Iris propone il Bruce Willis più intimista


Fino al 26 agosto.sei film, tra cui "Il sesto senso" per conoscere un Willis meno duro


Iris, la rete free del digitale terrestre Mediaset dedicata al grande cinema, propone, da questa sera e per sei lunedì consecutivi, una singolare retrospettiva su Bruce Willis. Vedremo infatti, un Bruce Willis più intimista e meno muscolare calato in personaggi e ruoli distanti da quelli a cui, tradizionalmente, si è dedicato con maggior successo. E parliamo, in particolare della celeberrima saga “Die hard“. L’attore, in prima serata, sarà al centro del classico appuntamento del lunedì della rete tematica Mediaset: la rassegna “Actors Studio”.

La retrospettiva che ha per titolo “L’altro Bruce”, si apre con “Unbreakable-Il predestinato”, diretto dal regista indiano M. Night Shyamalan, dove Willis è in coppia con Samuel L. Jackson. La pellicola racconta, con espliciti riferimenti  al soprannaturale e in un graduale crescendo di suspense e colpi di scena, la lotta tra il bene il male e la presa di coscienza di sé di un supereroe.

Tra i prossimi appuntamenti della rassegna, la pellicola ispirata al romanzo di Tom Wolfe “Il falò delle vanità” spicca per la feroce critica alla società arrivista e priva di valori di una New York Anni ‘80. Brian De Palma dirige un eccezionale quartetto di stelle: Tom Hanks, Willis, Melanie Griffith e Morgan Freeman.

Ne “Il colore della notte” Willis è uno psicanalista sconvolto dal suicidio di una sua paziente che si è lanciata dalla finestra del suo studio, senza che lui potesse far nulla per impedire il gesto. L’uomo subisce un trauma così violento da non riuscire più a distinguere chiaramente il colore rosso (sangue).

In “Appuntamento al buio” Willis è un giovane in carriera che cerca di farsi strada come consulente finanziario. Ma, proprio mentre lo studio in cui lavora, sta per suggellare un importante contratto, l’affare sfuma per colpa di Nadia (Kim Basinger) la ragazza con la quale è giunto allla riunione. La trama si snoda in un crescendo sentimental-popolare con scontato happy end finale.

“Ancora vivo” è un vero e proprio western sui generis nel quale fischiano pallottole mortali dall’inizio alla fine e dove non c’è nessun rispetto se non per il dio denaro.

Chiude “L’altro Bruce”, il clamoroso successo di critica e pubblico de “Il sesto senso”: oltre 670 milioni di dollari incassati al botteghino e sei candidature agli Oscar (tra cui Miglior film, Regia e Sceneggiatura). Il thriller paranormale, che ha consacrato l’esordiente Shyamalan e il piccolo Haley Joel Osmentv, è stato inserito tra i 40 maggiori blockbuster di sempre.

Queste le date di messa in onda delle pellicole

22 luglio:          “Unbreakable-Il predestinato”

29 luglio:          “Il falò delle vanità”

5 agosto:         “Il colore della notte”

12 agosto:        “appuntamento al buio”

19 agosto:        “Ancora vivo”

26 agosto:        “Il sesto senso”



0 Replies to “Iris propone il Bruce Willis più intimista”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*