Novità: “Unici” su Rai2 parte da Mina

Il nuovo programma celebrerà anche Roberto Bolle e Francesco Guccini


La regia è di Giorgio Verdelli che ha scritto anche i testi in collaborazione con Annalisa Manduca e altri. La prima puntata di “Unici” è  dedicata alla grande Mina e ha per sottotitolo “Mina, d’altro canto”. Questa etichetta “d’altro canto” deriva dal fatto che si cerca di spiegare le ragioni per le quali alla Tigre di Cremona è arriso un successo di così clamorosa portata. A fornire motivazioni ci saranno numerosi testimonial, famosi artisti che racconteranno le proprie esperienze personali vissute con Mina o solo per averla conosciuta o perchè hanno lavorato in qualche modo insieme a lei. Il regista Luca Rongoni, ad esempio, è uno degli intervenuti. Accanto alla sua testimonianza ci saranno quelle dei cantanti Miguel Bosè, Marco Mengoni, Piero Pelù, Zucchero, Josè Feliciano,Giuliano Sangiorgi dei Negramaro,Placido Domengo,ai quali si aggiunge l’artista e scrittore Giorgio Faletti. A dare le loro opinioni sulla grandezza di Mina anche Aldo Giovanni e Giacomo e altri ancora. La particolarità di questo segmento del programma è l’intrecciarsi di opinioni di personaggi appartenenti a differenti generazioni che hanno avuto Mina come punto di riferimento. Inoltre, ognuno racconterà episodi particolari e poco noti che contribuiranno a documentare la bravura e la poliedrica versatilità di un’interprete che, probabilmente, è davvero la prima nel gotha dell’universo musicale.

Ad arricchire il programma ci saranno anche documenti filmati, alcuni di repertorio e altri inediti. Verranno mandati in onda i famosi Caroselli girarti da Mina con la regia di Valerio Zurlini. Inedito anche un filmato di Giorgio Gaber che spiega i motivi della grande popolarità di Mina, mentre il regista Antonello Falqui, sempre con l’ausilio di filmati, analizzerà la partecipazione dell’artista cremonese nel famoso varietà degli anni sessanta Studio Uno. Un’altra parte del programma è dedicata alle esibizioni della cantante alla famosissima Bussola di Viareggio, locale che grazie alle esibizioni di Mina divenne un luogo cult in quell’epoca.

Nella parte finale di “Unici”, il figlio dell’artista, Massimiliano Pani aprirà le porte della sala di incisione di Lugano dove Mina dopo il suo allontanamento dall’Italia, ha inciso i suoi brani. Entrando nello specifico, verranno mostrati al pubblico, per la prima volta, gli strumenti musicali utilizzati, durante le registrazioni e si faranno vedere anche alcuni dei tantissimi filmati e provini che Mina riceve ogni giorno da artisti famosi e emergenti.

Nei prossimi appuntamenti di “Unici” i protagonisti di puntata da segnalare sono, tra gli altri, Roberto Bolle e Francesco Guccini.



0 Replies to “Novità: “Unici” su Rai2 parte da Mina”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*