Raffaella Carrà | dopo Ogni volta che è Natale torno in tv


Raffaella Carrà | dopo Ogni volta che è Natale torno in tv. Le apparizioni saranno finalizzate alla promozione del nuovo lavoro discografico


Qui alla Sony Music in via Carlo Imbonati a Milano, c’è aria di festa, direi proprio natalizia: la musica suona in sottofondo con la voce di Raffaella Carra` che canta canzoni natalizie…

Ma la sorpresa e` quando parte la musica altissima con i successivi più belli e storici della Nostra famosa cantante del Tuca TucaCuore batticuore, Pedro, Come e` bello fare l’amore da Trieste in giù e cosi tutti ci troviamo a muovere piedi e mani a suon di musica quasi senza accorgerci… 

Si presenta infatti proprio oggi il nuovo album di Raffaella Carrà in uscita dal 30 novembre. 
 
La conferenza inizia con Stefano Patara il vice presidente della Sony: “ci dicono che presentiamo sempre molti dischi, c’è chi dice fin troppi. Ma oggi siamo qui a presentare un disco che mancava: quello di Raffaella Carrà”. 
Ecco allora arrivare Raffaella Carra più bionda che mai, in perfetta forma. 
Prende gli applausi e prende subito la parola. Si dice emozionata perché non è più abituata a stare davanti alle telecamere. 
Con la sua semplicità e simpatia dice: sono fiera della canzone dell`album perché non volevo nemmeno essere nel video ma ci tenevo a parlare di amore e di nuove famiglie”.
Inizia a parlare a ruota libera forse proprio per rompere il ghiaccio. 
Nel suo incipit parla di donne, di amore di sofferenza e violenza: “Le donne DEVONO essere forti e non andare mai all`ultimo appuntamento. Le donne sono importanti e insieme agli uomini giusti devono fare valere il proprio valore”. 
Raffaella torna poi a parlare del disco targato Sony Mucis: “Non volevo fare questo album, ma alla fine ne sono felice perché parla di amore, perché mi sono divertita anche a riarrangiare i pezzi e cantare vecchi brani famosi con nuovi sound. Ho fatto walzer, ho fatto suoni latini, ho fatto canzoni alla Frank Sinatra”. 
Tutti sappiamo continua la Carràche Halleluja non è un pezzo natalizio, ma quando l`ho sentito non potevo resistere nell`inserirlo. Io però sono quella del Tuca Tuca, e nn potevo certo farlo coi dovuti crismi e così il pezzo è lirico ma lo canto con due giovani eccellenti soprano Erica Realino e Vittoriana de Amicis
È un brano emozionante, io in questo brano sono ‘piccola’ e queste due ragazze volano invece molto alto.
Felice navidad è la mia spina nel cuore. Non è un brano spirituale volevo cantarla in versione nuova reggeton ma la Sony non ha voluto. Che peccato… “e ovviamente ride.
Ancora la Carrà: ” E` un album molto bello, è pieno di colori, sapori e belle melodie.
Sono contenta di presentarlo qui a Milano perché mi ha sempre portato fortuna. Per me vuol dire molto: feci il programma con il mio amato Corrado. Milano mi ha  sempre amata e spero che anche questo album risenta della sua buona influenza.
Sarebbe una grande soddisfazione appendere il disco alla mia parete che ha un buco /bianco…
Per quanto riguarda gli appuntamenti in tv, la Carrà annuncia: “posso dirvi che andrò ospite da Carlo Conti per cantare l’inedito ‘Chi l’ha detto’ e poi all’Antogniano per cantare anche Happy Christmas. E poi andrò da Fabio Fazio che ho conosciuto quando era giovanissimo e faceva l`imitatore. Gli sono molto affezionata”.
Dalla sala chiedono se farà concerti dal vivo e lei ridendo come solo lei sa fare, risponde che ormai ha una certa età e non c’è la può più fare… 
Addirittura non voleva nemmeno apparire nel video del nuovo inedito, poi l`hanno invece “obbligata” a comparire seppur in piccolo. 
 
E ancora “Ti sei resa conto che hai dato l’esempio e una  spinta ad altre donne ?” 
Risponde: “Io ho avuto molta fortuna, io ho sempre creduto nella libertà e l’ho sempre ricercata. Involontariamente sono diventata un simbolo. Certo io sono stata fortunata ho sempre incontrato uomini che hanno creduto in me e che mi hanno sempre rispettata”.  
Sei un’icona gay. Ti fa piacere? 
Risponde:Posso dire che l’ironia è la chiave di tutto: i miei testi sono troppo intelligenti per averli scritti io, li scriveva Boncompagni. Probabilmente il fatto è che ‘Io non me la sono mai tirata’ (si dice così anche qui a Milano??) . Perché c’è sempre qualcuno più brava, più bella, l`importante è sempre essere sincera, semplice, vera e soprattutto saper essere ironica. 
Io ho sempre incontrato persone gay attorno a me, costumisti, attori, cantanti, truccatori, e non potevo pensare che ci fosse questo gap fra ragazzi gay e le loro famiglie di origine che non li accettavano… Alla fine mi sono trovata a dare loro voce ed ad appoggiarli anche per caso… “
 Le piace la musica di oggi?
” Non esiste un tempo della musica.. L`importante è che non sia scritta a tavolino. Io non credo che la musica più ‘vecchia’ sia più bella di quella di oggi, la musica è universale e eterna. L’importante è che ci sia una bella melodia e cura del testo” 
Come passa il Natale? 
“Se sono a Roma mangio spaghetti e tonno come mi ha insegnato Mastroianni perché porta fortuna, se sono a Bologna prima quando ero piccola lo passavo con la mia mamma, la mia nonna e i cugini. Poi con Jacopino lo passavo coi miei nipoti ora che tutti sono grandi faccio viaggi con la famiglia. 
Mi dedico molto anche a persone che soffrono”. 
Per tutta la conferenza stampa, Raffaella ride e sorride, racconta come fosse a casa fra amici. La sua forza è la sua spontaneità e la sua simpatia sincera. Non elemosina le risposte, si dà, si percepisce che ha voglia di raccontare e stare fra la  gente. E fra le altre cose conclude il suo discorso dicendo: “il mio premio più grande è essere voluta ben dalla gente. Davvero per me è importante essere riconosciuta come vera e sincera e brava dalla gente comune.” 
Si conclude così la conferenza stampa fra sonori applausi e sinceri sorrisi con di nuovo le sue  canzoni in sottofondo.

Ogni volta che è Natale | il disco

Il nuovo disco sarà disponibile in quattro edizioni speciali: Standard version, CD (conterrà 9 brani classici del Natale interpretati da Raffaella e un inedito, dal titolo “Chi l’ha detto”); Deluxe Edition, 2CD (CD standard + disco bonus con 19 hit dell’artista); LP (conterrà i brani del CD standard e si presenterà in due “colorazioni”: silver limited edition e white) e Super Deluxe (composta da un 45 giri con un particolarissimo formato a stella, i 2 CD della deluxe version, + un portachiavi con gli “auguri” di buone Feste di Raffaella Carrà).
Quest’ultima sarà un’edizione limitata e numerata (saranno pubblicate, infatti, solo 2000 copie, 500 delle quali conterranno un regalo speciale dell’artista).
Il brano top dell’album, che si può già sentire in radio e di cui è  arrivato il 16 novembre scorso, il video è “Chi l’ha detto”,  diretto dal regista Gianluca Montesano.
 



0 Replies to “Raffaella Carrà | dopo Ogni volta che è Natale torno in tv”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*