Connect with us

News

MasterChef 3, puntata del 20 febbraio: fuori Rachida e Eleonora

Tutto quello che è accaduto nei due episodi in onda

Pubblicato

il

Tutto quello che è accaduto nei due episodi in onda
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 La prova consiste nell’utilizzare gli ingredienti contenuti nei frigoriferi per preparare il piatto della serata. Scatta il tempo a disposizione, alla fine del quale i tre giudici Cracco, Barbieri e Bastianich iniziano i consueti assaggi. Vince la prima performance culinaria Federico che ha preparato un sorbetto in insalata. Naturalmente il vincitore potrà godere di un consistente vantaggio sulla prova successiva. Intanto Federico conosce Cristina Bowerman, prima Chef donna stellata made in Italy.  La Chef presenta i suoi più famosi piatti: cuore di vitella, mezzelune alla amatriciana e gnocchett. baccalà e bagnacauda. Federico sceglie il cuore di vitella. Il piatto sarà preparato anche da tutti gli altri, ma Federico potrà usufruire dei consigli di Cristina Bowerman che mostra la preparazione del piatto.

I concorrenti hanno difficoltà nel preparare le salse che affiancano il piatto. Terminato il tempo a disposizione, i giudici e la Chef iniziano gli assaggi. I migliori sono in ordine Federico e Salvatore: tra i due la Chef sceglie Salvatore. Motiva la sua decisione dicendo che Federico ha goduto pell’aiuto mentre Salvatore ha cucinato senza alcun supporto.

E’ a questo punto che viene eliminata Rachida.  Finalmente la sarta marocchina lascia la cucina di MasterChef definitivamente. E, come avevamo anticipato, è stata tenuta dentro la gara fino alla trasferta nella sua terra, la scorsa settimana. Un mistero che ancora non riusciamo a capire.
 Fine del primo episodio della serata.

Inizia la puntata successiva: la ventesima di questa edizione. Salvatore decide di mandare Eleonora al duello. I concorrenti sopravvissuti vanno in trasferta in un paesino della provincia di Cuneo Pollenza, dove c’è una Università degli Studi di Scienze gastronomiche. I concorrenti dovranno cucinare per una giuria esperta di slow food.

Salvatore e Almo formano la squadra blu. Federico e Enrico la squadra rossa. La prova consiste nel preparare due piatti e abbinarvi il vino che più si addice. Inizia la prova: i blù dovranno preparare uno “scialatiello” e un coniglio all’ischitana, mentre i rossi hanno il compito di preparare tonno di coniglio e minestra di lenticchie con cipolle caramellate. Hanno a disposizione una cantina molto fornita per la scelta dei vini.

Gli esperti dello slow food assaggiano tutti i piatti e assegnano la vittoria alla squadra dei blu. Enrico e Federico vanno al Pressure test. Il peggiore dei due si dovrà scontrare con Eleonora.

Per la prova del Pressure test Enrica e Federico dovranno preparare un piatto saporito partendo dall’ingrediente base che è riso bollito. Tempo a disposizione: venti minuti. Federico prepara una semplice insalata di riso. Enrica presenta un riso cinese con verdure e gamberi. Dopo ampia discussione tra i giudici, la vittoria va a Enrica.

Si passa adesso alla sfida tra Federico e Eleonora. In 30 minuti devono cucinare sei piatti con i fiori di zucca.

Eleonora riesce a preparare solo cinque tipi di fiori di zucca: perciò viene eliminata e Federico vince la prova. Lacrime di Eleonora.

Finisce la puntata e il cooking show dà appuntamento alla prossima settimana.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Stasera in tv 14 giugno 2021 – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 14 giugno 2021. Report va in onda su Rai 3 con nuove inchieste. Rai 1 trasmette la partita di EURO 2020 Spagna - Svezia.

Pubblicato

il

Stasera in tv 14 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 14 giugno 2021. Su Rai 1 è in onda il match di EURO2020: Spagna – Svezia. Rai 3 propone invece le nuove indagini di Report. Di seguito tutta la programmazione prevista sui canali in chiaro, e alcune proposte dalle reti satellitari Sky Cinema.

Stasera in tv 14 giugno 2021

Stasera in tv 14 giugno 2021 – Programmazione Rai

Rai 1 trasmette alle 20.30 la partita di Euro 2020 Spagna – Svezia. La diretta è a cura di Rai Sport Siviglia. La partita fa parte della Fase A, Girone E. Dario Di Gennaro e Andrea Agostinelli curano la telecronaca del match.

Rai 2, invece, propone a partire dalle 21:20 prima una puntata di Hawaii Five 0, l’episodio 9 della stagione 10 intitolato Ringraziamento con delitto. Poi, alle 22:05, è in onda una nuova puntata in prima visione Rai di N.C.I.S. New Orleans; si tratta dell’episodio 10 della stagione 6, intitolato Occhio per occhio.

 Su Rai 3 è in onda Report, con nuovi servizi e indagini dalle 21.20. Focus sui fondali del Mar Jonio, nei pressi di Reggio Calabria, dove alcuni sommozzatori avrebbero individuato un piroscafo, probabilmente affondato dalla ‘ndrangheta per nascondere i segreti della strage di Capaci. E poi: un nuovo servizio su Amazon e la gestione dei lavoratori. Infine, un approfondimento sulla reale sicurezza delle app di messaggistica istantanea.

Stasera in tv 14 giugno 2021 – Programmazione Mediaset

Rete 4 manda in onda una nuova puntata di Quarta Repubblica, alle 21.26. Nicola Porro affronta dibattiti di stringente attualità con ospiti in studio o in collegamento. Previsto un focus sui vaccini e sulle riaperture, e diversi approfondimenti sui casi di cronaca più rilevanti del momento.

Su Canale 5, sono proposte dalle 21.21 le puntate 12, 13 e 14 della prima stagione in prima visione tv di Mr. Wong – Lezioni d’amore. La giovane e bellissima Ezgi ritiene di essere molto sfortunata in amore. Tanto che, ultimamente, ha perso le speranze di poter incontrare l’uomo dei suoi desideri. Poi, però, conosce Özgür, il suo avvenente vicino di casa. Lui è però un vero donnaiolo, incapace di avere una storia d’amore duratura.

Italia 1 trasmette Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie, alle 21.22. Fa parte della trilogia ispirata al cult di fantascienza Il pianeta delle scimmie. Racconta, nello specifico, gli avvenimenti che precedono la pellicola del 1968, raccontando come avvenne la caduta del genere umano in favore di scimmie iper-intelligenti e aggressive.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La 7 propone la commedia Julie & Julia alle 21.15. Il film racconta la storia di due donne; Julia è un’affermata cuoca icona della televisione, mentre Julie è solo un’annoiata trentenne che vuole disperatamente cambiare vita. Così, anche se non ha alcun talento in cucina, Julie apre un blog dove si cimenta con le ricette presenti nel libro di Julia. Nel cast sono presenti molte star di Hollywood come Meryl Streep, Amy Adams e Stanley Tucci.

Invece, su TV8 prosegue la replica degli episodi della stagione 1 di Gomorra la serie. Sono oggi trasmessi gli episodi 7 ,intitolato Imma contro tutti, e 8, intitolato La scheda bianca, a partire dalle 21.30.

NOVE, dalle 21.25 manda in onda il film Il vento del perdono (titolo originale An Unfinished Life). Nel cast sono presenti, fra gli altri, Robert Redford, Jennifer Lopez e Morgan Freeman. Dopo la morte del suo primogenito, Einar Gilkynson cade in depressione. Il suo matrimonio fallisce, e il suo ranch è ormai quasi in rovina. L’unica persona con cui interagisce è il suo fedele amico Mitch. Un giorno, però, Einar conosce Jean, la moglie del suo defunto figlio. E incontra così la sua nipotina undicenne Griff; riuscirà la piccola a far breccia nel cuore di Einar?

Stasera in tv 14 giugno 2021 – I film in onda su Sky Cinema

Infine, vi proponiamo due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema.

Sky Cinema Canale Uno trasmette alle 21.15 il film del 2020 Wonder Woman 1984. La regista Patty Jenkins dirige Gal Gadot, Kristen Wiig e Chris Pine nel sequel con la supereroina DC Wonder Woman; che, stavolta, deve difendere la Terra da un ricco imprenditore, e da una donna che ha scelto la via del male, mal consigliata da una divinità maligna.

Infine, su Sky Cinema Canale 316 è in onda alle 21.15 il film d’esordio del comico Checco Zalone: Cado Dalle Nubi. Checco, interpretato da Zalone stesso, è un musicista esordiente dalla mentalità retrograda, che decide di allontanarsi dalla Puglia per tentare una carriera canora.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Il vecchio e la bambina film, al via le riprese – trama, cast, anticipazioni

Partono le riprese del docufilm ispirato a Ernest Hemingway. L'obiettivo è di promuovere i territori del Veneto

Pubblicato

il

Maria Grazia Cucinotta Il vecchio e la bambina
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sono iniziate lo scorso 8 giugno le riprese de Il vecchio e la bambina, il docufilm ambientato tra le splendide location del Veneto.

Il film vuole, infatti, ripercorrere tutti i luoghi del territorio dove Ernest Hemingway ha vissuto, dalla Grande Guerra in poi, in un viaggio in cui lo scrittore e la nipote sono i protagonisti.
Tra incontri speciali, luoghi e ricordi, Hemingway viene rievocato in tutta la sua grandezza.

Il vecchio e la bambina film Maria Grazia Cucinotta

Il vecchio e la bambina – l’iniziativa

Il vecchio e la bambina non ha solo l’obiettivo di omaggiare lo scrittore americano ripercorrendo alcuni dei suoi momenti più intimi.
Lo scopo del docufilm è anche di accrescere l’attrattiva turistica dei territori dei GAL veneti. Questi sono: Venezia orientale, Montagna e pedemontana Vicentina, Colli Euganei e bassa Padovana, Medio Polesine e Alta marca Trevigiana.
Il film nasce, infatti, grazie alla partnership tra Corrado Azzollini e HGV Italia, in occasione del progetto di cooperazione internazionale “Veneto rurale”.
I gruppi promuovono il progetto grazie al finanziamento della Misura 19 – Sviluppo Locale Leader del PSR 2014-2020 della Regione Veneto.

La Regione Veneto, la Fondazione Veneto Film Commission e la Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo, sostengono l’intero progetto per un valore di 450.000,00 euro.

Giorgio Fregonese, Presidente di VeGAL, gruppo capofila del progetto, dichiara che “la valorizzazione del patrimonio naturalistico storico-artistico ed enogastronomico dei nostri territori, è l’obiettivo principale del progetto condiviso fra i GAL e contribuisce alla strategia di promozione turistica della Regione Veneto.”
Abbiamo creduto e investito molto nella realizzazione di questo film documentario – continua – che racconterà i territori rurali dei GAL attraverso un viaggio evocativo nell’intento non solo di far conoscere luoghi e paesaggi che li contraddistinguono, ma anche di emozionare lo spettatore ed alimentare il desiderio di progettare viaggi futuri con destinazione le aree rurali venete“.

Sebastiano Rizzo Il vecchio e la bambina

Regia e produzione del docufilm ispirato a Hemingway

Alla regia de Il vecchio e la bambina c’è Sebastiano Rizzo, ex volto di fiction di successo come Distretto di Polizia, Squadra Antimafia e Don Matteo. Nel 2015 l’attore ha esordito nella regia cinematografica in Nomi e cognomi. 
Nel cast ci sono Totò Onnis, con cui il regista aveva già precedentemente collaborato in “Nomi e cognomi”, e Maria Grazia Cucinotta. L’attrice mostra il suo entusiasmo per il ruolo delicato che ricopre: “Nel film faccio la nonna. Spero di diventare nonna, intanto faccio le prove. Sono contenta di questo ruolo, in molte attrici avrebbero paura di perdere la loro freschezza, io no. Lotto contro tutti i tipi di pregiudizio femminile (e non solo).”
La produzione è di Corrado Azzollini per la Draka Production, di cui lui stesso è il produttore.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

La Rai ricorda Alfredino Rampi, il palinsesto speciale fino al 13 giugno 2021

Quarant'anni dopo la tragica fine della vita del giovane Alfredino Rampi, la Rai ricorda la vicenda e le dedica un palinsesto speciale.

Pubblicato

il

Rai ricorda Alfredo Rampi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Rai ricorda la storia di Alfredino Rampi, bambino di sei anni che morì tragicamente il 13 giugno 1981, dopo essere caduto in un pozzo artesiano profondo 80 metri e largo solo 30 centimetri. Il pozzo è sito nelle campagne di Vermicino, nei pressi di Frascati.

La Rai ricorda Alfredo Rampi, detto Alfredino

La sera di mercoledì 10 giugno Ferdinando Rampi, il padre di Alfredo, detto Alfredino, passeggiava con due amici e suo figlio in campagna. La famiglia è in villeggiatura a Vermicino, vicino Frascati. Alle ore 19:20, l’ora del rientro a casa, Alfredino chiese al padre di poter continuare la passeggiata da solo, attraverso i campi circostanti la loro abitazione; Ferdinando acconsentì, ma giunto a casa, intorno alle ore 20:00, scoprì che il bambino non era ancora tornato. 

Le ricerche condotte da Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco condussero un agente di polizia, il brigadiere Giorgio Serranti, al suddetto pozzo artesiano. Dove l’uomo riuscì a sentire i lamenti di Alfredino, mettendo in moto la macchina dei soccorsi.

La vicenda divenne di dominio pubblico: 21 milioni di italiani seguirono le vicende attraverso radio e televisione, con la speranza di poter vedere Alfredino tratto in salvo. Persino l’allora presidente della Repubblica, Sandro Pertini, si recò a Vernicino pere dimostrare il supporto dello Stato alla famiglia. A quel punto, però, oltre 10 000 persone si erano radunate intorno al pozzo, per assistere dal vivo ai soccorsi. Pensate, che incominciarono ad arrivare anche venditori ambulanti di cibo e bevande, attirati dalla folla.

Rai ricorda Alfredo Rampi

Purtroppo, ogni tentativo di salvare il bambino si rivelò inutile. Nemmeno gli esperti speleologi del Soccorso Alpino, che si offrirono come volontari per calarsi nel pozzo, riuscirono ad aiutarlo. Chiunque ne era in grado tentò di aiutare Alfredino; nani, esperti speleologi privati e persino un contorsionista circense, soprannominato “Denis Rock”. Tuttavia, a causa del tentativo di soccorrere il bambino scavando un pozzo parallelo a quello in cui era caduto, Alfredino era scivolato ancora più in basso; a oltre 60 metri di profondità.

Verso le 9:00 del 13 giugno, tre giorni dopo la caduta di Alfredino nel pozzo, venne calato nel buco uno stetoscopio, per confermare la presunta morte del bambino. Intorno alle ore 16:00, infine, si introdusse nel pozzo anche una telecamera fornita dalla Rai; che, purtroppo, individuò la salma immobile ed ormai esanime di Alfredino.

La Rai ricorda Alfredino Rampi, il palinsesto dell’11 giugno 2021

Venerdì 11 giugno alle 9, RaiNews24 cura, quindi,  uno Speciale condotto da Eva Giovannini. Al quale partecipa Piero Badaloni, il conduttore della diretta dal pozzo quaranta anni fa. Laura Tangherlini è invece inviata a Vermicino, per fornire immagini recenti a supporto della ricostruzione delle drammatiche ore di attesa del 1981.

Sempre venerdì 11 giugno, su Rai 1, anche La Vita in Diretta, in onda dalle 17.05, dedica un corposo approfondimento all’anniversario della morte di Alfredino.

Infine, tutte le Testate Rai dedicano una copertura informativa speciale al quarantennale della tragedia di Alfredino; gli speciali sono integrati nelle edizioni dei rispettivi telegiornali e giornali radio.

Il palinsesto del 13 giugno 2021: quarant’anni dopo

Domenica 13 giugno 2021, infine, sono previsti ulteriori commemorazioni della vicenda, in occasione del quarantennale della morte di Alfredino.

Il primo appuntamento è con Rai Storia (canale 54 del digitale terrestre), che trasmette Il giorno e la storia a partire dalle 5.30 del mattino. Il programma è in replica alle 8.30, 11.30, 14 e alle 20 sempre su Rai Storia. Il documentario ripercorre, tramite immagini di repertorio, i drammatici momenti in cui si comprese che Alfredino Rampi era morto.

Sono approfonditi, inoltre, i tentativi di Angelo Licheri, tipografo di origini sarde; che i virtù della sua corporatura minuta si fece calare nel pozzo. Licheri tentò per tre volte di imbracare il piccolo Alfredino per trarlo in salvo. Purtroppo, nessuna delle imbracature fornite a Licheri riuscì a sostenere il peso di Alfredino, che non aveva più forze per aiutare i suoi soccorritori.

Infine, Uno Mattina in Famiglia, propone su Rai 1, dalle 6.30 del mattino, un ricordo di quel giorno. Quindi, Rai3 trasmette in prima serata, dalle 20.10,  una puntata speciale di Frontiere:  Speciale Vermicino. E’ prevista la partecipazione di ospiti speciali, per fornire testimonianze e materiali inediti risalenti al 1981.

Il quarantennale, dunque, diventa sui canali Rai un’occasione per ricordare e riflettere sul ruolo della Protezione Civile, delle Forze dell’ordine e dei Vigili del Fuoco. Ma, anche, un modo per commemorare la vittima innocente, Alfredino, e i numerosi volontari che tentarono, anche se invano, di salvarlo.

Il palinsesto del 10 giugno 2021

Giovedì 10 giugno il il Tg2 ha dedicato la puntata delle 10.10, in onda su Rai 2, ad Alfredino Rampi. Sono state raccolte le testimonianze di ospiti che parteciparono dal vivo ai tentativi di recupero; fra cui, il succitato Piero Badaloni; e Massimi Lugli, un cronista de La Repubblica che si collegò da Vermicino in quei giorni tra il 10 e il 13 giugno 1981.

Poi, la redazione di Tgr Lazio ha curato un focus alla vicenda negli speciali di Buongiorno Regione con ulteriori approfondimenti nelle edizioni del Telegiornale di Rai 3, in onda alle 14 e alle 19.30.

Inoltre, su Radio1 è stato trasmesso alle alle 17 Il mix delle 5, condotto da Giovanni Minoli. Il programma radiofonico ha ricordato l’anniversario, seguito da Tra poco in edicola, in onda dalle 23.30, con Stefano Mensurati per un racconto esaustivo e completo delle vicende tragiche di quei giorni.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it