Edoardo Raspelli coglie la prima mela (verde) e diventa cantante


L'esordio come interprete canoro del conduttore e critico gastronomico Edoardo Raspelli che predilige un repertorio tra gli anni 70 e 80


Per il conduttore di Melaverde è la prima volta in assoluto a cimentarsi con il mondo delle sette note.  E sarà il Teatro di Milano a tenerne a battesimo l’esordio. Il debutto del noto conduttore come cantante avverrà in una serata dedicata alla città di Milano all’insegna della musica jazz, di canzoni e del classico cabaret milanese.


Come dicevamo, non si stratta solo di musica e canzoni ma anche di gusto. L’iniziativa nasce da una collaborazione tra il Nuovo Teatro San Babila e il Teatro di Milano, il salotto della danza che, dal 22 novembre, inaugura una serie di appuntamenti dedicati all’intrattenimento meneghino accompagnato da  degustazione di vini e prodotti locali. La caratteristica è che il pubblico potrà vivere il teatro all’insegna di tutti i sensi, inclusi il gusto e l’olfatto. Naturalmente, in quest’ottica, la presenza di Raspelli è significativa perchè è l’unico a poter coniugare la passione per il gusto alla tradizione canora nella quale esordisce quasi per gioco, ma con grande convinzione e soprattutto con passione.

Gaber Jannacci Raspelli

In questa nuova veste il celebre conduttore di Melaverde interpreterà notissimi brani di Giorgio Gaber e Enzo Jannacci che hanno qualche collegamento, all’insegna dell’humour, con il gusto. Raspelli, infatti, eseguirà, tra le altre canzoni, “Barbera e Champagne” dove il tema ”enologico” evidenzia un gradevole senso di auto ironia. Al suo fianco ci sono due artisti che sono di casa al San Babila: il cantautore milanese Walter di Gemma e il cabarettista Duilio Martina.
Walter Di Gemma darà un’anticipazione comico musicale dello spettacolo di cui sarà protagonista al Nuovo San Babila di Via Lattanzio a dicembre, dal titolo che è già tutto un programma: “Rebelòtt” all’insegna di storie, canzoni e monologhi della vecchia Milano.


Duilio Martina punterà l’attenzione sulla nuova Milano multietnica ormai divenuta una metropoli internazionale in cui si mescolano lingue e culture diverse.
Sul palcoscenico ci sarà una jazz band guidata da Felice Reggio con al piano Max Giusio, al basso Giorgio Allara e alla batteria Dorino Archimede. Eseguiranno arrangiamenti in chiave swing di celebri melodie tra cui le indimenticabili “Madonina” e “Nostalgia de Milan” del grande Giovanni D’Anzi. Presenta Ksenia Zaynak, già al fianco di Raspelli nei “Lunedì del Caffè della Versiliana” a Marina di Pietrasanta.

Intanto Raspelli, ogni domenica è sempre su Canale 5 con Melaverde che presenta con Ellen Hidding.



0 Replies to “Edoardo Raspelli coglie la prima mela (verde) e diventa cantante”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*