Dritto e Rovescio Del Debbio abbandona la diretta, al suo posto Marcello Vinonuovo


Improvviso abbandono del giornalista dal talk show del giovedì sera. È stato lui stesso a spiegarne i motivi.


Sorpresa per i telespettatori ieri sera nel talk show Dritto e rovescio perché Paolo Del Debbio ad un certo punto ha abbandonato la trasmissione. Il programma, in onda su Rete4, è iniziato regolarmente con tutti gli argomenti previsti e gli ospiti in studio che ne discutevano.

Paolo Del Debbio ha iniziato la puntata con un faccia a faccia con Lucia Bergonzoni e successivamente con Alessia Morani.

Dritto e Rovescio Del Debbio abbandona la diretta Marcello Vinonuovo

Dritto e Rovescio Del Debbio lascia la conduzione per un problema fisico

Sembrava che per Del Debbio fosse una puntata normale, invece il giornalista ha lasciato la conduzione dopo circa due ore dall’inizio del programma. Dopo un blocco pubblicitario il programma era tornato in onda con un ampio servizio dedicato all’ex prete diventato assiduo frequentatore di locali per spogliarelliste. In effetti il sacerdote non era nuovo alle telecamere. Infatti aveva già frequentato precedentemente i salotti di Barbara D’Urso.

Quando il servizio si è concluso, Paolo Del Debbio è tornato in studio. Ma non ha continuato la conduzione del programma. Infatti ha annunciato ai telespettatori che non avrebbe potuto essere presente fino alla fine per un problema fisico.

Vi riportiamo integralmente le sue parole: «credevo di potercela fare, ma purtroppo ho un problema alla gamba e non riesco a stare in piedi. Lascio la conduzione a Marcello Vinonuovo che è una persona valida».

Marcello Vinonuovo chi è

Del Debbio costretto a lasciare la conduzione

Del Debbio si è così accomiatato dal programma da lui gestito fin dalla prima puntata ed è intervenuto Marcello Vinonuovo che ha mantenuto il controllo del programma fino alla fine. La puntata di Dritto e rovescio si è conclusa quando mancavano soltanto 10 minuti all’una di notte.

Vinonuovo ha cercato di mantenere lo stesso stile di Paolo Del Debbio dando al programma un’impronta giornalistica agguerrita proprio come i telespettatori sono stati abituati da Paolo Del Debbio. Naturalmente si è continuata la discussione sul prete trasgressivo e come implicazione, si è aperto un dibattito sul celibato dei sacerdoti. In studio c’erano Giuseppe Cruciani e Mario Adinolfi ed alcuni esponenti religiosi.

Ancora una volta Dritto e rovescio ha chiuso il programma occupandosi della tredicenne rom incinta. Il servizio aveva come titolo “Incinta a 12 anni, per i rom è normale?“. Da molte puntate oramai Dritto e rovescio si occupa di questa tematica. Ed anche Marcello Vinonuovo ha continuato a discuterne con gli ospiti in studio.

Chi è Marcello Vinonuovo improvviso sostituto di Del Debbio

In molti si sono chiesti chi è Marcello Vinonuovo quando hanno visto il giovane conduttore sostituire Paolo Del Debbio a Dritto e rovescio. Intanto Vinonuovo è approdato a Mediaset nel 2007 dove ha cominciato a lavorare come inviato di Studio Aperto, il Tg di Italia 1.

Successivamente si è spostato a Tgcom24 e ancora dopo è stato impegnato nella testata giornalistica Videonews collaborando alla realizzazione di programmi tra i quali Matrix e Quinta Colonna.

Vinonuovo è stato anche il conduttore del talk di approfondimento politico Dalla vostra parte. In passato aveva sostituito Maurizio Belpietro durante alcune puntate speciali in onda nel fine settimana.

Inoltre Marcello Vinonuovo ha condotto anche Stasera italia nell’appuntamento del sabato dal 9 aprile al 3 agosto del 2018.  Era in compagnia di Giuseppe Brindisi e Veronica Gentili. Si tratta dunque di un giornalista sul quale Mediaset sembra voler puntare.



0 Replies to “Dritto e Rovescio Del Debbio abbandona la diretta, al suo posto Marcello Vinonuovo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*