Italia sì! | 15 settembre | diretta della prima puntata


Oggi pomeriggio debutta su RaiUno il nuovo programma condotto da Marco Lioni. Nel cast ci saranno Elena Santarelli, Rita Dalla Chiesa e Mauro Coruzzi.


Sabato 15 settembre, alle 16.40, su RaiUno  Marco Liorni ha debuttato con “Italia Sì!”. Liorni, dopo aver condotto per sette anni La vita in diretta, torna in televisione con un programma tutto nuovo che terrà compagnia al pubblico del sabato pomeriggio. Ad accompagnare il conduttore in questa nuova avventura ci saranno Elena Santarelli, Rita Dalla Chiesa e Mauro Coruzzi.

Seguiamo insieme la diretta della prima puntata:

Marco Liorni inizia così:

“Sono le 16.43 di un bel sabato di metà settembre, c’è la vendemmia e i bambini sono tornati a scuola. Su Raiuno inzia un nuovo programma. Amici di Raiuno ben ritrovati e benvenuti ad Italia sì!”

Parte l’inno nazionale.

Il conduttore annuncia i consiglieri: Rita Dalla Chiesa, Elena Santarelli e Mauro Coruzzi.

Entra Donatello, parrucchiere 46 anni. “Quando venite da me la privacy non esiste, un tizio mi raccontava di avere una storia parallela a quella del matrimionio” la moglie non sapeva niente. Se Donatello scoprisse che la moglie lo tradisce vorrebbe saperlo.

Martina Rossi, 19 anni e fa arti marziali, lo consiglia a tutte le ragazze per difendersi.

Tocca alla signora Orietta che fa gli auguri al nipotino di 5 giorni.

Liorni lascia il podio e la parola passa a Mauro Coruzzi che dice che il negozio del parrucchiere è il luogo dove il pettegolezzo regna sovrano.

Ogni persona che sale sul podio ha un minuto per raccontare la propria storia.

Entra la signora Mariuccia.

Mariuccia dice che Mauro la osserva molto. La signora ha quasi 92 anni e pratica il wind surf. Alla sua veneranda età sfida le onde e invita tutte le persone a non rimanere chiuse in casa ma devono uscire a fare sport. Gioca anche a golf.

I consiglieri sono molto sorpresi da questa storia, si chiedono come la signora faccia ad avere così tanta energia.

Entra un amico di Mariuccia il quale racconta che Mariuccia si arrabbia quando non può uscire di casa.

Entra ora Oxana con un suo sogno, quello di vivere in Italia.

Racconta che mentre era sui banchi di scuola un professore descriveva Roma come una città bellissima, piena di arte e di storia. Ora è riuscita ad andare a vivere a Roma e ogni mattina guarda il colosseo. Consiglia ai migranti, e non solo, di trattare bene Roma e il nostro paese.

Rita Dalla Chiesa dice che gli italiani sono i primi a non rispettare le cose che abbiamo intorno. Non le piace la maleducazione e non le piace che il fatto che i turisti sfregiano i monumenti e fanno il bagno nelle nostre fontane.

Oxana da straniera fa un appello a tutti. “Amate l’Italia!” e spiega come è stato il suo percorso per ottenere il permesso di soggiorno.

Interviene un signore del pubblico che racconta che una volta al colosseo ha visto degli stranieri rubare, ha avvertito le forze dell’ordine, che erano lì, e loro hanno risposto di non poter far nulla a causa di carenza di personale.

Inizia un dibattito in studio, si fanno i paragoni tra L’Italia ed i paesi stranieri, dove forse c’è più rispetto per le proprie città. Il discorso dei migranti va a finire sulla natalità, gli immigrati fanno più figli rispetto agli italiani e fanno crescere di numero il nostro paese che sta affrontando un periodo particolare.

Marco liorni presenta un ragazzo di 19 anni, Rocco Civitarese.

Ha scritto un libro intitolato “Giaguari invisibili” che racconta il mondo dei giovani. Sono graffianti quando devo essere aggressivi sui social e il discorso verte sui sogni dei giovani. “Sognare appartiene a tutti”. I giovani sono ancora “vivi” e hanno tanti sogni da realizzare, anche se nel mondo contemporaneo c’è molta competizione.

E’ la volta del prossimo ospite a salire sul podio, i consiglieri sono girati di spalle: è un signore che imitando Al bano, intrattiene il pubblico sulle note di “Nel sole”.

E’ Beppe Ferrante, sosia di Al bano. Vuole chiedere alla Rai un programma dedicato ai sosia. Il suo sogno è conoscere di persona il suo idolo.

Ora si cambia storia. Un ragazzo da quattro anni non esce più di casa. Ha 24 anni e si chiama Edoardo. Non ha più amici, non studio, non lavora, non sta vivendo più e sta sprecando la propria vita. Liorni legge la lettera della mamma disperata.

Successivamente introduce Fred, un altro ragazzo che ha avuto un passato simile. Non crede di essere “guarito” del tutto. Le madri accettano sempre di più le situazioni, i padri sono sempre un po’ più restii.

Fred consiglia alla mamma di Edoardo di non stare troppo addosso al figlio ma di fargli capire che la situazione non è sostenibile. Non ci sono consigli giusti da dare. Sempre più ragazzi si rinchiudono in camera, sono chiamati hikikomori.

Parte un clip di un signore che colleziona i bottoni. Gli piace giocare con una bustina piena di bottoni perchè lo trova rilassante.

Mauro Coruzzi torna sulla storia del ragazzo chiuso in casa.

Vuole mettere in guardia le mamme circa le dipendenze dai social e di farsi aiutare da specialisti perchè i ragazzi non possono sprecare il loro tempo prezioso dentro le quattro mura di una stanza.

Si rientra dalla pubblicità. Entra Giulio Violati, il marito di una famosa attrice: Maria Grazia Cucinotta.

Le fa gli auguri per i suoi 50 anni e racconta come si sono conosciuti. Fa una grande dichiarazione d’amore alla moglie.

La Santarelli è contenta e spiega che il marito non farebbe mai a lei una cosa del genere perchè è timido.

Giulio ha conosciuto Maria Grazia ai tempi della trasmissione Indietro tutta nel 1987 condotta da Renzo Arbore.

Il conduttore omaggia la Cucinotta ed Indietro tutta cantando con il pubblico in studio “La vita è tutta è un quiz.”

Subito dopo l’attrice interviene telefonicamente. Ciò che ama di Giulio è la leggerezza. Dovrebbe stare solo un po’ più attento alla linea. Giulio è, giustamente, geloso della moglie. Maria Grazia invece non lo è.

La prossima storia è quella di Pierina.

Si era recata in un ufficio pubblico per fare domanda per il reddito di inclusione, ha scoperto così di essere deceduta per l’Inps da 7 anni. La signora non sapeva nulla.

Sale sul podio un ingegnere che ha ceduto gratuitamente un brevetto all’Università Tor Vergata di Roma. Ci spiega in cosa consiste. La voce indica lo stato della nostra salute. Con un test vocale,in cui si parla in una macchina, si possono rilevare delle anomalie che possono far diagnosticare ai medici se è presente qualche patologia.

Con l’aiuto di un collaboratore ci mostra come funziona.

Mauro Coruzzi si offre volontario.

Indossa delle cuffie e legge delle frasi. Ogni frase deve ripeterla tre volte.

Elena Santarelli fa una giusta osservazione: la voce cambia con l’età, non rimane sempre uguale. L’ingegnere risponde che l’affermazione è giusta. Tengono conto, infatti, delle variabili dell’età e del sesso della persona.

Va in onda una clip sull’associazione “Telefono amico” formata da tutti volontari.

Ne parte subito un’altra. Inizia un simpatico filmato che ha come protagonisti Simone De Pasquale e Nathalie Guetta.

Il ballerino tenta di spiegare a Nathalie cos’è lo speaker corner. L’attrice poi fa un appello ai trasporti (ai taxi, ai treni, alle compagnie aeree) chiedendo che gli animali possano viaggiare tranquillamente con i loro padroni.

Liorni annuncia l’arrivo di una giornalista che conduceva il tg e delle trasmissioni. E’ stata estromessa dal piccolo schermo. La collega però non è ancora arrivata. Si passa così subito ad un’altra storia.

Marco Liorni mostra un gruppo di faldoni per annunciare il prossimo ospite.

E’ la signora Adele, mamma di Giuseppe Tusa.

Un giovane coinvolto nell’incidente del Porto di Genova, avvenuto il 7 maggio 2013. Era un militare della Guardia Costiera. Si è studiata tutti i faldoni che riguardano la storia del figlio per sapere la verità. La madre è molto arrabbiata, chi è colpevole deve pagare. Lamenta il fatto che la nave non era in buone condizioni. Vuole ottenere giustizia per la morte del figlio, deceduto mentre era sul posto di lavoro.

Il conduttore legge tutti i nomi delle altre vittime. La signora Adele mostra la foto del figlio.

Rita Dalla Chiesa ed Elena Santarelli si commuovono molto.

La giornalista Anna Cicalese è finalmente arrivata e sale sul podio.

E’ stata cacciata dai tg da quando è ingrassata di circa 40 kg per un problema ormonale. Ha lavorato come giornalista per 22 anni, conducendo il tg per una rete locale ed è stata autrice di 25 programmi. E’ stata anche inviata a Sanremo. Si trova costretta a cambiare mestiere. Ha sentito la discriminazione sulla sua pelle.

Marco Liorni saluta i consiglieri e ringrazia il pubblico per averlo seguito.

Termina così la prima puntata di Italia Sì!.



0 Replies to “Italia sì! | 15 settembre | diretta della prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*