Scanzonissima| 6 giugno 2018| puntata in diretta


Appuntamento questa sera su Rai 2 con Scanzonissima, il game show condotto da Gigi e Ross.


In onda dalle 21.20, gli ospiti si sfideranno a suon di brani e giochi. Seguiamo la quarta puntata in diretta.

Si affrontano due squadre, una capitanata da Marco Carta e una da Deborah Iurato. Nella prima Gianluca Fubelli, Stefano Chiodaroli, Fabrizio Casalino, Eleonora Cortini e Maria Teresa D’Alise; gli avversari sono invece Giorgio Mastrota, Andrea Pisani e Luca Peracino (i PanPers),  Giulia Luzi e Pamela Camassa.

Si comincia con Aggiungi un posto al tavolo. Occhiali protettivi, testa infilata in un tavolo da ping pong, Marco Carta e Gianluca Fubelli tentanto di cantare Adesso tu mentre due tennisti professionisti danno vita a rapidi scambi. Inutile specificare che la pallina li colpisce ripetutamente: nonostante il dolore però, nessuno dei due si interrompe.
Tocca poi a Deborah Iurato e Giorgio Mastrota: per loro Non sono una signora di Loredana Berté.

Per la seconda mache, Balla balla ballerino: cantare mentre tutto intorno scoppiano palloncini. Chiodaroli e Dalise contro Luzi e Camassa.
Le due squadre sono in parità, entrambe a 8 punti.

Si prosegue con Thriller: i Panpers cantano Magnifico di Fedez mentre trasportano cassette di frutta, sottoposti ad alcune scosse.
Alla coppia Chiodaroli-Cortini invece, tocca Azzurro di Celentano.
L’esecuzione dei Panpers è stato più confusionaria ma tecnicamente più valida: la loro squadra si aggiudica i 5 punti della prova, arrivando così a 13 punti.

I conduttori chiamano ora D’ Alise e Luzi: le due faranno una ceretta agli avversari Mastrota e Casalino, che dovranno cantare Mentre tutto scorre dei Negramaro.
Ancora parità per i due team, attestatisi a 16 punti.

Il prossimo gioco è Champagne: Marco Carta canta Io amo, issato in alto e pian piano calato tra il ghiaccio. A un certo punto, il cantante implora “basta”.
Per Deborah Iurato, Minuetto. a differenza del collega, la Iurato a tratti si interrompe. I 5 punti della prova vanno alla squadra di Carta.

Il palco è ora di Fabrizio Casalino: uno sketch immaginando alcuni brani scritti da Carmen Consoli e Vasco Rossi.

Dopo il break pubblicitario, è il momento del Vola: stavolta bisogna cantare mentre Valentina Vignali e Alice Sabbatini, giocatrici di basket, tirano la palla nel canestro. Per i Panpers il brano è Cara Italia di Ghali, e la palla che cade sopra le loro teste  dà diversi contraccolpi.
Quindi Chiodaroli e Fubelli, a ritmo di Mistero di Ruggeri.
Siamo ora a 26 per la squadra di Carta, gli Equipe Ottantacoatti, contro i 22 degli avversari, i Cugini di Lasagna.

Dancing Quenn è il gioco seguente: Eleonora Cortini tenta di intonare il celebre brano degli Abba, ma dietro di lei c’è un uomo che le manovra braccia e mani. Pamela Camassa risponde con Don’t stop til you get enough di Michael Jackson: per la resistenza e tenacia, viene premiata lei.

Si riparte con Ci vuole un fisico bestiale: i capitani si affrontano correranno su un tapis roulant indossando delle pinne. Nel frattempo i tecnici decideranno inclinazione e velocità; la Iurato è tentata di assegnare i 5 punti agli altri per direttissima. La canzone per questa manche unica è Vivo per lei.
Dato che la Iurato è caduta, ha la meglio Marco Carta: 34 contro 30 punti.

La gara si interrompe per uno sketch dei Panpers: i comici ricordano i tempi dell’Università, quando vedevano gente piangere per un 28 oppure, agli esami orali, tentavano di fare pena ai professori.

Si riprende. per il Rendez Vous D’Alise e Casalino: il compito è quello di cantare Gold, nonostante un elastico li tiri indietro impedendo loro di arrivare al microfono. Le cadute sono innumerevoli.
Falliscono miseramente sugli acuti di Chandelier i Panpers, protagonisti della seconda manche della prova.
I 5 punti vanno alla squadra di Marco Carta, che sale così a quota 39 contro 33.

È la volta di Eleonora Cortini e Giulia Luzi: saltando su un sacco, al ritmo di Prisencolinensinainciusol. Ma il microfono scappa e bisogna inseguirlo: del resto il gioco si chiama Despacito. Vince la Luzi.

Secondo turno di Thriller, il gioco munito di elettrodi al braccio: Deborah Iurato contro Giorgio Mastrota. La canzone scelta per la sfida è Rose rosse.
Nuovo round: stesse regole per Casalino e Carta, ma Vivendo adesso come pezzo.
Gli Equipe Ottantacoatti conquistano i 5 punti: 47 a 41.

Stop alle sfide per qualche minuto: il palco è di Gianluca Fubelli nelle vesti di imperatore romano.

Giorgio Mastrota è già imbracato per Champagne: per lui è prevista Albachiara. Mastrota è decisamente calato nella parte del rocker: sembra che nemmeno senta il freddo del ghiaccio.
A Gianluca Fubelli è stata assegnata Avrai di Baglioni. Vince “indiscutibilmente” la performance di Mastrota.

Si balla: Ombelico del mondo con Camassa e Luzi, Cortini e D’Alise. Via a Walk this way.
L’esibizione viene giudicata con 5 punti parimerito.

In postazione per il monologo, Stefano Chiodaroli: le facce da scemi dei fidanzati delle figlie. Prima di uscire con loro, i ragazzi dovrebbero inviare mail contenente filosofia di vita e piano dettagliato della serata.

Siamo ai minuti finali: il Giradischi. Twist and shout per gli Equipe Ottantacoatti, che resistono 42 secondi prima di cadere dal disco che ruota. Stesso pezzo per i Cugini di lasagna.

Vince la gara e si aggiudica la puntata, la squadra degli Equipe Ottantacoatti guidata da Marco Carta.
Scanzonissima va in vacanza: Gigi e Ross danno appuntamento prossimamente sulla rete.



0 Replies to “Scanzonissima| 6 giugno 2018| puntata in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*