Le invasioni barbariche, la 1 puntata


Tutte le interviste della Bignardi nella serata d'esordio


 La conduttrice comincia la sua serie di cinque interviste con Matteo Renzi. La prima domanda che gli pone è sull’incontro con Silvio Berlusconi. Poi gli chiede cosa ne pensa delle tante critiche che l’hanno investito anche dai suoi stessi compagni di partito. Renzi risponde che gli interessa solo la legge elettorale: ne vuole una chiara secondo la quale chi ha vinto possa governare. Il segretario del Pd si esprime a favore delle unioni civili e dello “ius soli”. Renzi stigmatizza che lui vuole dare una scossa al mondo politico soprattutto per ridurre i tempi decisionali. Infine sottolinea di non aver paura di nulla. Mi hanno insegnato, ha stigmatizzato: male non fare, paura non avere.  Blocco pubblicitario.

Si riprende con l’arrivo di Mika. L’ex giudice internazionale di X Factor sta diventando presenzialista. Dopo essere andato da Fabio Fazio a Che tempo che fa, Mika è nel salottino radical chic della Bignardi. La conduttrice gli riserva due sorprese: gli consegna il disco di platino che il cantante non sapeva di aver vinto, e gli fa incontrare in studio Dario Fo di cui Mika è un fan appassionato. Anche il nostro Premio Nobel svela di amare la musica di Mika e esprime il desiderio di cantare con il giovane artista. La Bignardi non se lo fa ripetere due volte. E insieme, Mika e Dario Fo interpretato il brano  “The originis of love” dello stesso Mika. Successivamente Dario Fo regala alcuni suoi disegni alla Bignardi e a Mika. Inoltre sempre Fo e Mika interpretano “Ho visto un re”.  La presenza di Dario Fo è motivata dalla presentazione del nuovo libro scritto da Franca Rame, prima di morire, In fuga dal Senato. Dal testo è stato tratto uno spettacolo teatrale che sarà rappresentato lunedì 20 gennaio al teatro Sistina di Roma.Secondo blocco pubblicitario. Subito dopo, alla ripresa, la padrona di casa congeda i suoi ospiti. Grande ovazione del pubblico per Dario Fo.

Daria Bignardi: Le invasioni barbariche

La terza ospite è Valeria Bruni Tedeschi, ovvero, per chi non lo sapesse, la sorella dell’ex Premiere dame di Francia Carla Bruni. La prima domanda è sul caso Hollande. Risposta della Bruni Tedeschi: forse è un modo per distrarsi dai problemi che ci affliggono negli ultimi tempi. Parlando della sorella, la definisce “una artista che apprezza sia come cantante che come cantautrice”. E, contina, come artista deve esprimersi al meglio. Sono felice che abbia ripreso a fare anche i tour ora che non ha più un ruolo istituzionale. Subito dopo la Bruni Tedeschi parla del film Il capitale umano. Ci sono state mostrate scene abbastanza osè. L’ospite è molto “abbottonata” sulle sue vicende private e non risponde a quelle che le porge la padrona di casa. Alla domanda se sta preparando un nuovo film risponde che, per adesso, è un periodo di riflessione. Terzo blocco pubblicitario.

Il quarto ospite è Fabio Volo.Appena entra in studio, viene mostrato un segmento del programma Volo in diretta nel quale aveva il figlio piccolissimo in braccio. Poi parla della moglie Johanna che è islandese.  Si dilunga nel raccontare come l’ha conosciuta a New York. Il discorso si fa più “discutibile”. Volo ammette di aver fatto uso di droghe leggere in passato, ma le ha abbandonate da tempo. Con Volo si discute ancora a tutto campo. Dopo una breve interruzione la Bignardi presenta uno degli ospiti della prossima settimana: il mago Silvan. Ed è arrivato il momento del regalino: la Bignardi dà a Volo un bavaglino per il figlio con la scritta Le invasioni barbariche. La rivelazione finale di Volo è: sto lavorando ad un film mio come regista e presto scriverò, girerò e produrrò una serie per il web. Quarto blocco pubblicitario.

Mika, Le invasioni barbariche

Torna Mika in studio.Spiega subito perchè ha una sviscerata passione per Dario Fo. Gli è stata trasmessa da un suo maestro che gli ha insegnato ad amare Fo traducendo il suo lavoro Morte accidentale di un anarchico. Mika ricorda una maestra russa molto rigida che gli ha insegnato la musica e, in particolare si è soffermato su una cattiva maestra che lo ha talmente traumatizzato da fargli aumentare la lieve dislessia da cui era affetto e dalla quale è successivamente guarito. Il discorso è scivolato sulla famiglia composta da tre sorelle e da suo fratello molto simile fisicamente a lui. La Bignardi lo interroga sulle sue origini albanesi. Gli chiede se ricorda qualcosa, per averne sentito parlare in seguito, della situazione difficile del suo paese. Del suo paese, dice Mika, gli è rimasto il carattere che è sempre positivo anche nelle situazioni più brutte. Parla tante lingue, Mika e svela di star accantonando lo spagnolo per l’italiano. Vengono mostrate immagini di X Factor 7. Quando arriva la domanda sull’amore, Mika dice di avere un compagno con il quale sta insieme da otto anni. Data l’ora, il discorso cade anche sul sesso. Mika dice di odiare la volgarità. Il cantante si esibisce e sulle note di Underwater, si chiude la puntata.



0 Replies to “Le invasioni barbariche, la 1 puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*