Terence Hill: lascia la tonaca di Don Matteo per Il mio nome è Thomas al cinema


Terence Hill: lascia la tonaca di Don Matteo per Il mio nome è Thomas al cinema. L'attore torna sul grande schermo con una pellicola dalle atmosfere western, genere per il quale è diventato famoso insieme al partner Bud Spencer. Il film nelle sale il 19 aprile è dedicato proprio all’attore recentemente scomparso.


Accadrà il 19 aprile: Terence Hill, lo storico interprete di Don Matteo, abbandona la tonaca e la bicicletta per trasferirsi momentaneamente al cinema.

L’attore non ha saputo resistere al richiamo del grande schermo. E dopo 11 stagioni di Don Matteo, eccolo tornare protagonista di un film di ambientazione western. Si tratta del genere per il quale è diventato famoso grazie a titoli come “I quattro dell’Ave Maria“, “Il mio nome è nessuno” e “Lo chiamavano Trinità“, pellicole che tra l’altro, l’attore ha girato in coppia con l’amico e partner Bud Spencer (all’anagrafe Carlo Pedersoli) recentemente scomparso.

Dunque Terence Hill cambia completamente genere, e diventa il personaggio principale di una storia on the road che si svolge tra la Spagna e l’Italia. Il protagonista Thomas è legatissimo alla sua motocicletta a bordo della quale affronta un viaggio solitario verso il deserto.

La vicenda coinvolge una giovane donna con la quale Thomas dividerà un’avventura molto particolare. Le atmosfere infatti sono quelle del classico western americano con inserimenti italiani e soprattutto con uno sguardo al passato più prestigioso del genere.

Nel cast ci sono Veronica Bitto, Guia Jelo e Andy Luotto.

Il mio nome è Thomas segna il ritorno di Terence Hill sul grande schermo a dimostrazione che l’attore non ha rinnegato le proprie radici e soprattutto l’ambiente dal quale proviene. Il suo ruolo nella trama è molto variegato ed è naturalmente del tutto differente da quello del prete rassicurante e familiare che i telespettatori sono abituati a seguire nella serie Don Matteo.

Per girare il film, Terence Hill ha atteso la fine delle riprese della serie televisiva ed ha anche rinunciato a “Un passo dal cielo” la cui quarta stagione è andata in onda lo scorso anno con protagonista Daniele Liotti che ne aveva preso il posto.

Terence Hill continuerà a dividersi tra piccolo e grande schermo e soprattutto sarà, anche nella prossima stagione di Don Matteo, il prete in bicicletta che arriva a risolvere tutti i misteri di Spoleto molto prima della Stazione locale dei Carabinieri.

Il mio nome è Thomas | la trama

Il mio nome è Thomas si svolge sulla strada “on the road”. Quando Thomas incontra Lucia, una giovane amante dei viaggi come lui, intuisce subito che la donna gli sconvolgerà tutta la vita. Infatti a livello immediato deve salvarla da situazioni molto difficili e anche da una aggressione da parte di due delinquenti.

Quando cerca di liberarsene imbarcandosi di nascosto per Barcellona, Lucia trova un pretesto e parte insieme a lui. Passano soltanto alcuni giorni e Thomas è di nuovo solo. Ma non durerà a lungo. Infatti quando è arrivato verso il deserto, si stabilisce in un piccolo paese abbandonato e abitato da pochissime persone. Qui avrà la sorpresa un bel giorno di ritrovare Lucia, arrivata ancora una volta a mettere a soqquadro la sua esistenza. Adesso però non possono fuggire. Sono in un posto isolato e costretti a vivere fianco a fianco.

Malgrado le differenze delle loro personalità, cominciano lentamente a conoscersi e ad aiutarsi reciprocamente. Tutt’intorno l’ambientazione western fatta di deserto, sabbia e polvere. Ma l’amicizia instaurata piano piano si trasforma in un sentimento più profondo. Non mancano le solite “scazzottate” dei film western che fanno parte della storia professionale di Terence Hill.

Il mio nome è Thomas | il trailer ufficiale



0 Replies to “Terence Hill: lascia la tonaca di Don Matteo per Il mio nome è Thomas al cinema”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*