Connect with us

News

The Voice 2: i profili dei cantanti entrati il 19 marzo

Tutte le informazioni sui concorrenti della puntata precedente

Pubblicato

il

Tutte le informazioni sui concorrenti della puntata precedente
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alice Pardo, 17 anni, da Niscemi(CL), genere: Pop / Blues

Alice cresce in una famiglia con una grande passione per la musica: entrambi i genitori cantano per diletto. Il papà ancora adesso organizza dei piccoli Festival canori tra amici. Alice già da bambina, quindi, sviluppa una grande passione per il canto e solo da un anno e mezzo frequenta una scuola. Ultimamente si cimenta anche nella scrittura, in particolare di brani rap, e nello studio del pianoforte.
Alice vorrebbe emozionare il pubblico con la sua voce come riescono ad emozionarla i suoi cantanti preferiti: Michael Bublè, Etta James, Giorgia, Elisa e Miley Cyrus.
É innamorata della musica, crede nelle cose che fa e non si arrende molto facilmente.
L’altra sua grande passione è viaggiare e lo studio delle lingue

 

Andrea Azzurra Gullotta, 25 anni, da Pedara (CT), genere: Pop/Rock/ R&B 

Andrea Azzurra vive con la mamma a Pedara, un paesino sotto l’Etna, dove convivono quotidianamente con i boati del vulcano.
Andrea comincia a lavorare come commessa per mantenersi gli studi di canto e, incoraggiata dalla sua famiglia, ha perseverato e perseguito il suo sogno: fare della sua dote un lavoro. Da quattro anni insegna canto in diverse scuole di musica in Sicilia, e fa serate nei locali con un duo e una band. Il suo genere musicale spazia dal pop all’ R&B passando per il rock e i suoi cantanti preferiti sono Niccolò Fabi, Antonella Ruggero, Sting, gli U2, Fiorella Mannoia, Max Gazzè e Bob Marley A partecipare a The Voice l’hanno spinta gli amici e il fidanzato. The Voice rappresenta un nuovo punto di partenza per continuare a perseguire il sogno di fare qualcosa di importante per la musica. “La musica mi ha dato tanto, è stata la mia forza nei momenti più difficili della mia vita. E’ arrivato il momento di ricambiare”

 

Daniele Blaquier, 24 anni, da Napoli, genere: Soul

Daniele studia canto da parecchi anni e lavora come cantante in un’agenzia di cerimonie e matrimoni. È cresciuto a pane e Baglioni. Canta da quando aveva cinque anni e studia musica dai quattordici, imparando a suonare la chitarra da autodidatta. Crescendo è passato a diversi generi musicali, più soul. Il suo cantante preferito è Stevie Wonder perché riflette maggiormente il suo stile.  I genitori sono felici di questa sua carriera e al momento lo sostengono.  Il suo piano B è dedicarsi alla carriera di fumettista.

 

Francesco Capriglione, 44 anni, da Castellamare Di Stabia (NA), genere: Soul/R&B

Francesco è nato quarantaquattro anni fa a Castellamare di Stabia. È cresciuto ascoltando prevalentemente musica di genere soul e black music, preferenze musicali della madre. Ha vissuto esperienze musicali molto particolari, grazie ad un viaggio negli Stati Uniti.  Ha duettato, infatti, con Patti Labelle a New York e ha incontrato Whitney Houston sempre in una chiesa della grande mela dove, insieme, hanno cantato Amen.

 

Gianmarco Dottori, 30 anni, da Roma, genere: Pop/Rock/Folk

Gianmarco è nato a Roma trent’anni fa. Cantautore, scrive testi e fa molti concerti. A quattordici anni scopre la sua passione per la musica e si avvicina al pianoforte, al basso e alla chitarra elettrica.
Per i primi brani da lui composti, bisogna aspettare ancora due anni. Il suo stile riflette quello dei suoi cantanti preferiti: Lucio Battisti, Rino Gaetano e Franco Califano.  
Nel 2011 ha aperto il concerto di Ligabue all’Auditorium Parco della Musica di Roma dopo essere stato selezionato tra oltre quaranta band iscritte al sito ufficiale del cantante emiliano.
Oggi insegna musica, principalmente chitarra.

  

Giulia Dagani, 24 anni, da Casalmorano (CR), genere: Pop

Giulia ama la musica e vorrebbe dedicarsi esclusivamente ad essa. 

Studia canto da dieci anni e ha tanta voglia di condividere la sua passione e la sua musica. È una cantautrice, suona il piano, ma solo per accompagnarsi.

Ascolta da Jovanotti ai Pink Floyd, ma ritiene che l’artista che la rispecchia maggiormente sia Ellie Goulding.
Giulia, oltre a proseguire lo studio del canto, lavora in due scuole di musica e suona con la sua cover band.

Marco Costa, 22 anni, da Pietrasanta (LU), genere: Soul/Jazz

Le sue influenze vanno dal jazz al soul al funky. Marco studia musica da circa tredici anni e suona il pianoforte da autodidatta.
Il nonno era batterista jazz e rappresenta la più grande influenza per il ragazzo. Dopo la morte del nonno, Marco si bloccò tanto che cominciò a balbettare. La musica lo ha aiutato a risolvere questo problema, infatti la sua insegnante con il canto è riuscita a fargli passare la balbuzie.
Sostenuto dai genitori, la madre suonava il flauto traverso.
L’artista da cui Marco trae maggiore ispirazione è Sting, per la sua grande capacità di versatilità.

Mia Schettino, 34 anni, da Santa Marinella (RM), genere: Pop/Rock

La musica ha sempre fatto parte della vita di Mia, in casa sua non è mai mancato un pianoforte. Sotto la spinta dei genitori ha iniziato a studiare pianoforte all’età di undici anni, seguendo un corso di nove anni presso un’accademia inglese.
Mia non si considera una grande pianista, nè una grande cantante: “Non ho mai studiato canto, ho sempre cantato con leggerezza”.
 L’aspetto della musica che più la coinvolge è la composizione. A ventiquattro anni, sotto consiglio di un’amica si è iscritta al conservatorio dove, lo scorso anno, si è diplomata in composizione sperimentale. Mia ha sempre composto canzoni e collaborato con vari cantautori romani.
Tra il 2007 e il 2008 ha fatto uscire un disco con la sua band, i Palomino Blitz, dando una svolta rock alle sue composizioni, la band è al momento in standby da quando Mia ha deciso di trasferirsi a Londra, dove vive tutt’ora, per cercare di inserirsi nello show business Inglese e avere più possibilità di farsi conoscere, sia come compositrice classica che come interprete.

Nunzia Anna Sardiello, 28 anni, da Montesarchio (BN), genere: Soul/Pop/Dance

Nunzia è nata a Barletta, ma vive con la sua famiglia a Montesarchio, in provincia di Benevento.

Canta per passione da dieci anni, esibendosi in feste di piazza con un gruppo.
Ama cantare le canzoni in inglese e ha una spiccata predisposizione per i generi soul, pop e dance.
Il suo stile in questi anni è stato plasmato da artisti come Beyoncé e Christina Aguilera.

 

Steven Patrick Piu, 24 anni, da Susa (TO), genere: Pop elettro acustico

Steven dedica la sua vita alla musica dal 2003, anno in cui scopre che il papà, morto quando lui aveva solo tre anni, suonava il basso. Il percorso musicale di Steven inizia con la scoperta di un baule dove la mamma aveva conservato gli effetti personali del padre, morto a soli 22 anni. Steven trovò testi, spartiti di nuove canzoni e la musicassetta de “Gli oltraggio”, gruppo musicale in cui il padre suonava il basso. Steven cominciò ad interessarsi alla musica per terminare i testi che il padre aveva lasciato incompiuti. Comincia così a studiare da autodidatta la chitarra a 12 corde, il basso, il pianoforte e canto. Ecco perchè si definisce polistrumentista. La musica è la sua unica professione, lavora molto con le serate e feste private. 

Steven ama tutta la musica; in particolare predilige il pop, la musica elettronica e dubstep.

Suor Cristina Scuccia, 25 anni, da Milano (nata a Comiso-Ragusa), genere: Pop

Ha la passione del canto sin da piccola. Cantare è sempre stato uno dei motivi di vita, anche perché da subito si è accorta di avere il dono della voce.
“Verso i 14 anni ho capito che non potevo fare a meno di cantare. Ho capito che il canto non era solo tecnica ma anche sensibilità, interpretazione, emozione.”
La passione del canto le è nata in modo spontaneo perché nessuno in famiglia suonava o cantava. La sua storia come suora inizia in modo indiretto nel 2008. A Palermo le Orsoline mettono in piedi un musical sulla fondatrice del loro ordine (sant’Angela Merici). Le viene offerto il ruolo della protagonista. Inizialmente Cristina non vuole accettare, ma la madre insiste. Si tratta di una bella occasione per cantare e ballare. Così Cristina accetta e, recita dopo recita, comincia il cambiamento.
“Tutto è partito per gioco ma poi, interpretando il personaggio, ogni sera mi rendevo conto che la mia vita stava cambiando. Mi ponevo delle domande che prima non mi sarebbero mai passate per la testa.”
Così, interpretando questo ruolo, Cristina, ha dato inizio a un nuovo percorso e a una nuova vita.Nel 2009 ha iniziato il suo cammino (postulandato); per due anni è andata in Brasile per il noviziato mentre nel 2012 ha fatto la prima professione (i primi voti).
A quel punto si è iscritta alla Star Rose Academy fondata dalle Orsoline (direttrice Claudia Koll) dove ho frequentato l’accademia e ha seguito i corsi di canto e di ballo. Suor Cristina ritiene che, oggi, la musica sia un mezzo potente per parlare agli altri.
 “Ho capito che il mio è un bel messaggio da trasmettere. Papa Francesco parla di una chiesa madre. Mi piacerebbe che la gente pensasse che la chiesa è ovunque, può stare con tutti. Solo perché siamo suore non possiamo esibirci? Chi lo ha detto? È un messaggio forte quello di una giovane che consacra la propria vita a Dio e continua a fare cose come qualsiasi persona della mia età. Il mio è un messaggio di fedeltà e amore che trasmetto tramite la mia voce. Devo condividere la mia voce con tutti.”
I genitori l’hanno sempre appoggiata in tutto, nel canto e anche nella scelta del diventare suora. Sono i suoi primi sostenitori. “Ci credono in questo progetto grande che Dio ha su di me”.

Vittoria De Santis, 29 anni, da Taranto, genere: Pop/Blues/Rock

Il suo desiderio più grande rimane quello di poter vivere di musica.
La passione per la musica Vittoria la porta avanti sin da quando era bambina, quando nel tempo libero si rilassa ascoltando i vinili dei Pink Floyd di mamma e papà. Proprio con l’ aiuto del padre impara velocemente a suonare il piano e la chitarra e, sempre grazie a lui, conclusa l’università si iscrive per la prima volta ad un vero e proprio corso di canto. Le lezioni però non riflettono completamente il suo stile, e dopo un breve periodo, riprende lo studio da autodidatta che le permette di approfondire lo stile che predilige. Uno stile casalingo, spontaneo, come piace a lei.
Si definisce infatti più che cantante, una cantautrice. Da piccola si dilettava a scrivere poesie e ad esporle entusiasta ai genitori. Il suo sano egocentrismo la porta ad un nuovo successo: il palco di X Factor. Vi partecipa alla quinta edizione al fianco di una sconosciuta con la quale forma il duo “Cafè Margot” creato dai giudici del talent ed entra nella nella squadra di Elio. L’esperienza le cambia drasticamente la vita, anche se una volta terminata, Vittoria continua a cantare come solista.

Yvonne Tocci, 18 anni, da Taranto, genere: Pop/Blues

Yvonne Tocci ha 18 anni ed è nata e cresciuta a Taranto.
La passione per la musica nasce in famiglia, “abbiamo da sempre organizzato in casa delle serate karaoke… È un modo per divertirci e tenere buoni i bambini”. Ma il vero trampolino di lancio è stata una sua esibizione durante una sfilata di moda organizzata dai genitori, da lì Yvonne ha acquistato maggiore sicurezza. “Cantare è sempre un esame, ho sempre avuto difficoltà a cantare in pubblico, non sai mai se vai bene…”.
Yvonne da grande vuole fare la cantante “È un modo per mettermi alla prova… cantare per me è come stare allo specchio e cambiare ogni giorno, entrare nelle vesti di un altro”.
Qualora la carriera di cantante non dovesse andare bene, il sogno di Yvonne è quello di entrare nell’ambito cinofilo “Adoro i cani e amo la mia piccola bambina…un alaskan malamute, un cane da slitta”.
Dedicherebbe la vittoria di The Voice alla propria famiglia che l’ha sempre incoraggiata e supportata dandole spesso dei consigli sulle sue esibizioni pur non essendo dei tecnici musicali.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Stasera in tv 21 giugno 2021 – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 21 giugno 2021. Euro2020 prosegue su Rai 1 con la partita Finlandia - Belgio. Su Rai 3, le nuove inchieste di Report.

Pubblicato

il

Stasera in tv 21 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 21 giugno 2021. Su Rai 1 è in onda il match di EURO2020: Finlandia – Belgio. Invece, su Rai 3 il programma Report propone nuovi servizi e indagini. Di seguito tutta la programmazione prevista sui canali in chiaro, e alcune proposte dalle reti satellitari Sky Cinema.

Stasera in tv 21 giugno 2021

Stasera in tv 21 giugno 2021 – Programmazione Rai

Rai 1, alle 20,30 trasmette il match della Fase A valido per Euro2020 Finlandia – Belgio. La trasmissione della partita è a cura di Rai Sport. La telecronaca è di Ezio Capuano e Bruno Giordano.

Su Rai 2, alle 21:20 è proposto prima un episodio in prima visione TV Rai del poliziesco action Hawaii Five-0. Nello specifico, l’episodio dieci della stagione dieci, intitolato Rivalità. Segue dalle 22:05 un episodio di N.C.I.S. New Orleans. Si tratta dell’episodio 11 della stagione 6, il cui titolo è Sotto una cattiva Luna.

Rai 3 propone alle 21:20 Report. Il programma di Sigfrido Ranucci manda in onda ogni mercoledì nuovi servizi e indagini. Nella puntata di questa sera, sono previsti servizi inerenti la situazione dei tamponi in Italia ad oggi, giugno 2021. Come funzionano? Quali sono più attendibili, e quali meno? Il servizio è intitolato Far West Tamponi. E ancora, una inchiesta sui sindacati nazionali, intitolato Il minimo sindacale.

Stasera in tv 21 giugno 2021 – Programmazione Mediaset

Rete 4 trasmette una nuova puntata di Quarta Repubblica, alle 21.26. Il conduttore Nicola Porro affronta dibattiti di stringente attualità con ospiti in studio o in collegamento. Anche questa sera è previsto un focus sui vaccini e sulle riaperture degli esercizi commerciali; oltre a diversi approfondimenti sui casi di cronaca più rilevanti del momento.

Su Canale 5, sono proposte dalle 21.21 le puntate 20, 21 e 22 della prima stagione in prima visione tv di Mr. Wong – Lezioni d’amore. La storia tra Ozgur ed Ezgi prosegue, non senza difficoltà. Questa volta, devono confrontarsi con le ingerenze dei loro genitori, nel momento in cui si presentano, tutti contemporaneamente e senza preavviso, a casa loro.

Italia 1 propone dalle 21.22 il film La furia dei Titani (titolo originale Wrath of the Titans). Nel cast, tra gli altri, le star Liam Neeson e Sam Worthington. Perseo, il protagonista, sta vivendo una vita tranquilla con suo figlio, Helius. Tuttavia, gli dei stanno perdendo potere e influenza, a causa della mancanza di fede dimostrata dall’umanità. Così, perdono il controllo delle creature mitiche note come titani, che rischiano di insidiare il loro trono divino e distruggere il mondo. Perseo è l’unico in grado di aiutarli, salvando Zeus e combattendo i titani.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La 7 manda in onda alle 21.15 Hunting Hitler, un documentario storico. Hunting Hitler indaga e fa luce sui documenti segreti secondo i quali il Führer sarebbe sfuggito alla morte alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Per rintracciarlo, e scoprire la veridicità di quei documenti, si sono susseguite numerose indagini dell’ FBI, tutte infruttuose. Però, il documentario propone alcune testimonianze inedite, per verificare se possono esistere risposte alternative. 

Su TV8 prosegue la messa in onda in replica degli episodi della stagione 1 di Gomorra la serie. Sono oggi trasmessi gli episodi 9 e 10; intitolati rispettivamente Gelsomina verde e Ora facciamo i Conti.

NOVE propone il film La mia vita è uno zoo (titolo originale We Bought a Zoo), dalle 21.25. Benjamin Mee (Matt Damon), è rimasto vedovo. La sua famiglia è allo sbando, e lui decide di usare i risparmi di una vita per acquistare un parco zoologico in disuso nella campagna inglese. L’obiettivo è rimetterlo in sesto e riaprirlo insieme ai figli, occupandosi deglie oltre duecento esemplari di animali esotici e in via d’estinzione presenti nello zoo. Nel Cast, oltre a Matt Damon, figurano Scarlett Johansson ed Elle Fanning.

Stasera in tv 14 giugno 2021 – I film in onda su Sky Cinema

Infine, vi proponiamo due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema.

Sky Cinema Canale 308, alle 21.00 manda in onda L’ultimo dei Mohicani (titolo originale The Last of the Mohicans), film storico del 1992. Uncas, il padre Chingachgook e il loro fratello adottivo Occhio di falco sono gli ultimi membri una tribù di nativi americani: i Mohicani. In seguito al rapimento delle figlie di un colonnello inglese, i due giovani sono arrestati pur se innocenti, e costretti a combattere come mercenari nella sanguinosa guerra fra i francesi e gli indiani.

Su Sky Cinema Canale 313, è trasmesso Godzilla II – King of the monsters, alle ore 21.15. Godzilla, un gigantesco rettile geneticamente modificato, nato nelle acque inquinate del Giappone, si risveglia dal suo lungo sonno sottomarino. Mothra, Rodan e il mostro a tre teste King Ghidorah hanno infatti iniziato una sanguinosa lotta per la supremazia sulla Terra. L’agenzia criptozoologica Monarch cerca di salvare l’umanità dal disastro, ma, nel frattempo, anche Godzilla prende parte alla contesa.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Detectives puntata 19 giugno, gli omicidi di Maurizio Minghella

Tutte le notizie sulla puntata che accende i riflettori sulla storia di Maurizio Minghella e sui suoi efferati delitti

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Secondo appuntamento con Detectives, questa sera sabato 19 giugno su Rai 2. La trasmissione true crime di approfondimento giornalistico è realizzata in collaborazione con la Polizia di Stato.

Detectives puntata 19 giugno su Maurizio Minghella

Il titolo completo del programma è Detectives, casi risolti e irrisolti. La trasmissione mette al centro del racconto gli investigatori che hanno seguito in prima persona i casi più controversi e complessi di cronaca nera. Tutti vengono ripercorsi ed analizzati, attraverso i reali documenti d’indagine.

Nella seconda puntata, in onda sabato 19 giugno alle 22.40 su Rai2, Giuseppe Rinaldi si avvale della presenza in studio del Dirigente della PS Marco Basile. E, insieme a lui, racconta l’indagine geniale e sofisticata che ha posto fine alla lunga carriera criminale di uno dei più spietati assassini seriali che l’Italia abbia mai avuto nella sua storia: Maurizio Minghella.

Detectives 19 giugno

La storia di Minghella

Ecco la storia del criminale con alle spalle almeno otto omicidi

Tina è una prostituta moldava di 20 anni che vive a Torino. Nella notte tra il 16 e il 17 febbraio del 2001 viene assassinata e il suo corpo ritrovato lungo un canale di irrigazione nelle vicinanze di uno svincolo della tangenziale. Tina non è la prima prostituta che viene uccisa a Torino.

Per questi brutali delitti gli inquirenti iniziano a seguire la pista dell’omicida seriale che porta all’arresto di Maurizio Minghella. L’uomo era già stato condannato a Genova per quattro omicidi di ragazze e godeva del regime di semilibertà a Torino.

Proprio dall’omicidio di Tina parte una indagine a ritroso che porta alla luce altri efferati delitti di Minghella. In totale, al serial killer sono stati attribuiti otto delitti, anche se il numero delle vittime potrebbe essere molto più alto.

Una storia densa di colpi di scena in cui spicca la dedizione delle forze dell’ordine. Ma ci sono anche inquietanti risvolti psicologici. La puntata infatti non seguirà solo l’indagine di Polizia ma cercherà, con l’aiuto di un neuropsichiatra, il professor Roberto Delle Chiaie, di entrare nella mente di questo feroce assassino.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Catfish su MTV la nuova stagione e una striscia quotidiana dedicata alla comunità LGBTQI+

Torna su MTV il programma dedicato alle coppie nate su internet condotto da Nev Schulman e Kamie Crawford.

Pubblicato

il

Catfish MTV
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il produttore esecutivo e conduttore Nev Schulman e la co-conduttrice Kamie Crawford da domenica 20 giugno alle ore 22.50 tornano finalmente su MTV (canale Sky 130 e in streaming su NOW) con la nuova stagione in prima tv assoluta di Catfish, la serie che racconta le verità e le bugie delle relazioni nate online.

Catfish MTV coppie

Catfish MTV

Se da un lato i social network e i siti di incontri permettono di conoscere tante nuove persone, dall’altro sono un’arma a doppio taglio, perché ci si può imbattere in qualcuno che non è chi e come dice di essere! Catfish è il format a metà strada tra documentario e reality che si occupa proprio di confermare o smascherare chi si trova dall’altra parte dello schermo.

La serie si ispira all’omonimo film di Henry Joost e Ariel Schulman del 2010. Nev Schulman, protagonista anche del film, diventa produttore e conduttore della serie e inizia a seguire i casi di coloro che temono di essere vittime di un tentativo di “catfish”, termine con cui si indica una persona che finge di essere qualcun altro nascondendosi dietro una falsa identità creata sui social.

Durante il lungo anno di quarantena, con tanto tempo libero a disposizione e con la mancanza di interazioni sociali in tutto il mondo le persone hanno cercato contatti online, sia per amore, amicizia o altro. Ma non sempre le cose hanno avuto un lieto fine…In ogni episodio le persone in difficoltà contattano Nev e la co-conduttrice Kamie che indagano sul presunto “catfish” e organizzano un incontro rivelatore tra le due parti. Siete pronti a scoprire i protagonisti della nuova stagione?

Speciale Pride

Inoltre, in occasione del mese del pride su MTV (canale Sky 130 e in streaming su NOW) dal lunedì al venerdì vanno in onda due strisce quotidiane di Catfish – Speciale Pride, al mattino e al pomeriggio, con episodi legati alla comunità LGBTQI+.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it