Boss in incognito, 15 marzo 2018, puntata in diretta


Nuovo appuntamento con il programma di Rai 2 in cui un noto imprenditore conosce i suoi dipendenti travestendosi da apprendista. Protagonista di puntata Stefano Cigarini, ad del parco divertimenti Cinecittà World.


È andata in onda su Rai 2 la quarta puntata di Boss in incognito, il programma condotto da Gabriele Corsi. A vestire i panni di un apprendista stasera sarà l’imprenditore Stefano Cigarini, ad di Cinecittà World, parco divertimenti con sede a Pomezia (Roma). Noi lo seguiamo in diretta.

Faccio il lavoro più bello del mondo perché aiuto le persone a divertirsi“, dice il manager che ha tante esperienze di successo alle spalle. La sua carriera è iniziata nella discografia, incontrando casualmente Lucio Dalla in piazza a Bologna. Il cantante fu conquistato dalle sue capacità e i due hanno lavorato molto insieme. La moglie del boss, Daniela, ammette che il consorte a causa del lavoro è poco presente in casa per crescere insieme i loro bambini. Dal canto suo, lui prova a fare il possibile per conciliare impegni professionali e familiari.

Inizia il travestimento, che come sempre è molto efficace per depistare eventuali sospetti: rasato a zero, con una folta barba finta (come la pancia) e gli occhiali, Stefano Cigarini si trasforma in Domenico.

Il primo incontro è con Michele, il manutentore delle attrazioni. Si sfidano le vertigini: insieme i due, opportunamente imbragati, salgono in cima ad una delle montagne russe del parco giochi, a 32 metri. L’uomo è molto scrupoloso, controllando ogni bullone e lo fa tutti i giorni. Durante la giornata, a parco aperto, i due intervengono per alcuni guasti: il boss avrebbe preferito evitare che ciò accadesse, ma nel complesso è molto soddisfatto.

Nella chiacchierata post-turno, l’uomo racconta la sua vita complicata: fu cacciato di casa dal padre a 15 anni e costretto a vagabondare e elemosinare. Separato con un figlio di 23 anni, il ragazzo ha un tumore alle ossa e si sta sottoponendo a chemioterapia. Il padre si commuove, comprensibilmente, nel raccontare questa storia e il finto boss lo abbraccia.

Secondo giorno: Cigarini stavolta incontra Alessandro. Il ragazzo vende gli hot-dog e waffle all’interno del parco su una postazione mobile. Stavolta il boss è scontento per più di un motivo: i rimproveri fatti davanti al pubblico che invece andrebbero fatti in separata sede; l’alternarsi tra preparazione dei piatti e la cassa, maneggiando cibo e soldi senza distinzione mettendo a rischio l’igiene. Il boss a un certo punto resta solo perché Alessandro deve prendere delle provviste: Cigarini però riesce a cavarsela e il suo tutor apprezza.

Il sogno del ragazzo sarebbe quello di sfondare nella musica come rapper. Anche lui non ha passato un’esistenza serena: ha sofferto di problemi depressivi ed è stato più volte ricoverato in ospedale, pensando anche al suicidio.

Prijska è la stalliera, che si occupa di far mangiare e pulire i cavalli che poi sono coinvolti nelle esibizioni all’interno del parco. Il suo lavoro è anche tenere in ordine e l’ambiente in cui gli animali vivono. Il boss è chiamato a spalare letame ed avvicinare il fieno ai cavalli, dai quali Cigarini è molto intimorito. Il suo mestiere, che fa con passione, essendo molto impegnativo, l’ha portata a non avere molta vita sociale.

Stefano Cigarini stavolta incontra Andrea, un attore che lavora nella “Horror house”, un’attrazione destinata al pubblico. Per questo motivo, il boss è chiamato anche a truccarsi perché insieme al suo tutor deve trasformarsi da zombie: l’obiettivo dei due è spaventare il pubblico che entra nella stanza dell’orrore. L’ad è poco pauroso, Andrea per questo lo spinge ad essere più cattivo. Il ragazzo è attento a recitare bene per impaurire gli attori, a volte è un po’esuberante: ad esempio salta da una finestra e questo preoccupa il boss per la sua sicurezza.

Andrea nella vita lavora in campo teatrale come attore di musical: sogna di lavorare a Londra in questo settore. Qualche anno fa pesava 110 kg, una condizione fisica dettata da problemi personali: la morte della madre per un tumore e la fine di una storia d’amore. Come Alessandro, ha meditato il suicidio ma poi si è gradualmente ripreso, con l’aiuto di un amico.

L’ultimo tutor per il boss in incognito si chiama Nadia, che bada alla pulizia del parco da lui gestito. La donna è molto concreta e invita l’apprendista ad essere rapido nella pulizia degli ambienti, bagni compresi. L’unica perplessità che ha sta nel fatto che non pulisca completamente lo specchio a causa della sua bassa statura. Nadia è sposata con tre figli: una è affetta da ritardo mentale, causata da un errore dei medici nel momento del parto. Questo problema comporta che non possa vivere da sola, per cui ad assisterla c’è il marito quando lei lavora.

Cigarini deve svelare la sua vera identità ai 5 dipendenti con cui ha avuto modo di collaborare. Si comincia da Michele, il primo tutor incontrato. Cigarini si complimenta con lui per la sua scrupolosità e gli consegna un contratto a tempo indeterminato. L’ad intende contribuire alle cure del figlio del dipendente e così gli regala un assegno da 5000 euro. L’ultima sorpresa è un video messaggio dal figlio che gli rinnova tutto il suo affetto.

A Prijska, la stalliera, il boss non fa nessun appunto come prevedibile anche dal filmato precedente. Le regala un corso professionale di addestratore di alta scuola, che le potrà permettere, un domani, di aprire un suo maneggio. In seguito la premia con una transumanza: un viaggio a cavallo di 4 giorni che potrà fare con 3 persone. Porterà con lei la madre, la sorella e un’amica.

Il terzo faccia a faccia è tra Cigarini e Andrea, l’attore dell’Horror House. Come anticipato, il boss gli ricorda di evitare i salti dalla finestra nell’apposita stanza per evitare problemi di sicurezza personale e dei clienti che lì vi entrano. Questo è l’unico neo: il premio per il ragazzo è l’offerta per entrare a far parte del musical ufficiale di Cinecittà World. Inoltre, gli vengono regalati 5 biglietti per altrettanti musical da vedere a Londra. Anche il viaggio è pagato dall’azienda.

Nadia, l’addetta alle pulizie del parco, Cigarini fa molti complimenti per la sua attenzione nel lavoro che svolge quotidinamente. Per questo motivo, anche per lei è pronto un contratto a tempo indeterminato. In più, la donna riceve in regalo un soggiorno di una settimana, per tre persone, a San Giovanni Rotondo e un rosario in oro bianco.

Penultimo incontro per il boss, che stavolta rivede Alessandro, il ragazzo che preparava waffle e hot-dog. Dopo avergli tirato le orecchie per gli errori commessi durante il suo tutoraggio, Cigarini lo loda per la sua passione nel lavoro e gli dà l’occasione per sfondare nella musica: produrrà il suo prossimo videoclip e lo inserirà nel cartellone della prossima stagione di Cinecittà World come cantante. Infine, un sorprendente video messaggio del rapper Gue Pequeno che lo invita ad un suo prossimo concerto: potranno salutarsi nel backstage.

Termina qui la puntata odierna. La prossima andrà in onda lunedì 22 marzo, alle ore 21:20 circa, su Rai 2. La trasmissione subirà un cambio di programmazione a causa della scelta dell’emittente che ha fissato per giovedì 22 marzo il ritorno in onda di The Voice of Italy.



0 Replies to “Boss in incognito, 15 marzo 2018, puntata in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*