La Corrida 2019 | diretta 10 maggio | Flora e Davide si sposano e vincono


Torna la Corrida | Al timone Carlo Conti, che tra risate e talento ci presenterà le esibizioni dei dilettanti allo sbaraglio


Torna questa sera Carlo Conti al timone della quarta puntata dello show portato al successo da Corrado Mantoni. I dilettanti allo sbaraglio si presentano sul palcoscenico e si sottopongono al giudizio di un pubblico implacabile e severo che li premia, oppure li boccia, a suon di applausi e campanacci.

A tra poco con la diretta.

Inizia il programma. Carlo Conti annuncia che stasera Ludovica ballerà insieme ai ballerini allo sbaraglio. Scelgono poi insieme la signora Rosaria, che indossa uno splendido cerchietto floreale hawaiano.

Armando ha 26 anni e studia giurisprudenza. La sua vera vocazione è però il canto – o almeno così dice. La sua versione di “Mi fa volare” di Rovazzi e Morandi lascia a desiderare. Speriamo che come principe del foro Armando sia meglio!

Anche la concorrente successiva, Maria, è appassionata di Musica. La sua versione di “Tanta voglia di lei” dei Pooh è però decisamente affrettata e del tutto fuori tempo rispetto all’orchestra. Bocciata anche lei.

E’ poi il momento di Davide, un rumorista/ballerino. Il suo nome d’arte è Davidation ed è appassionato di rumori sin da piccolo. Esegue il suono di alcuni motori di macchine e di strumenti musicali. E’ bravo, ma il pubblico non apprezza. Carlo Conti gli fa ballare il rock’n’roll per vedere se ha sbagliato performance. Stavolta il pubblico applaude, probabilmente per la simpatia.

Si ritorna al canto con Fortunato, un alpino. Canta “Vecchio scarpone” con grande gioia e carisma. Gli brillano gli occhi, ma la voce non è quella di Sinatra. Rispetto ai suoi predecessori di questa sera brilla e convince il pubblico. Vince il premio dolcezza!

Gaetano lavora in un caseificio, ma ama la street dance. E’ timido, ma quando danza è padrone del palco. Si dimostra sciolto e credibile. Il pubblico gli dedica una standing ovation. Per festeggiare Carlo e Ludovica si esibiscono con lui in una delle più celebri mosse della street dance: l’onda.

Giorgio ha 84 anni e suona il suo fondoschiena con l’aiuto di tre trombette. Una è posizionata su una sedia (quella suonata con il lato b), mentre le altre due sono suonate a mano. L’effetto è straniante, ma le risate sono inevitabili. Il pubblico apprezza, ma non troppo. Giorgio non passa in finale.

Luca è un musicista e stavolta ci troviamo davanti ad un talento vero. Suona il pianoforte con maestria e trasporto. Il pubblico balla sulle note del suo rock’n’roll, lo segue anima e corpo. Luca stupisce, finendo seduto sotto il pianoforte, ma continuando a suonare – senza guardare. Applausi scroscianti e standing ovation, lo rivedremo in finale.

Anna adora la poesia. Stasera mostra la sua bravura nella composizione dei testi riadattando il testo di “Mamma” di Claudio Villa per inviare un messaggio al figlio. Gli chiede di trovarsi una fidanzata che gli voglia bene e che lo renda felice. L’intonazione lascia a desiderare, ma l’idea è molto carina.

Bruno è un cantautore. Stasera presenta la sua “Il gabbiano Sglosh”, che definisce “un inno alla libertà”. Danza e mima il testo; apre le braccia come se fosse lui stesso un gabbiano. La sua performance mira ad essere un musical. Il ritmo è orecchiabile, l’ironia (ed autoironia) è evidente. Tutto sommato gradevole, anche se il pubblico non apprezza.

Pina Antonella è una ex cubista che ha ancora la danza nel sangue. Si presenta sul palco con una tutina anni 80 rosso fuoco – in tinta con i capelli. Balla sulle note di “Rythm of the night”, si scatena, ma d’altronde l’ha dichiarato: “Ballo per farvi divertire, l’ho sempre fatto per divertimento”. Frana rovinosamente a terra perchè non vede uno scalino, ma si rialza e continua perchè “show must go on”. Il trionfo della voglia di vivere. Brava Pina!

I concorrenti successivi, Davide e Flora, sono innamorati da 8 anni e presto andranno a convivere. Raccontano di sublimare il proprio amore cantando e stasera eseguono “Hallelujah” di Jeff Buckley. Dolci e bravi, bravi e dolci. Si tengono per mano e si guardano negli occhi, la standing ovation è assicurata.

Colpo di scena a fine esibizione. Lui si inginocchia e la chiede in sposa. Lei si commuove ed acconsente. Fiori d’arancio e si vola in finale!

Romolo ama danzare.Non ha il classico aspetto del ballerino, sembra più un impiegato d’azienda. Si presenta sul palco in giacca e cravatta, ma quando parte la musica si trasforma. Balla “come se non ci fosse un domani” e trascina sul palco anche Carlo.

Cesare è un musicista davvero particolare. Il suo strumento sono i suoi denti. Suona con le nocche delle mani e segue perfettamente la melodia. Il pubblico non apprezza, ma non avrebbe meritato la valanga di fischi e campanacci ricevuta.

E’ il momento dei ballerini allo sbaraglio, prima di scoprire come se la caveranno vediamo la coreografia eseguita dal corpo di ballo de La Corrida e da Ludovica nei panni di Mortisia.

I danzatori scelti tra il pubblico si sono esercitati duramente ed ora che sono in scena mostrano – tutto sommato – una buona padronanza della coreografia. Il risultato è piacevole.

Tornano in scena i concorrenti allo sbaraglio che questa sera sono riusciti ad arrivare in finale. Fortunato, Gaetano, Giorgio, Luca, Giancarlo, Flora e Davide. Chi di loro vincerà la puntata?

Si giocano il primato Luca e Flora e Davide. Vince la coppia. Questa è davvero una serata davvero da ricordare per loro!



0 Replies to “La Corrida 2019 | diretta 10 maggio | Flora e Davide si sposano e vincono”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*