Made in Sud, dall’11 marzo su Rai2


Anticipazioni sulla nuova edizionew al via su Rai2


 Dunque squadra vincente non si cambia: il quartetto di padroni di casa resta saldamente al comando. Molte le novità di  questa edizione. Innanzitutto gli incassi di tutte le serate previste saranno devoluti per la ricostruzione della Città della Scienza di Bagnoli distrutta lo scorso anno da un devastante incendio. In particolare saranno detinati all’Officina dei piccoli.

Tra le new entry, ci sono da segnalare il sosia di Mika, il popolare cantante giudice della settima edizione di X Factor, l’uomo dei fuochi e un originale “pigroman” una sorta di super eroe napoletano. Verrà poi proposta una parodia di MasterChef nella quale i due conduttori avranno il ruolo di Carlo Cracco e Bruno Barbieri due dei tre giudici del cooking show di Sky Uno. Manca Joe Bastianich ma vedremo come se la caveranno Gigi & Ross.

Sono confermati molti dei personaggi divenuti dei veri e propri “cult”: tra questi il professor Fischietti che traduce dal napoletano all’italiano le esptressioni dialettali più difficili da comprendere, l’irresistibile “nonno moderno” con i suoi  divertenti aforismi, il sosia di Nino D’Angelo, Vivo D’Angelo, il complessato giovanotto con il suo pupazzo che lamenta la preferenza deii genitori per il fratello maggiore.

 Numerosi saranno gli ospiti che si alterneranno di puntata in puntata sul palcoscenico dell’Auditorium della Rai di Napoli da dove da in onda Made in Sud.  Tutti interagiranno a suon di battute con i conduttori. Si inizia questa sera con Roberto Giacobbo. Gli stessi conduttori, suddivisis in coppie presenteranno una serie di gag sull’amore ispirate al grande varietà degli anni Sessanta. Una maniera singolare per rendere omaggio ai 60 anni della Rai che vengono celebrati quest’anno.

Soddisfatto dello shw, Angelo Teodoli, il direttore di Rai2 che ha dichiarato: ” Made in Sud entra a pieno titolo nel palinsesto della rete, dopo una lunga e faticosissima gavetta partita da 40 seconde serate e proseguita con una decina di prime time. Una sfida vinta in un confronto con il diretto competitor Colorado con Italia 1, facendo sempore ridere con intelligenza e premiata da una collocazione che completa l’offerta Rai del martedì tra fiction e attualità politica”.

Lo show della comicità meridionale (e non solo)  nell’ultima edizione ha raggiunto una media di oltre 1.900.000 ascoltatori con uno share di circa l’8%. Da sottolineare il target riferito agli individui di istruzione “media superiore” e “universitaria” che ha fatto registrare rispettivamente l’8,2% e il 7,3% di share. L’età media dei telespettatori è risultata pari a 45,5 anni. In particolare, la fascia di ascolto riferita ai telespettatori di età compresa tra 35 e i 44 anni ha raggiunto il 16,90% dell’ascolto del programma pari a uno share dell’8,75%.



0 Replies to “Made in Sud, dall’11 marzo su Rai2”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*