Connect with us

News

12 idee per la crescita dal 16 febbraio su Rai3

Il programma vuole dare un contributo alla crescita economica del nostro paese
Biagio Esposito

Pubblicato

il

Il programma vuole dare un contributo alla crescita economica del nostro paese
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si parte dal presupposto che anche l’Italia nel 2014 tornerà a crescere, ma meno di tutti gli altri paesi europei e molto al di sotto degli Stati Uniti.  Per quali motivi? Si tratta solo di mancanza di idee oppure mancano le basi per poter ricoprire ancora un ruolo da leader all’interno dell’Unione Europea?
Il programma 12 idee per la crescita, cercherà di risponedere a tali interrogativi attraverso le testimonianze dei più grani esperti di economi e dell’imprenditoria italiana per capire  i motivi ella situazione di stallo in cui verso l’Italia. Nonostante la storica creatività di una nazione dal grande passato, l’Italia non riesce a ritrovare l’energia sufficiente. Recenti stime Eurostat evidenziano una crescita, per il 2014, solo dello 0,7% contro il +1,4% dell’Unione Europea e il 2,6% degli Stati Uniti: troppo poco, bisogna darsi da fare.  Bisogna scongiurare le conseguenze che potrebbe avere il nostro debito pubblico, uno dei più alti al mondo. Bisogna restituire ruolo e futuro alle nuove generazioni per crescere e fornire all’Unione europea un’immagine positiva e fattiva in tutti i settori dell’economia, dall’agricoltura alla moda.

Nella prima puntata dal titolo Agricoltura, Biodiversità, Enogastronomia,  in onda domenica  16 febbraio, ci saranno Carlo Petrini, fondatore di Slow Food e Terra Madre, insieme a Oscar Farinetti, fondatore e proprietario di Eataly. Personaggi di altissimo profilo che raccontano lo stato dell’enogastronomia e gli sviluppi possibili di un settore strategico per il rilancio dell’economia italiana. Due filosofie del cibo a confronto, due personalità che in modo diverso hanno rivoluzionato il mondo dell’agro-alimentare, in Italia e per l’Italia nel mondo. Nella puntata, focus su lo stato dell’agricoltura, i dati attuali e gli scenari futuri,  l’export,  la sfida della qualità, gli ostacoli e le strategie. E poi ancora, l’importanza della formazione con l’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Bra, che ha il record di occupati dopo la laurea.  Infine, un esempio virtuoso del panorama enologico italiano: Marco Caprai, imprenditore umbro del Sagrantino di Montefalco, vincitore del premio Wine Enthusiast’s 2013 come migliore cantina europea dell’anno.

Sette giorni dopo, il 23 febbraio si punta l’attenzione su  Moda, design, artigianato.
Un viaggio tra le eccellenze dei tre settori chiave per il made in Italy nel mondo. Una ricerca per individuare nuovi spazi di crescita economica.
Quanto rende il made in Italy in profitti? Dove e come può crescere? Come si è reinventato e come si deve reinventare?
A 12 idee per la crescita si parlerà del design dei territori e dei paesaggi italiani ma anche delle stampanti 3D, in grado di creare oggetti e reinventare l’artigianato alla ricerca di nuovi spazi di crescita e valorizzazione. Davide Rampello, presidente del Padiglione Zero di Expo 2015, delinea un concetto allargato di design soffermandosi sugli sviluppi possibili di un “saper fare” che tutto il mondo ci invidia. Dai nuovi insediamenti rurali, le “microrealities” di Aldo Cibic, designer e architetto, ai nuovi e storici designer italiani descritti da Silvana Annicchiarico, direttore del Triennale Design Museum, fino a Solido 3D di Filippo Moroni, una start-up di eccellenza che nel cuore di Roma “crea” oggetti.  Infine con  Guido Boselli, presidente della Camera Nazionale della Moda, si conoscono i numeri di un settore, la moda, che con design e artigianato costituisce la maggior parte dell’export italiano, unico macro dato in crescita nel 2013.

Turismo, Arte, Architettura, saranno gli argomnenti al centro della puntata in onda il 2 marzo
 Il concetto di territorio è spiegato da chi ha saputo trarne profitto, in diversi settori. Nella produzione industriale, con Brunello Cucinelli, che ha trasferito la sede del suo marchio in un borgo medievale rispettando la storia e l’arte del territorio, trasformando il suo brand e lo stesso borgo umbro in una sorta di “fabbrica integrata”. Nel turismo, con la riqualificazione di borghi abbandonati come S. Stefano di Sessanio, con  Daniele Kihlgren, imprenditore italo-svedese. Nel marketing del territorio, con le cantine Traminer e Antinori. Industria, territorio, moda, turismo ma anche i prodotti Made in Italy e la loro immagine, attraverso le fabbriche dei grandi marchi italiani progettate dalle archistar, dalla Galleria del vento della Ferrari di Renzo Piano, alla Italcementi di Richard Meier, al Chilometro Rosso di Jean Nouvel.
Su tutto, la sfida della qualità e della riqualificazione del territorio, spiegata da Luca Zevi, architetto e curatore del Padiglione Italia alla Biennale di Architettura del 2012.

La macchina dello Stato per la crescita va in onda il 9 marzo
Sabino Cassese, costituzionalista e amministrativista emerito, analizza il divario nord-sud e gli squilibri della nostra economia, l’instabilità politica con governi che hanno vita breve, i frequenti mutamenti della legge elettorale. La macchina amministrativa, secondo Cassese, deve essere guidata da professionisti che vi accedono solo tramite concorso  e va superato lo spoil system nei posti di comando, che premia i più fedeli e non i più capaci. E infine, le lentezze burocratiche che creano danno a cittadini e imprese.
A chiudere la puntata, incontro con la Presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro per capire come funziona la riorganizzazione dei tribunali e per conoscere quali sono le buone pratiche avviate nel capoluogo lombardo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Esperto di storia dello spettacolo e delle tradizioni popolari. Docente, critico teatrale, scrittore e giornalista. Il mio motto è: Per aspera ad astra.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni ecco quando inizia

Tutte le notizie sulla nuova edizione del gioco condotto ancora una volta su Rai 1 da Marco Liorni. Come partecipare.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Marco Liorni 2021 Reazione a catena
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva Reazione a catena con l’edizione del 2021. Il programma di giochi e connessioni sulla lingua italiana, riprende il proprio posto nel palinsesto estivo di Rai 1. Sarà presente sempre nella fascia preserale della prima rete e prende il posto di L’Eredità condotto da Flavio Insinna.

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni

Intanto, per il terzo anno consecutivo è confermata la presenza, al timone del programma, di Marco Liorni. Il conduttore è attualmente padrone di casa del contenitore del day time pomeridiano di Rai 1 Italia Si. Per un determinato periodo sarà presente contemporaneamente nei appuntamenti. E quindi in onda tutti i giorni, visto che Reazione a catena, così come L’Eredità non si ferma nel fine settimana e va avanti sette giorni su sette.

Il quiz è nato nel 2007 e fino al 2009 il quiz è stato condotto da Pupo. Successivamente ne ha preso il posto dal 2010 al 2013, Pino Insegno. E’ stata la volta, poi, dal 2014 al 2017 di Amadeus. Per un solo anno, nel 2018, è arrivato Gabriele Corsi. Infine, dal 2019 Marco Liorni ne ha preso il timone.

Il format è un susseguirsi di giochi tutti legati alla lingua italiana che ricorda molto La settimana Enigmistica. In tutti i giochi i concorrenti devono scoprire assonanze tra parole e frasi con lo scopo di completare una “catena di parole”, in base a significati comuni, proverbi, aforismi, titoli di film o di libri e così via. Si tratta de Le catene musicali, Una tira l’altra e L’Ultima catena.

Il programma richiede dunque ai concorrenti una buona cultura generale ed una valida padronanza della lingua italiana. Il gioco più importante è L’intesa vincente che decreta il vincitore della puntata.

Come partecipare

Ecco come partecipare ai casting e quello che dice il regolamento Rai

A partire dall’8 febbraio 2021, tutti gli aspiranti concorrenti al programma potranno candidarsi al provino di Reazione a Catena solo attraverso il portale del Casting Rai www.rai.it/raicasting, previa iscrizione al sito, compilando l’apposito form di iscrizione.

Durante la fase di iscrizione, a ciascun candidato verrà chiesto di scegliere il nome della propria squadra. O, qualora fosse già stata denominata e individuata in precedenza da un componente della squadra stessa, di indicare l’esatta denominazione della squadra di appartenenza, composta
da tre unità.

Quando inizia Reazione a catena 2021

La data di inizio confermata a meno di ulteriori slittamenti, è il 7 giugno 2021. Il programma resta in onda fino al 26 settembre. Per poi cedere il posto di nuovo a L’Eredità di Flavio Insinna.

Nella prima puntata torna la squadra che deteneva in titolo di campione nell’ultima puntata andata in onda nel settembre 2020. Si tratta delle Ricongiunte, ovvero Giulia Rita e Donata, tre amiche alle quali era toccato il compito di battere I tre alla seconda che sono stati presenti per ben 26 puntate all’interno del programma.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

L’Isola dei famosi 8 aprile, ecco perché non va in onda

GIovedì 8 aprile, su Canale 5 salta l'appuntamento serale con L'Isola dei famosi. L'annuncio della conduttrice Ilary Blasi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

L'Isola dei famosi 8 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Salta il prossimo appuntamento con L’Isola dei famosi previsto, come di consueto, in prima serata su Canale 5 giovedì 8 aprile 2021. La conduttrice Ilary Blasi ha spiegato le ragioni del posticipo nel corso della sesta puntata del reality show.

Vi ricordiamo, inoltre, che potete seguire L’Isola dei famosi anche in streaming su internet, tramite il sito a fruizione gratuita Mediaset Play.

L’Isola dei famosi 8 aprile, l’inizio di Supervivientes in Spagna

La settima puntata de L’isola dei famosi non va in onda giovedì 8 aprile per lasciare spazio alla versione spagnola dell’avventuroso reality show. Infatti, l’equivalente iberico de L’Isola dei famosi si chiama Supervivientes, e l’esordio fissato proprio per giovedì 8 aprile 2021. La conduttrice di L’Isola dei famosi, Ilary Blasi, nel corso della sesta puntata del reality ha affermato che la puntata non sarebbe andata in onda per lasciare spazio alla prima di Supervivientes.  

La Blasi ha poi spiegato più chiaramente le altre ragioni alla base della decisione di rinviare la puntata, tutte di natura prettamente logistica. Non ci sarebbero, quindi, motivazioni basate sugli ascolti o strategie mirate a non far sovrapporre il programma con altri trasmessi dalla concorrenza. La presenza delle barche e degli elicotteri preposti allo sbarco dei naufraghi di Supervivientes, infatti, avrebbe potuto disturbare la messa in onda di L’Isola dei Famosi.

I due reality sono entrambi prodotti e distribuiti da Mediaset, uno in Italia, l’altro in Spagna. E quest’anno condividono alcuni spazi in Honduras, fra cui la Palapa. Non sorprende, quindi, che per non mostrare l’approdo nell’area dei naufraghi ispanici, si sia deciso di eliminare la puntata in onda sulle reti italiane.

L'Isola dei famosi 8 aprile

Valeria Marini e Gianmarco Onestini nel cast di Supervivientes

In Honduras, quindi, stanno per approdare numerosi Vip del panorama televisivo spagnolo, per partecipare a Supervivientes, la versione iberica de L’Isola dei Famosi. Tuttavia, molti dei naufraghi pronti a cimentarsi con la sfida hanno nomi noti non solo in Spagna, ma anche in Italia.

Su tutti risaltano i nomi di Valeria Marini e Gianmacro Onestini. La Valeri è una sopravvissuta veterana, che ha già partecipato a diverse edizioni de L’Isola dei Famosi in passato.

Il 29 settembre 2008, infatti, ha accettato di partecipare per la prima volta come “naufraga non in gara” per una settimana. Era la sesta edizione de L’isola dei famosi, e il reality era già iniziato.La Marini, in quell’occasione, ha accettato di partecipare al gioco solo per tenere fede a una scommessa fatta con la conduttrice Simona Ventura.

In seguito, dal 25 gennaio 2012 è stata concorrente della nona edizione del reality show, condotta da Nicola Savino e Vladimir Luxuria su Rai 2. Fu eliminata l’8 marzo, nel corso della settima puntata. Infine, a marzo 2018, dieci anni dopo la prima partecipazione, prende parte per la terza volta a L’isola dei famosi, partecipando come guest star della tredicesima edizione del programma.

Gianmarco Onestini, invece, è un influencer italiano che nel 2018 ha partecipato a Temptation Island in qualità di tentatore. L’anno successivo, nel 2019, è stato tra i concorrenti del Grande Fratello 16. In seguito alla partecipazione sulle reti nazionali, partecipa anche alla versione spagnola del Grande Fratello, chiamato semplicemente “Gran Hermano” (la traduzione di Grande Fratello in spagnolo). Infine, sempre per la tv spagnola, partecipa e vince il reality spagnolo El tiempo del descuento.

Tutti gli altri naufraghi di Supervivientes

Di seguito, tutti i nomi dei Vip che partecipano a Supervivientes, la versione spagnola de L’Isola dei famosi:

  • Valeria Marini
  • Gianmarco Onestini
  • Carmen Russo
  • Aida Yespica
  • Elisa De Panicis
  • Ivan Gonzalez
  • Paola Caruso
  • Fabio Colloricchio
  • Ivana Icardi
  • Valerio Pino
  • Aida Nizar
  • Mario D’Amico.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

L’Aria che tira martedì 6 aprile torna Myrta Merlino, ospite Matteo Renzi

Torna alla conduzione Myrta Merlino ed accoglie, tra i primi ospiti l'ex Premier e leader di Italia Viva, Matteo Renzi.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

L'Aria che tira Myrta Merlino
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Aria che tira torna martedì 6 aprile 2021. La puntata segna anche il ritorno alla conduzione di Myrta Merlino alla guida del il programma in onda in diretta tutti in giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 11.00 alle 13.30 su La7.

L'Aria che tira-

L’Aria che tira martedì 6 aprile ospite Matteo Renzi

Per la puntata in cui fa il suo rientro la padrona di casa, tra gli ospiti è prevista la presenza dell’ex Premier e leader di Italia Viva Matteo Renzi. Si tratta della prima apparizione pubblica di Renzi all’indomani dei suoi viaggi, tanto discussi nei paesi arabi. L’ex Presidente del Consiglio, in studio con la Merlino, dirà il suo punto di vista non solo sulle attuali question politiche in cui è coinvolto il nuovo governo di Mario Draghi. Ma fornisce anche il suo punto di vista sui suoi viaggi in Bahrein dove si è recato a seguire il Campionato di Formula 1.

Molte le polemiche che fanno capo ad una considerazione. Basta andare sul sito del ministero degli Esteri. Qui esiste un questionario molto semplice e utile per chi deve intraprendere un viaggio in un paese estero.

Basta inserire il Paese di destinazione e il motivo del viaggio. Si clicca e si scopre quanto prevede la normativa in vigore per il caso specifico. A questo punto, se si inserisce il nome “Bahrein” e si seleziona “turismo” come motivazione, viene mostrata questa risposta: «Il Dpcm 2 marzo 2021, che disciplina gli spostamenti da/per l’estero fino al 6 aprile 2021, non consente spostamenti per turismo verso i Paesi dell’elenco E». E il Bahrein fa parte di questo elenco.

Che dirà allora Matteo Renzi per giustificare il suo spostamento? Lo scopriamo questa mattina nello studio di L’Aria che tira grazie alla lunga intervista di Myrta Merlino a Matteo Renzi.

Gli altri ospiti di Myrta Merlino

Tra gli altri ospiti di Myrta Merlino c’è anche il presidente della Regione Puglia Michele Emilano.

E poi ancora l’infettivologo e immunologo presso il policlinico Umberto I di Roma Francesco Le Foche, il direttore de “L’Espresso” Marco Damilano, la senatrice di Fratelli d’Italia Daniela Santanchè e il sociologo Domenico De Masi.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it