Lucignolo, puntata del 9 febbraio


Anticipazioni sui servizi e le inchieste in onda questa sera


Molti i servizi e le interviste che i telespettatori vedranno questa sera in una puntata particolarmente ancorata alla più stretta attualità.

Uno dei primi servizi è l’incontro dell’inviato di Lucignolo con Raffaele Sollecito. Il giovane racconta la sua versione dei fatti dopo l’ultima sentenza del 30 gennaio che lo condanna a 25 anni di carcere. In tale data, infatti, la Corte d’Assise d’Appello di Firenze ha confermato la colpevolezza dei due imputati per il delitto di Meredith Kercher, Sollecito e Amanda Knox. Amanda Knox è stata condannata a 28 anni e 6 mesi di reclusione e Raffaele Sollecito a 25 anni di reclusione. A Sollecito è stata applicata la misura cautelare del divieto di espatrio con ritiro del passaporto. La nuova sentenza della Corte d’Appello di Firenze diverrà definitiva solo se i legali di Amanda Knox e Raffaele Sollecito non proporranno, dopo la pubblicazione delle motivazioni, un nuovo gravame presso la Corte di Cassazione nei termini previsti dalle norme penali che, peraltro, hanno già annunciato. In tal caso, infatti, si dovrà attendere il nuovo provvedimento di quest’ultima. Raffaele Sollecito parlerà di tutto questo spiegando la sua posizione.

Licignolo torna ad occuparsi di droghe. In particolare è in programma un’inchiesta sulla marijuana da due punti di vista: chi la spaccia e chi, invece, sta lottando per liberalizzarla per scopi terapeutici;

Ed eccoci ad un servizio più leggero:  Nina Moric si racconta in giro per Milano e canta per Lucignolo. L’inviato del programma accompagna la Moric in sala d’incisione per seguirla da vicino durante le fasi di registrazione. La Moric  sta lanciando un disco;

Sconvolgente l’inchiesta sul Neknomination: si tratta di un gioco virale che in tre giorni ha già ucciso due volte. Consiste nel bere in pochi secondi quanto più alcol possibile, filmare l’impresa e postarla su internet. Lucignolo è andato in Irlanda, dove questa follia è nata e dove purtroppo, due ragazzi sono morti.

Chi non la conosce ancora può scoprire la Neet generation: gli inviati di Lucignolo ci portano alla scoperta dei ragazzi che non lavorano, non studiano e trascorrono la maggior parte della giornata tra divano e tv.

I servizi della scorsa puntata, del 2 febbraio, li trovate qui.



0 Replies to “Lucignolo, puntata del 9 febbraio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*