La sai l’ultima? Digital edition | Diretta 19 luglio 2019 | Bicio in finale


Puntata semifinale per il varietà la sai l'ultima? Digital Edition condotto da Ezio Greggio, affiancato da Romina Pierdomenico. Ospiti della puntata : Paolo Bonolis e Maurizio Mattioli.


E’ andata in onda, alle 21.25 su Canale 5, la quinta e penultima puntata de La sai l’ultima?- Digital Edition con la conduzione di Ezio Greggio e Romina Pierdomenico.

Continua la sfida a colpi di barzellette tra le squadre capitanate da Biagio Izzo, Scintilla e Maurizio Battista. A sostegno delle squadre ritroveremo inoltre i “Jolly ” rappresentati da Valentina Persia, Alessandro Paci e Geppo Show.

Gli ospiti della quinta puntata sono Paolo Bonolis e Maurizio Mattioli.

Seguiamo insieme la puntata:

Il conduttore ringrazia il pubblico per i buoni ascolti ottenuti finora. Dopo aver presentato i coach e la compagna di viaggio Romina Pierdomenico si entra nel vivo della gara.

I finalisti sono Carmine Cavezza per Biagio Izzo, Lidia de Santis e Willer Collura per Scintilla e Raoul Maiuli per Maurizio Battista.

La prima manche è dedicata al Nord Sud.

Il primo ad esibirsi è Carmine che racconta di un anziano che tenta in tutti modi di non far bere ad un altro l‘acqua non potabile da una fontanella.

La seconda è Loredana, racconta la prima notte di nozze di una coppia del Sud. La moglie è delusa dalle modeste dimensioni del marito.

Massimo invece descrive l’incontro tra due vecchi amici. Una volta a casa di uno dei due, l’altro scopre che il cane San Bernardo suona magistralmente il pianoforte.

La prima manche è vinta da Massimo per la squadra di Scintilla.

Si passa ora alle barzellette vestite. Prima di iniziare Ezio Greggio, Romina Pierdomenico, Nino Formicola e Scintilla interpretano alcuni sketch ambientati al ristorante e al commissariato dei carabinieri.

La barzelletta vestita della squadra di Biagio Izzo è ambientato nella scuola. Biagio Izzo è figlio di genitori ricchi e viene scortato da due bodyguard e racconta alla maestra di aver  incontrato per strada un barbone. Dato che il clochard non paga le tasse, Izzo ha avvisato Matteo Salvini.

L’ambiente scelto della squadra di Maurizio Battista è il bar. Mentre un cliente racconta le disgrazie che gli sono accadute nella vita, il barista mangia tutti gli stuzzichini del suo aperitivo.

Scintilla invece ha scelto il manicomio. Due matti discutono sulla buona educazione nel rispettare le file negli ambienti pubblici, nel loro caso al mercato.

La classifica per ora è la seguente: terzo posto Biagio Izzo, secondo posto per Maurizio Battista e al primo Scintilla.

Maurizio Battista ha deciso di schierare il suo jolly: Geppo.Un uomo per fare breccia nell’alta società invita i personaggi più influenti della Roma bene nella sua mega villa. E’ disposto a regalare 100.000 euro, una Ferrari e una barca a chi riuscirà a nuotare nel suo laghetto dove vi abitano due coccodrilli. Nessuno per ora si fa avanti. Viene aggiunta come posta anche la moglie del padrone di casa. Un uomo viene gettato in acqua ed esce con i vestiti strappati ed insanguinati.

Grazie all’intervento del Jolly Maurizio Battista vola al primo posto.

Fa il suo ingresso il primo ospite della quinta puntata : Paolo Bonolis. La prima domanda di Greggio è “Cos’è per te la comicità?”. Bonolis adora l’humour nero ed uno dei miei maestri è stato Raimondo Vianello. Una volta lo incontrò nel bagno del teatro dove si stava svolgendo la cerimonia di premiazione dei Telegatti.

Il discorso poi verte sulla comicità romana.  Bonolis spiega che a Roma c’è un umorismo cinico, al contrario dell’umorismo sofisticato partenopeo. Il particolare cinismo lo ha ripreso da suo padre. Greggio poi ha una domanda dedicata a Laurenti:” Ma Luca Laurenti ci è o ci fa?” Bonolis risponde in modo diretto ” Luca è”.  Come aneddoto Bonolis racconta che durante un viaggio all’estero Laurenti ha mangiato una scatoletta per gatti al gusto tonno.

Paolo Bonolis racconta ora la sua barzelletta. Due amici si rincontrano dopo 4 anni. Uno racconta all’altro che da quando si è sposato ogni notte fa lo stesso incubo. Per risolvere il problema si rivolge ad uno psicanalista tedesco che lo ipnotizza.

La prossima manche è dedicata alla scuola. Biagio Izzo schiera Ignazio. Pierino ogni giorno viene preso in giro dai compagni perchè essendo povero, non può permettersi di mangiare l’aragosta.

Per Maurizio Battista c’è Augusto.Il papà di Augustarello è costretto a trasferirsi da Roma a Bolzano e per tale motivo il bambino cambia scuola. In classe deve vedersela con la maestra, tedesca DOC.

Scintilla invece sceglie Daniele. Una maestra interroga in matematica due alunni, uno è Gioacchino, l’altro è Pierino. Quest’ultimo risolve i  problemi con le sue strambe teorie.

Biagio Izzo ha deciso di chiamare in causa il suo jolly: Alessandro Paci. La vicenda si svolge in un bar dove il cliente ordina un gran numero di alcolici anche se non può bere.

Il secondo ospite della quinta puntata è Maurizio Mattioli. Greggio e Mattioli hanno lavorato insieme in Anni ’60, Anni 90 e Box office 3D. Uno dei suoi maestri di comicità è stato Lando Fiorini. 

Racconta ora la sua barzelletta. Un uomo stanco delle solite vacanze al mare decide di munirsi di coltello, zaino e sacco a pelo e raggiungere la Savana. Lì si scontra con un leone.

La manche successiva è dedicata ai calciatori. Biagio Izzo sceglie Bruno. Un uomo affida il suo gatto alcune settimane a Francesco Totti per motivi lavorativi . Al suo rientro il gatto è deceduto.

Maurizio Battista sceglie il finalista Raoul.  Racconta che al mare si incontrano Buffon e Del Piero. Il portiere è stato ferito dopo aver partecipato ad una gara di cavalli all’ippodromo.

L’ultima ad esibirsi, per Scintilla, è Lidia. Su richiesta della dirigenza Totti deve  spiare Cassano. Scopre così che quest’ultimo va a letto con la moglie del dirigente.

La sfida è vinta da Lidia è al momento secondo la classifica in testa c’è ancora la squadra di Scintilla.

Il comico fa scendere in pista il suo jolly: Valentina Persia. Una signorina entra in un bar dove due compari interloquiscono. La signorina è disposta a concedersi a uno dei due uomini in cambio di soldi, auto sportive e non solo…

La Sai L’ultima – Digital Edition omaggia i grandi volti della comicità italiana attraverso immagini di repertorio: Raimondo Vianello, Ugo Tognazzi e Nino Manfredi.

Nella fase successiva i Jolly vengono interscambiati per la sfida dedicata ai grandi della comicità italiana, Valentina Persia viene assegnata a Biagio Izzo, Alessandro Paci a Maurizio Battista e Geppo a Scintilla.

La sfida è vinta dalla Persia ma Scinitlla resta primo in classifica.

La gara prosegue con le barzellette pepate. Pino, per Biagio Izzo,racconta che una moglie chiede al marito di trovare un uomo di colore perchè sogna che mentre i coniugi fanno l’amore, il terzo incomodo deve sventolarli. Non provando piacevoli sensazioni i due uomini si scambiano.

Per la squadra di Di Battista c’è Felix. Una domestica chiede un aumento alla padrona di casa perchè è più brava a cucinare e stirare di lei ( gliel’ha detto il marito) . E’ anche più brava a fare l’amore ( gliel’ha detto il giardiniere).

Per Scintilla c’è Bicio. Descrive una coppia che intenta a fare l’amore in macchina ha dimenticato di tirare il freno a mano e così si sono ritrovati a casa di un’altra persona.

Il vincitore delle barzellette pepate è Bicio.

Franco Terlizzi, nei panni di un prete, tenta invano di raccontare una barzelletta perchè viene continuamente interrotto da Nino Formicola.

A contendersi il titolo di finalista ci sono Pino, Bicio ed Augusto. Bicio va direttamente in finale. Bruno, Pino e Augusto vengono ripescati mentre la puntata è vinta dalla squadra rossa ovvero quella capitanata da Scintilla. Ora la squadra dei finalisti è composta da 10 barzellettieri.

Termina cosi la semifinale di La sai l’ultima? Digital Edition.



0 Replies to “La sai l’ultima? Digital edition | Diretta 19 luglio 2019 | Bicio in finale”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*