1992 su Sky: ecco i personaggi veri e quelli di fantasia


Anticipazioni sulla serie Sky che racconta i fatti di tangentopoli


Da martedì 24 marzo andrà in onda in contemporanea su Sky Atlantic e Sky Cinema 1 la serie 1992, che racconta le note vicende legate al fenomeno che venne chiamato Tangentopoli. L’appuntamento è ogni martedì alle 21.10.
Si tratta di 10 episodi per la cui realizzazione sono stati impiegati 156 attori e 3000 comparse, per un totale di 21 settimane di riprese in oltre cento location.

Protagonista e ideatore della serie, è Stefano Accorsi. Nel cast ci sono anche: Bebo Storti, Antonio Cederno, Miriam Leone, Tea Falco, Alessadro Roja e Irene Casagrande.

La serie è ispirata agli eventi che hanno poi cambiato la storia e la politica italiana. Tutto iniziò il 17 febbraio del 1992 con l’arresto di Mario Chiesa. Ed è proprio il momento in cui Chiesa viene condotto in carcere, ad aprire la serie prodotta da Wildside e diretta da Giuseppe Gagliardi.
Stefano Accorsi interpreta uno dei sei personaggi di fantasia, le cui vite si intrecciano con quelle degli degli storici protagonisti di quell’anno, ovvero Berlusconi, Bossi, Craxi, Di Pietro e Falcone. In particolare Accorsi presta il volto a un uomo di marketing dal carattere molto schivo, ma dal passato oscuro.

1992

I sei personaggi di fantasia sono i seguenti:

-innanzitutto Leonardo Notte, interpretato proprio da Stefano Accorsi. Il personaggio è un uomo dal passato complicato, che ha partecipato ai movimenti degli anni ’70 a Bologna per poi trasferirsi a Milano, dove lavora come pubblicitario. I telespettatori lo vedrenno la prima volta in una riunione di Publitalia con dell’Utri, al quale sta spiegando le sue nuove strategie pubblciitarie per il futuro.
Pietro Bosco, intepretato da Guido Caprino. Bosco è un 33enne reduce dalla prima guerra del Golfo che, per caso, si ritrova nel movimento leghista. Non ha nessuna esperienza politica, ma cercherà un protettore che possa guidarlo negli intrighi dei palazzi.
Luca Pastore è intepretato da Domenico Diele. Pastore è un agente di polizia giudiziaria che lavora con Antonio Di Pietro nell’inchiesta Mani Pulite. L’uomo vuole avere giustizia perché uno spregiudicato industriale lo ha messo in gravissime difficoltà.
Veronica Castello è interpretata da Miriam Leone. La Castello è una showgirl pronta a tutto pur di conquistare fama e popolarità: è l’amante dell’imprenditore Mainaghi, che a un certo punto viene indagato. La giovane arrivista allor, è costretta a cercarsi un nuovo protettore.
Rocco Venturi è interpretato da Alessandro Roja. Venturi è un poliziotto romano che fa parte della squadra di Antonio Di Pietro. Ma non è un personaggio “pulito” e raccomandabile: nasconde un passato misterioso e agisce in modo poco chiaro.
Bibi Mainaghi è interpretata da Tea Falco. La Mainaghi è figlia dell’imprenditore Michele Mainaghi, coinvolto nell’inchiesta. E’ una donna dal carttere e dai comportmaneti molto discutibili, ma il coinvolgimento del padre segnerà un cambiamento radicale nel suo stile di vita.

1992

I personaggi reali invece, sono:

Antonio Di Pietro, sostituto procuratore della Repubblcia a cui si deve l’inchiesta Mani Pulite. Lo interpreta Antonio Gerardi.
Marcello Dell’Utri, capo di Publitalia: è tra i primi a capire l’importanza e le conseguenze che avrà l’inchiesta in corso. Lo interpreta Fabrizio Contri.
Marco Formentini, leader leghista e capogrupppo Montecitorio. Nel 1993 fu eletto sindaco di Milano. Lo interpreta Maurizio Fanin.
Silvio Berlusconi, presidente Fininvest e del Milan. Diventerà presidente del Consiglio, e a intepretarlo è l’attore Vincenzo Schettini.
Bettino Craxi, segretario del Psi travolto proprio in quell’anno e dopo l’arresto di Mario Chiesa dagli scandali che lo portarono a fuggire ad Hammamet in Tunisia. Rivive attraverso le immagini d’epoca originali, che si alternano alle scene della serie.



0 Replies to “1992 su Sky: ecco i personaggi veri e quelli di fantasia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*