Stasera tutto è possibile, 20 febbraio 2018, puntata in diretta


20 febbraio 2018. Nuova puntata su Rai 2 con l'intrattenimento: va infatti in onda una nuova puntata di Stasera tutto è possibile, il programma condotto da Amadeus.


Seguiamo la puntata in diretta, trasmessa sulla seconda rete Rai a partire dalle 21.20.

Questa sera giocano: Guillermo Mariotto, Sergio Assisi, Giulia Salemi, Clemente Russo, Debora Villa, Max dei Fichi d’India, Francesco Paolantoni, Gloria Guida.

Si comincia con la Tarock Band, in cui i concorrenti si alternano in rapida sequenza al microfono per cantare in playback. Questa era l’anteprima; rotto il ghiaccio, tocca subito alla Stanza Inclinata.

I 22 gradi di pendenza del pavimento danno adito a facili battute su chi sta dietro a chi. Amadeus legge le linee guida su cui improvvisare: siamo in ospedale, poco prima di un intervento chirurgico. Assisi e Max scivolano con disinvoltura; il paziente Paolantoni invece, è sotto effetto di gas esilarante come anestetico.
Siccome il paziente non si addormenta, ecco che intercede Russo con un gancio.

Dopo il break pubblicitario, via di Step Burger: l’hamburger da comporre con i concorrenti vip. Gloria Guida sceglie gli ingredienti sotto la guida dello chef “Gian Manzo”.

Mariotto, Paolantoni e Salemi vengono scelti per lo Step Rebus: ciascuno di loro deve mimare una parola, mentre il resto del gruppo deve indovinare tutta la frase. Poi tocca a Max e alla Guida, seguito dal trio Villa-Russo-Assisi.

Per la prossima manche, il Segui il labiale. Sergio Assisi deve scandire la frase “sono Assisi, asso del sesso”: Clemente Russo non capisce, l’altro sentenzia che evidentemente ha preso troppi cazzotti.
Per Max invece, “io mi depilo gambe e petto”: Giulia Salemi capisce “mi impilo”.

Gloria Guida e Sergio Assisi fanno Zap Zapping alla tv: dietro lo schermo ci sono Max e Paolantoni, a cui spetta improvvisare i programmi scelti dalla coppia. Si spazia tra documentari sui pesci, telegiornali, cartoni animati e quiz di Amadeus.

Il gioco riprende col Tutti giù per terra. Strisciando a terra, Sergio Assisi è Peter Pan e Mariotto una Wendy che lo vuole baciare; Paolantoni si butta a terra come Capitan Uncino. Il ruolo di Spugna va a Max dei Fichi d’India.

Si prosegue con Dalla a alla z: il gioco consiste nel tentare di costruire un discorso di senso logico usando parole che, in sequenza, inizino con una lettera dell’alfabeto.
Si balla quindi in stile country per il Folk e Bifolk. Quindi Step Market: senza sapere quale sia l’oggetto, una tromba, Max dei Fichi d’India deve cercare di venderlo decantandone le qualità.
Gilia Salemi viene imbracata e sospesa a mezz’ aria per il Mimo Volant: la ragazza deve mimare delle parole, i compagni devono riuscire a indovinare.

Le chat telefoniche irrompono nel programma: Digi Step. Sergio Assisi prova a rimorchiare la Salemi inviandole dei messaggi: 10 secondi per scrivere ogni messaggio. Strafalcioni di digitazione a parte, alla fine si scopre che Assisi aveva sbagliato persona.

Angolo cocktail in agguato: naturalmente cocktail disgustosi, come camomilla mixata con cacio e pepe, o brodo di pollo con panna. Le bevande sono da bere Tutto d’un fiato, destinate a chi indovina le riposte del quiz musicale: chi si salva infatti, ha la possibilità di bere prima gli intrugli meno vomitevoli, come acqua o acqua di mare.
Con il ricordo del bacio tra Peter Pan e Wendy impresso bene in mente, Mariotto e Assisi vengono chiamati per l’Alpha Body. I due devono disporsi a terra, assumendo le posizioni di lettere dell’alfabeto: devono comporre la parola “ganzo”. E prima di lanciare la pubblicità, la Cam.

Alla 23.43 altro giro di Stanza Inclinata. Stavolta i concorrenti impersonano dei ladri che tentano il furto di una cassaforte: all’interno, la foto di Johnny Dorelli.

La puntata si conclude qui.



0 Replies to “Stasera tutto è possibile, 20 febbraio 2018, puntata in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*