Connect with us

News

Teche Rai: in Cina una mostra su Verdi per i 200 anni della nascita

Iniziativa per il bicentenario della nascita del musicista italiano
Biagio Esposito

Pubblicato

il

Iniziativa per il bicentenario della nascita del musicista italiano
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La mostra installa 21 “quadri” – costruiti da grandi televisori incorniciati come fossero opere d’arte, nei quali il repertorio verdiano viene esplorato lettera per lettera, in un gioco di rinvii che mostrano come la musica di Verdi, che esce dalle cuffie a disposizione dei visitatori, abbia davvero esplorato  ogni piega delle passioni umane e dunque in ogni modo (la banda, il cinema, la tv) continui a parlare un linguaggio nel quale si riconosce la sua vita, la sua arte e quel futuro che oggi è così lontano dall’epoca in cui nacque. Le immagini dei quadri saranno montate giocando sulla invenzione di un Verdi, che, come la Marylin Monroe e i Mao di Andy Warhol si riproducono e colorano inventando un Verdi che ha intuito il domani.

La Rai, che ha fornito il proprio patrimonio di trasmissioni e di repertorio, è partner di questa prima grande mostra del bicentenario ed è stata sostenuta dal Comitato nazionale, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e la collaborazione del Mibac, della Regione Emilia-Romagna, dell’Archivio Ricordi, dell’Istituto nazionale di studi verdiani, della Treccani, di Globart, del Teatro Regio e di Fscire che l’ha realizzata. Una significativa manifestazione internazionale per celebrare Giuseppe Verdi, figura centrale della storia e della cultura italiana, che proprio partendo da Pechino vuole testimoniare la grande attenzione del nostro paese per le relazioni culturali e politiche con un paese amico come la Cina, in una vicinanza di visioni diverse, suggellata dalla musica di questo grande artista.

L’alfabeto che ne esce associa i sentimenti e le passoni di arie e cori fornite dal sito giuseppeverdi.it della Regione Emilia-Romagna (A, amore; B, bandiera; C, costrizione; D, dolore; E, eterno; F, flemma; G,guerra; H, horror; I, innamoramento; L, libertà; M, morte; N, nostalgia; O, orgoglio;P, perdono; Q, quiete; R, rispetto; S, struggimento; T, tristezza; U, uccidere; V,vendetta; Z, zimbello) alle opere verdiane in un gioco linguistico che copre l’intero alfabeto, in un lemmario dell’opera verdiana (A, di Aida ; B, di Battaglia di Legnano; C, di Corsaro; D, di I due Foscari ; E, di Ernani; F, di Falstaff; G, di Giovanna d’Arco; H, come in Macbeth; I, di Il Trovatore; L, di Luisa Miller; M, de I Masnadieri ; N, di Nabucco; O, di Otello; P, come in I Lombardi alla Prima Crociata; Q come la Q in Requiem; R, di Rigoletto; S, di Stiffelio; T, di La Traviata; U, di Un Ballo in Maschera; V, di Vespri Siciliani; Z, come in Forza del Destino)

Al centro della mostra una intera sala è dedicata a Va’ Pensiero, di cui a Pechino verrà esposto il manoscritto originale, primo autografo verdiano ad andare in Cina, insieme a pezzi delle messe in scena, originali dei libretti, le foto del paesaggio verdiano di Ghirri, il poster del punt-e-mes di Amando Testa con Verdi e Garibaldi, bozzetti e le edizioni ottocentesche di Byron, Manzoni ecc.

La mostra sarà aperta da un concerto di Andrea Griminelli, che ha messo a disposizione del Bicentenario la sua maestria e il suo prestigio di flautista, per mostrare come tutte le dimensioni di Verdi – teatro, canto e anche tema, quasi nel senso “bandistico” del termine – si possono associare.

In mostra i soffitti sono illuminati dalle immagini dei teatri italiani e nei touch screen vi sono antologie degli archivi dei libretti originali, delle recite più famose, degli interpreti e l’applicativo della Ricordi che consente di “vedere” le musiche di Falstaff sul manoscritto e confrontare le interpretazioni. Una playlist ricavata dal sito di Radio3 riempie gli ambienti attorno al baricentro di Va Pensiero, che la mostra intende riscattare alla sua funzione di evocazione di un futuro che dalla Shoah a Rita Levi Montalcini è colonna sonora delle speranze dell’Italia unita. La mostra apre il 15 settembre, alla presenza del viceministro della Cultura cinese e chiude il 17 novembre e stima di avere varie decine di migliaia di visitatori.

L’Ambasciata d’Italia a Pechino sta organizzando un tour della mostra in dieci città cinesi (Shanghai, Nanchino, Tienjin, Changsha, Guangzhou, Xiam, Canton, ecc.) nel corso del 2014; ed è stata richiesta anche dal governo indonesiano per Jakarta; altre tappe in Asia, a partire Singapore, sono previste nel corso dell’anno.

Oltre alla mostra, verrà presentata la proposta di una Notte Verdi, da offrire a tutti i comuni italiani: come nel marzo del 2011 nella Notte Verdi, chi vorrà potrà proiettare un “rullo” (un filmato impostato per essere ripetuto all’infinito con o senza un inizio ufficiale) regalato a tutti i comuni e alle comunità italiane, alle rappresentanze diplomatiche e alle istituzioni culturali, alle scuole e ai circuiti interni di impresa, per essere proiettato nella ricorrenza del bicentenario della nascita del Maestro, nella notte fra il 9 e il 10 ottobre 2013, nelle piazze, nelle prefetture nelle scuole, nei luoghi di passaggio e d’incontro. Attraverso questa iniziativa, che utilizza immagini e sfondi sonori, sarà possibile un simultaneo dialogo plurale che attraverso il linguaggio universale possa aprirsi al molteplice dello spartito-mondo.

Alberto Melloni, Segretario della Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII dice: “l’esperienza della Piccola Officina di Videostoria” è ormai decennale e speriamo di essere riusciti anche questa volta a mostrare che il patrimonio della Rai è un vero patrimonio culturale e che il lavoro storico può farlo servire per “scrivere” pezzi di storia e di coscienza civile; anche attorno a figure come quella di Verdi che proprio per la loro centralità (Mila diceva “Verdi come il padre”) incrociano la delusione e la speranza del paese. Paolo Nori, lo scrittore che aveva steso il “monologo” di Verdi nel suo “Gli scarti (Feltrinelli 2003)” lo ha recitato per il rullo e per la mostra e ci ha regalato una straordinaria affabulazione di un Verdi che sa di essere “in anticipo”, ma non sa come mai conosce tutto il futuro. La mostra e il rullo lo spiegano e lo mostrano sul filo del gioco intellettuale, del rigore storico, della invenzione artistica”.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Esperto di storia dello spettacolo e delle tradizioni popolari. Docente, critico teatrale, scrittore e giornalista. Il mio motto è: Per aspera ad astra.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Stasera in tv 17 maggio – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 17 maggio 2021. L'Isola dei Famosi continua su Canale 5. Rai 3 e Rete 4 propongono rispettivamente Report e Quarta Repubblica.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Stasera in tv 17 maggio 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv lunedì 17 maggio 2021. Su Rai 3 in onda le nuove inchieste e servizi di Report con Sigfrido Ranucci. Rete 4 risponde con Quarta Repubblica di Nicola Porro. Su Canale 5, invece, è proposta una nuova puntata del reality L’isola dei Famosi. Segue tutta la programmazione prevista per stasera sulle reti pubbliche, private, digitali e satellitari.

Stasera in tv 17 maggio – Programmazione Rai

Su Rai 1, dalle 21.25, è in onda la puntata finale di Chiamami ancora amore con gli episodi La promessa e La prova. Una volta ripercorsa l’intera storia di Anna e Enrico, all’assistente sociale non resta che concentrarsi sui giorni che hanno preceduto la loro rottura. Riuscirà a scoprire tutta la verità su Enrico? Come reagirà Anna?

Rai 2, invece, propone Prima di Lunedì, film commedia con Vincenzo Salemme, dalle 21.20. Marco e Andrea restano coinvolti in un incidente con Carlito Brigante (Vincenzo Salemme); la cui auto, una 500 di grande valore, si danneggia irreparabilmente. Come risarcimento, l’uomo chiede ai due di effettuare un’ingombrante consegna al posto suo…

Rai 3 alle 21.20 manda in onda Report. In apertura del programma di giornalismo condotto da Sigfrido Ranucci c’è l’inchiesta “Terra Felix”; dal porto di Salerno sono partiti 282 container di rifiuti, scarti da raccolta differenziata, con destinazione Sousse, in Tunisia. Perchè le autorità tunisine li hanno definiti illegali?

Stasera in tv 17 maggio – Programmazione Mediaset

Rete 4 trasmette alle 21.25 una nuova puntata di Quarta Repubblica. Il talk d’attualità politica, economica e di cronaca è condotto dal giornalista Nicola Porro. Tra i temi della puntata, la nuova emergenza sbarchi a Lampedusa e il dibattito sul DDL Zan contro l’omotransfobia. Ospiti  la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli, i giornalisti Toni CapuozzoDaniele Capezzone e Marina Terragni, il sociologo Luca Ricolfi, suor Anna Monia Alfieri. E ancora, Bruno Vespa, Alessandro Sallusti, Piero Sansonetti e il giurista Carlo Nordio.

Su Canale 5 dalle 21.45 proseguono le disavventure dei Vip naufragati su L’isola dei Famosi. E’ atteso nel corso della puntata il verdetto sul televoto iniziato venerdì 14 maggio 2021. Andrea Cerioli, Ignazio Moser e Roberto Ciufoli sono i nominati per cui è possibile votare.

Atomica Bionda, film d’azione del 2017, è proposto su Italia 1 alle 21.21. Charlize Theron ricopre il ruolo di un’agente segreto spietato nella fredda Berlino ancora divisa dal muro. Un’atomica bionda, appunto, dalla quale tenersi ben lontani, se si vogliono evitare grossi guai.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La7 trasmette alle 21.15 il film Tootsie. Dustin Hoffman recita nel ruolo di Michael; l’eccentrico attore in crisi che, pur di ottenere una parte, si traveste da donna e interpreta il ruolo di Dorothy Michaels, in arte Tootsie. Il successo che riscuote è talmente travolgente, che anche la sua vita privata arriva a risentirne.

TV8 propone invece due nuovi episodi in sequenza di Quattro Hotel con Bruno Barbieri, dalle 21.20. La sfida tra quattro albergatori della stessa zona geografica per stabilire chi tra loro possegga la struttura migliore e più accogliente.

Infine, su NOVE va in onda il film The Rock, alle 21.25. Nel cast sono presenti Sean Connery e Nicolas Cage, per la regia di Michael Bay.  Il generale Francis Xavier Hummel, un eroe militare pluridecorato, dà libero sfogo alla sua violenta rabbia repressa, contro le istituzioni che lo hanno tradito.

Stasera in tv 17 maggio – I film in onda su Sky Cinema

Infine, vi proponiamo due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema.

Sul Canale 305 Sky Cinema è proposto Battleship, dalle 21.00. Sette anni dopo l’inizio del progetto “Beacon” con cui la NASA cerca di stabilire un contatto alieno, diverse navi extraterrestri attaccano la terra. A difesa del pianeta, si schiera in prima linea la Marina degli Stati Uniti d’America.

Poi, il Canale 301 Sky Cinema trasmette From Paris with Love, a partire dalle 21.15. James Reeves sogna di fare l’agente segreto, ma è solo un normale assistente. Durante un importante summit, gli viene affidato un compagno dai modi sospetti: Wax. Senza nemmeno saperlo, Reeves ha così la sua occasione di mostrarsi degno di una promozione.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Melaverde 16 maggio in provincia di Lodi e di Bergamo

Tutte le anticipazioni sulle località dove si recano oggi i due conduttori on the road Ellen Hidding e Vincenzo Venuto.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Melaverde puntata 16 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melaverde torna con la puntata di domenica 16 maggio. Ellen Hidding e Vincenzo Venuto sono, come ogni settimana in giro per l’Italia alla ricerca delle eccellenze enogastronomiche del nostro paese. L’appuntamento è su Canale 5 alle 11,55. Ecco quali sono le tappe del viaggio odierno.

Melaverde 16 maggio conduttori

Melaverde 16 maggio Parco Ittico Paradiso

Come sappiamo, grazie ad un rapporto di reciproco rispetto tra uomo e natura è possibile creare idee e attività agricole uniche che possono dare nuova vita a interi territori.
Questa settimana Melaverde racconta la storia di un gioiello ricco di biodiversità in provincia di Lodi conosciuto oggi come Parco Ittico Paradiso. I telespettatori raccontano un ambiente privo di barriere architettoniche, tra boschi umidi di pianura, laghetti, ruscelli e canali alimentati con acqua sorgiva.
Qui è possibile vivere una giornata in mezzo alla natura, compiere visite guidate, seguire laboratori didattici. Inoltre è possibile conoscere moltissime specie di pesci d’acqua dolce che vivono senza alcuna contaminazione o forzatura nel loro habitat naturale. Da qualche anno, per una curiosa casualità, accanto al parco è nato un allevamento estensivo di storioni, unico nel suo genere. Infatti viene prodotto un caviale tra i più rinomati al mondo.

Valle dello Zinco in provincia di Bergamo

Il programma raggiunge poi la Valle del Riso, una diramazione occidentale della Val Seriana, in provincia di Bergamo. Qui sin da epoca romana si estraevano minerali. E questo fece nascere un’importante industria/tradizione mineraria che fece conoscere questa terra come la Valle dello Zinco.
Lungo tutta la valle si diramano 230 km di tunnel e gallerie dove minatori esperti lavoravano per 10-12 ore al giorno coltivando le vene di zinco. Il materiale cavato veniva trasportato all’esterno mediante carrelli dove le donne, le “Taissine”, selezionavano solo quelli ricchi di zinco che raggiungevano i siti di lavorazione con le teleferiche.
Ogni famiglia aveva qualcuno che lavorava nelle miniere e presto il lavoro del minatore divenne una vera tradizione come i telespettatori scoprono dal racconto di Melaverde. Non mancherà la cucina e l’aspetto gastronomico con le eccellenze del settore che caratterizzano la zona.
E, infine, ci piene spiegato il significato di “miniera tascabile”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa, tutti i programmi in onda sulla prima rete Rai

Le dichiarazioni rilasciate alla conferenza stampa di avvio del Day Time estivo di Rai 1, con il direttore di Rai 1 Stefano Coletta e i conduttori dei programmi presentati.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Rai presenta oggi, venerdì 14 maggio, in conferenza stampa la line-up dei programmi previsti per il Day Time estivo di Rai 1. L’appuntamento con la conferenza è alle 12.00, sul sito dell’Ufficio Stampa Rai.

Il daytime “invernale” delle reti Rai dovrebbe proseguire, salvo eccezioni, fino al termine di maggio. Mentre attendiamo la conferma dai conduttori di ogni trasmissione per conoscere le date precise di quello “estivo“.

Alla conferenza stampa di oggi partecipano Stefano Coletta, direttore di Rai 1, e i conduttori dei programmi presentati.

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa, la diretta

Inizia la conferenza. Diversamente dalle ultime conferenze, i conduttori che intervengono durante la conferenza e Stefano Coletta sono in presenza dalla Sala degli Arazzi. Sono presentati uno ad uno.

A partire da Gianmarco Sicuro e Barbara Capponi, che conducono Uno Mattina Estate dal 28 giugno 2021. C’è poi Serena Autieri, che conduce Dedicato. Presenti anche Flavio Insinna, Gianluca Semprini e Roberta Capua, Marco Liorni che torna poi alla conduzione di Reazione a Catena. Inoltre, Federico Quaranta, Giuseppe Calabrese, Anna Franchi e Beppe Convertini; e anche Fabio Gallo e Donatella Bianchi, che è però assente alla conferenza. Infine, per Linea Verde Estate partecipano alla conferenza Angela Rafanelli e Marco Bianchi.

Il primo a rilasciare dichiarazioni è però Stefano Coletta, Direttore di Rai 1. “Finalmente non dirigo una rete solo pandemica. Ho dovuto fare un lavoro telefonico, antirelazionale. Ma la creatività non può sottostare alla separazione, ce lo insegna l’esperienza professionale. Sono fortunato ad avere una squadra con cui lavoro in armonia. I volti che vedo qui oggi li stimo per la professionalità, ma anche per un mio codice personale. In questo anno abbiamo costruito un’offerta nuova, sperimentale. Per la stagione estiva che comincerà a giugno faremo lo stesso.” 

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa, ancora dichiarazioni di Stefano Coletta: il palinsesto estivo

Coletta prosegue ancora: “L’anno di Rai 1 si è chiuso in attivo, siamo stati l’unico canale a raggiungere l’obiettivo. Ne siamo molto contenti. Nonostante una prima serata con un piccolo declino dovuto a un Sanremo eroico, ma molto particolare. Anche in ambito fiction molti set sono stati bloccati. Meritiamo di iniziare a lavorare nella normalità, senza occuparci continuamente di contagi, cluster e sostituzioni. Bisogna avere il coraggio di continuare a sperimentare, anche in condizioni ostative. Rai 1 si mette in marcia e non rinuncia alla programmazione estiva.”. 

Il direttore inizia poi a descrivere la programmazione del Day time estivo. “Alle 7.10 inizia un segmento sul quale voglio continuare a lavorare. Perciò ho scelto come volto che rappresenta la rete Gianmarco Sicuro. E’ molto amato dalle donne, ma non lo abbiamo scelto per questo, bensì per il rigore e la serietà che riesce a veicolare, senza orpelli spettacolaristici. Non si scherza con il giornalismo e le fake news. Accanto a lui Barbara Capponi, la grazie fatta persona. Una donna di rara eleganza, competenza e registro empatico. La chiamo la nostra Fanny Ardant”. 

A proposito del programma afferma: “Uno mattina cercherà di intercettare chi sta per uscire di casa, ma anche chi resta a casa. Le morning news hanno sentito l’impatto del lavoro a distanza. Ci saranno cultura, incontri, notizie. Alle 10.00, poi, inizia un nuovo format, una nuova idea con Serena Autieri, che ho visto anche a teatro.”

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa, il nuovo format Dedicato 

Prosegue la descrizione del palinsesto; “Dedicato di Serena Autieri parla alle famiglie la cui comunicazione si è interrotta. Il programma consente di dedicare messaggi attraverso il servizio pubblico e Serena Autieri.” 

Parla poi di Flavio Insinna, altro volto del Day Time Estivo di Rai 1 con Il pranzo è servito: “Un volto generoso e allegro, che già l’anno scorso mi aveva proposto un remake de Il pranzo è servito. Quest’anno ci siamo riusciti, pensate che l’ultima edizione è andata in onda nel 1993. Tenteremo una versione 2021 con tematiche attuali, ambientali. Sempre con una semplicità di gioco e un circuito premiale alla portata di tutti. Andrà in onda alle 14.00.”

Il direttore continua: “La vita in diretta è in onda dalle 15.45 fino alle 18.40; alla conduzione ci sono due identità molto diverse: Gianluca Semprini, uno stacanovista, giornalista puro. E accanto a lui c’è Roberta Capua, empatica, capace di affiancarlo nell’infotainment. E poi, Marco Liorni, una persona speciale che non fa mai rumore. Conduce Reazione a Catena, un game show coloratissimo”.

Il Day Time del Weekend

Il direttore Coletta parla poi di Uno Weekend, programma del Day Time estivo in onda ogni sabato e domenica, con Anna Falchi e Beppe Convertini. “Il programma è diviso tra il sabato e la domenica. Di sabato il tema portante sarà il mercato, per un appuntamento legato alla nostra identità di consumatori. La domenica prevarranno le tematiche domestiche, il cibo, il territorio.”

E ancora, parla di Fabio Gallo, di Linea Blu, e di Angela Rafanelli e Marco Bianchi, per Linea Verde: “Linea Blu ha accompagnato la nostra esistenza. Fabio è un contrappunto divertente per una Donatella più rumorosa. Infine, ho inseguito tutto l’anno la coppia di Linea Verde. Il codice espressivo del programma mette insieme un esperto di alimentazione, Marco Bianchi, e l’allegria ed empatia di Angela Rafanelli.”.

Infine, parla di Radici, con Federico Quaranta, e Linea Verde Tour con Giulia Capocchi. “Gli ascolti di Radici sono stati sorprendenti: Federico ha un’anima quasi da Guru. Linea Verde Tour, poi, sarà un viaggio interessante attraverso tutto il nostro paese. Spero che l’estate che proporremo sia vivace, di accompagnamento. Il potere della scatola magica che è la tv è enorme. Nonostante quello che si legge, noi lavoriamo sempre con grandissima lena. Pensiamo sempre a chi sta dietro a quella scatola, facendo lavoro di servizio pubblico per loro.”.

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa, le domande dei giornalisti

Domanda 1: dopo tanti anni di partita del cuore in Rai, come mai nel 2021 non c’è?

Risponde Coletta: “Non sono abituato a raccontare elementi che sono dietro al mio lavoro. Ma ho beccato l’anno con il budget più ridotto di tutti. Per eventi così importanti ci sono delle spese importanti, e abbiamo dovuto rinunciare per il momento.”

Domanda 2: che atmosfere creerete con il racconto di Uno Weekend per l’Italia dei mercati?

Risponde Beppe Convertini “Di sabato andremo per i mercati italiani a raccontare storie, odori e sapori, daremo consigli utili. Di domenica invece racconteremo il pranzo della domenica, che significa parlare del vestito della domenica, delle ricette. Di come godersi gite fuori porta con i propri amici a quattro zampe. Racconteremo la domenica degli italiani tra tradizione e innovazione. Vogliamo anche aiutare il settore turistico, mostrando location storiche e luoghi di vacanza.”

Domande a Flavio Insinna

Domanda 3: le nuove produzioni sono interne o esterne? Quali sono le novità di Il pranzo è servito? Perché non si è scelto Claudio Lippi per la conduzione?

Risponde Coletta: “Non abbiamo preso in considerazione nessun altro, perché la proposta è arrivata da Flavio. Le produzioni sono tutte interne tranne Il pranzo è servito.” Poi risponde Insinna: “Da sempre sono innamorato di Il pranzo è servito, è dal 2010 che lo chiedo. Lo stesso tempo che ci ha messo Ulisse a tornare a casa. Non ho superato in curva nessuno, è un’idea venuta da me. Conosco bene chi è venuto prima di me. Nel programma nessuno andrà via a mani vuote, ma ci saranno premi commisurati alla fascia oraria.”. 

Insinna prosegue poi: “C’è la famiglia Jurgens per la musica, ci sono i quaderni di Corrado, ma non potremo avere prove in studio come un tempo, per ragioni di Covid. Ci sono le prove-peso, che fanno subio Il pranzo è servito. Ricordo che non cuciniamo, gli chef stellati possono dormire sonni tranquilli. A fare da contrappunto a tutto, c’è il poter girare la ruota, con la musica iconica che sentivo da bambino a pranzo. Giocheremo semplici e allegri.”.

Day Time estivo Rai 1 conferenza stampa

Domande per Serena Autieri e Roberta Capua

Domanda 4: per Serena Autieri, come saranno le dediche del tuo programma? Quanto porti della tua esperienza in Radio?

“Mi metterò con impegno per continuare il buon rapporto che ho costruito con il pubblico anche a teatro. Un anno e mezzo di distanza da tutto mi ha fatto molto male. Sono contenta di entrare nelle case di chi mi ha seguito. Canterò tantissimo, non vedo l’ora. Con me ci sarà il Maestro Campagnoli, e diversi ospiti. Vogliamo fare compagnia, intrattenere e raccontare belle storie regalando sorrisi.” 

Domanda 5: per Roberta Capua, cosa farai nel concreto?

“La vita in diretta Estate, che quest’anno si chiama Estate in diretta, è informazione, intrattenimento. Siamo ottimisti, vogliamo trasmettere ottimismo e raccontare l’Italia della ripresa. Gli argomenti sono quelli storici, ma con più leggerezza.” “Potremmo vaccinarci in diretta” afferma poi Gianluca Semprini.

Domanda 6: per Coletta, eri un fan di Il pranzo è servito? Sei una persona ottimista?

“Dietro la mia anima rigorosa sono una persona molto sorridente. Abbiamo costruito tutto il palinsesto con grande ottimismo, lavorando per chi ci guardava. Il servizio pubblico deve mettere al primo posto il pubblico. Abbiamo bisogno di un mood diverso. Questa estate poi è una sferzata di personalità.”

Domanda 7: Rai dedicherà spazio ad altri eventi sportivi oltre al calcio?

“Avremo da metà giugno a metà luglio tutte le partite, e in seconda serata su Rai Sport un commento dei match. Poi inizieranno le Olimpiadi su Rai 2.”.

Altre domande per Flavio Insinna su Il pranzo è servito

Domanda 8: per Insinna, hai parlato dei Diari di Corrado, cosa sono?

“Sono le scalette delle puntate, con le varie rubriche elencate e indicate nell’ordina in cui le voleva proporre. Corrado voleva proporre rubriche varie di puntata in puntata, sempre diverse.”

Domanda 9: come sarà Uno Mattina Estate?

Risponde Barbara Capponi: “Cercheremo di raccontare l’estate in un paese che cerca di rialzare la testa dopo la pandemia. Il filo conduttore è sempre lo stesso: l’ottimismo e la speranza. Parleremo di notizie, misure economiche, con uno sguardo ai giovani e ai ragazzi. Non mancheranno l’intrattenimento e la leggerezza. Seguiremo molto anche le Olimpiadi.”. 

Interviene anche Gianmarco Sicuro: “E’ un onore condurre un programma storico che ha il compito di dare le notizie per primo. Tutto con un approccio leggero ed estivo, ri-alzando l’attenzione sulle morning news.” 

Domande su Linea Verde e Linea Blu

Domanda 10: per Marco Liorni, come ti spieghi il successo di Reazione a Catena? Come sono strutturati i giochi?

“E’ un programma di relazione, ecco perché ha successo. Abbiamo fatto un grande lavoro sullo studio, molto più colorato ed estivo. I giochi sono semplificati, ma solo tecnicamente. Riveleremo i dettagli più in là. E poi c’è un gioco nuovo che si chiama ZOT. Infine, anche quest’anno non avremo pubblico in studio.”

Domanda 11: per Coletta, si possono fare anticipazioni sull’autunno, su Cattelan?

“Non posso proferire parola sull’autunno. Stiamo lavorando con Alessandro Cattelan a un suo debutto sull’ammiraglia, una sperimentazione.”.

Domanda 12: qualche anticipazione su Linea Verde Estate?

Angela Rafanelli e Marco Bianchi si alternano alla risposta: “Andremo dal Cilento alla Romagna. Balleremo, mangeremo, ci divertiremo. Partiremo da realtà vicine al pubblico, e scopriremo prodotti del territorio legati a piccole attività. Nella nostra coppia c’è parità ed entusiasmo.”

Domanda 13: ci saranno novità per Linea Blu?

Risponde Fabio Gallo: “La novità principale sarà la compagnia che faremo agli spettatori attraverso l’informazione, anche scientifica.”

Le ultime domande dei giornalisti

Domanda 14: i nuovi programmi nella fascia sono legati a risultati non soddisfacenti di produzioni passate? Per Insinna: torni alla fiction, ti è mancata?

“Ti riferisci ad E’ tempo per, che nella stagione estiva ha comunque raggiunto un ottimo risultato.” risponde Coletta. “Ho voluto sperimentare in quella fascia che reputo molto interessante. Non c’è nessun intento punitivo.”

Poi risponde Insinna: “Quando mi hanno richiamato per Don Matteo non ci credevo, pensavo fosse uno scherzo. Tornerò credo per un episodio, poi chissà, in Don Matteo. Nell’ambito del -mancare-, sembra che a noi personaggi televisivi manchi sempre qualcosa. Per questo a me non è mancato nulla, perché nel frattempo ho sempre lavorato. Se mi fosse mancato, lo avrei detto al direttore Rai Del Noce.”.

Domanda 15: per Coletta, il programma più soddisfacente del palinsesto autunnale in conclusione?

“Questo anno e mezzo è stato complicatissimo. Sarebbe stato facile proporre sempre gli stessi marchi, senza sperimentare. Invece sono nati The Voice Senior, Top 10, Canzone segreta. Ciascuno di questi mi è rimasto nel cuore, ma se devo scegliere credo che The Voice Senior sia stata l’avventura più emozionante. Abbiamo confermato che ci si può mettere in gioco anche nel terzo tempo della vita.”

Domanda 16: quali eccellenze gastronomiche racconterete in Linea Verde Tour?

Risponde Federico Quaranta:Siamo già a lavoro in posti che diventano attrattori turistici, pur non essendo città di grande cultura o località di mare. Noi tre conduttori ci divideremo lo spazio in base alle nostre competenze. Giulia Capocchi si occupa del lato turistico, Calabrese di quello gastronomico. Racconteremo un’Italia diversa, bellissima. La sfida che affrontiamo è enorme, vogliamo raccontare anche la storia della nostra Italia.”

Continua Giuseppe Calabrese: “Parleremo del cibo come momento di condivisione, incontro, ad esempio nei mercati.”. 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it