Rete 4 | la presentazione del palinsesto 2018/2019


Rete 4 | la presentazione del palinsesto 2018/2019. Tutti i programmi che andranno in onda sull'emittente diretta da Sebastiano Lombardi a partire dalla prossima settimana.


La nuova Rete 4 sta per entrare nel vivo della programmazione 2018/2019. Alla presenza del vicepresidente Mediaset, Piersilvio Berlusconi, è stato presentato il palinsesto 2018/2019 della rete diretta da Sebastiano Lombardi.

Erano presenti il direttore, il vicepresidente Mediaset Berlusconi Junior, Gerardo Greco, Mario Giordano, Roberto Giacobbo, Nicola Porro, Piero Chiambretti, Barbara Palombelli e Gianluigi Nuzzi.

Il progetto della nuova Rete 4 è in gestione già da due anni. Sebastiano Lombardi riferisce: «la nostra idea era di costruire una rete partendo da quello che già avevamo. L’obiettivo è conservare il nostro pubblico senza però fare la guerra agli altri. La rete si è arricchita di professionisti che saranno presenti nella fascia del prime time con programmi nuovi, tutte produzioni originali dell’azienda».

Si parte da giovedì 13 settembre con l’esordio del programma W l’Italia. A condurlo è Gerardo Greco nuovo direttore responsabile del Tg4. Il neo direttore presenta il programma come un dibattito sui temi della attualità. W l’Italia ospita nella prima puntata il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Verranno presentati inoltre molti reportage e servizi realizzati in proprio. L’appuntamento è per tutti i giovedì alle 21:25. Questa è la prima vera prova per Gerardo Greco al timone di un programma Mediaset.

Rete 4 conserva uno degli appuntamenti classici, ovvero Quarto Grado, affidato di nuovo a Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero.

Tra i transfughi della Rai c’è anche Roberto Giacobbo. Il conduttore ha lasciato l’azienda di viale Mazzini dallo scorso maggio 2018. Per lui è in cantiere il programma dal titolo “Freedom – oltre il confine“. Si tratta naturalmente di un programma di divulgazione scientifica che già nel titolo evoca molto da vicino il cavallo di battaglia di Giacobbo Voyager – ai confini della conoscenza.

Il conduttore ha annunciato senza svelare molto che il programma proporrà al pubblico di Rete 4 l’entrata in molti luoghi che tradizionalmente sono chiusi alle visite e saranno aperti soltanto per Rete 4.

Nicola Porro arriva su Rete 4 con un programma in prima serata dal titolo Quarta Repubblica. Annuncia che si parlerà di politica e di economia, ma al suo fianco ci sarà Paolo Hendel che si cala in un personaggio sovranista e super populista. Vedremo se ci saranno delle affinità con Matrix, evento che il conduttore smentisce categoricamente. L’appuntamento è a partire dal 17 settembre alle 21:25.

La novità più eclatante della nuova Rete 4 è l’arrivo di Piero Chiambretti. Il conduttore, presente alla conferenza stampa, ha annunciato che il programma avrà come titolo “CR4 – La Repubblica delle Donne“.

Il titolo evoca nelle lettere “CRCristiano Ronaldo e nel numero quattro il tasto del telecomando dove la rete è fruibile. Pierino Chiambretti con la sua ironia dissacrante sarà presente su Rete 4 dal prossimo 17 ottobre e per tutti i mercoledì successivi sempre in prima serata alle 21:25.

Barbara Palombelli continua il suo iter sulla rete di Sebastiano Lombardi con la conduzione di Stasera Italia. Il talk show politico sta già andando in onda nella fascia dell’access prime-time dallo scorso 3 settembre. La Palombelli conduce dal lunedì al venerdì. Nel weekend al suo posto i telespettatori trovano Giuseppe Brindisi e Veronica Gentili.

Un posto nella nuova squadra di Rete 4 è assicurato anche a Mario Giordano. Il programma che condurrà ha per titolo Fuori dal coro e andrà in onda alle 19:30 subito dopo il Tg4. La data è ancora da definire.

Piersilvio Berlusconi assicura che sarà in squadra anche Paolo Del Debbio, ex conduttore di Quinta Colonna. Il vicepresidente Mediaset anticipa che si sta lavorando ad alcuni progetti che potranno vedere la luce o su Rete 4 o su un’altra delle reti di Cologno Monzese.

Insomma sarà una Rete 4 dai toni più moderati e dovrà far dimenticare quella sorta di aggressività che invece era presente in passato. Ci riferiamo in particolare a quegli atteggiamenti populistici che adesso sono completamente banditi.

Infine Berlusconi Junior anticipa che da ottobre sia Rete 4 che gli altri canali di Mediaset free saranno disponibili anche sulla piattaforma satellitare.

E sulla questione Rai anticipa che «una Rai senza presidente non rappresenta un vantaggio per noi».



0 Replies to “Rete 4 | la presentazione del palinsesto 2018/2019”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*