Connect with us

News

Non avere paura, un’amicizia con papa Wojtyla, parla Lino Zani.

il maestro di sci ricorda i suoi incontri con Giovanni Paolo II

Pubblicato

il

il maestro di sci ricorda i suoi incontri con Giovanni Paolo II
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 Il film è la libera trasposizione televisiva del libro ‘Era santo, era uomo’ (edito da Mondadori) nel quale il maestro di sci Lino Zani, un uomo semplice dalla fede non molto presente, ha narrato come è cambiata la sua vita da quel giorno che tre altri prelati vennero ad annunciargli che il Papa desiderava trascorrere le vacanze sulle montagne dell’Adamello. Cominciava in questo modo un’amicizia che si è protratta ininterrottamente fino alla morte di Papa Giovanni Paolo II. Ventuno anni di confidenze, di silenzi, di grandi discorsi, di riflessioni: questo il contenuto del volume che si è materializzato in tv.

 Il tv movie inizia proprio dal primo incontro tra il Pontefice e Lino Zani, quando nel rifugio gestito dalla famiglia di Zani arriva monsignor Stanislaw Dziwisz, segretario particolare di Giovanni Paolo II. Stava cercando un posto adatto per una vacanza del pontefice. Era il 1981 ed erano trascorsi  pochi mesi dall’attentato di Alì Agca.

Papa Wojtyla con la madre di Zani

Quel che accadde lo ricorda Lino Zani: “Non ci potevamo credere, inizialmente pensammo che monsignor Stanislaw fosse un mitomane. Che ci veniva a fare lassù papa Wojtyla?. Invece il pontefice, invece, arrivò. E nemmeno da solo: con lui venne sull’Adamello, anche l’amico Sandro Pertini, allora presidente della Repubblica Italiana. La presenza dei due doveva restare segreta ma così non fu. Pertini svelò ai media di essere lì in vacanza con il Papa. A quel periodo di ferie ne seguirono tante altri. io secondo il mio mestiere, lo secondo il mio mestiere lo conducevo coin sicurezza sulle montagne, lui cercava di aprirmi l’anima alla fede. E lo faceva con incredibile discrezione”.

  Continua Zani: “ero un giovane irrequieto, avevo il grande desiderio di scalare l’Everest, di arrivare in alto, sulla vetta della montagna. Il pontefice mi insegnò che dalla vetta si può solo scendere. E che, dunque, a volte è meglio tornare indietro anche se è più difficile”. 

Sono trascorsi molti anni ma il sentimento di amicizia e di commozione che Zani conserva per il pontefice è ancora intatto. Il suo racconto va avanti:  “mi aveva chiamato il suo apostolo della Croce. Ogni volta che partivo per una scalata, lui mi dava una croce da lasciare in cima. Purtroppo, dopo qualche anno, Wojtyla viene colpito dal mortbo di Parkinson e  lui me lo ha raccontato, nel corso di una nostra escursione. Da quel momento niente più sci, ma solo passeggiate. Però la nostra amicizia continua e lascia un segno indelebile nella mia vita. Papa Wojtyla ha compito per me tre miracoli: il priomo quando mi ha salvato da un pauroso incidente, il secondo quando sono riuscito a convincere produttori e responsabili Rai a girare questo film a 3500 metri di altitudine e il terzo, quando. finalmente, quattro anni fa mi sono sposato”.

  Poi Zani svela:di questo film ho parlato anche con papa Francesco. Mi ha chiesto della mia amicizia con Wojtyla e mi ha detto che voleva vedere il film. Spero che lo veda domenica sera, magari in un momento di relax alla fine della giornata faticosa ma gratificante che avrà vissuto dopo la canonizzazione. Altrimenti gli porteremo un dvd a Santa Marta e, magari, ce lo vedremo insieme”.

Giorgio Pasotti interpreta Lino Zani, Claudia Pandolfi è Angela la sua compagna, Katia Ricciarelli è la madre di Zani. Nel ruolo di papa Giovanni Paolo II l’attore russo Aleksej Guskov. Ugo Dighero è Don Stanislao e Giuseppe Cederna dà il volto al Presidente Sandro Pertini. La regia è di Andrea Porporati che ha scritto anche la sceneggiatura.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Romano, ma cittadino del mondo, appassionato di viaggi e sport. Lo streaming è per me indispensabile: grazie a questo strumento riesco a conciliare viaggi e lavoro. Oltre la tv amo anche il cinema classico. Colleziono libri da viaggio.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Leggerissima Estate con Fabrizio Rocca e Samanta Togni su Rai 2

Tutte le anticipazioni sul nuovo programma in onda su Rai 2 con la conduzione di Fabrizio Rocca e Samanta Togni.

Pubblicato

il

Leggerissima Estate Rai 2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Leggerissima Estate il nuovo programma condotto nelle notti d’estate da Fabrizio Rocca e Samanta Togni.

Si tratta di quattro nuovi appuntamenti previsti su Rai 2 a partire da mercoledì 11 agosto a mezzanotte.

Leggerissima Estate con Fabrizio Rocca e Samanta Togni

La seconda rete diretta da Ludovico Di Meo manda in onda una nuova proposta televisiva nella seconda tarda serata. Leggerissima Estate, è dunque un programma notturno che ha tutte le caratteristiche dello show. O meglio una sorta di late show che ha caratteristiche differenti dalla connotazione tradizionale di un simile prodotto. Innanzitutto non si svolge in uno studio. Ma è ambientato in quattro location italiane.

Il fine è raccontare, in maniera leggera e divertente, ma anche riflessiva, musica, luoghi, personaggi, arte e bellezze dei posti in cui ci si reca. Quattro appuntamenti che, nelle intenzioni degli autori e del direttore di rete, dovrebbero animare le calde notti estive in tv.  Rai 2 le propone proprio nel periodo più caldo dell’anno, a partire da mercoledì 11 agosto, a mezzanotte.

Vi anticipiamo che la prima puntata avrà come location Agerola in Campania.

I fatti vostri 30 anni Samanta Togni accanto a Magalli

 

Raccontare l’estate degli italiani

In maniera leggera, anzi leggerissima, arrivano in video lezioni di ballo con Samanta Togni. E poi un deejay proporrà i grandi successi di oggi e di ieri in un excursus musicale tra il passato e il presente.

Ma si documenta anche il lato folkloristico dei luoghi da dove va in onda il programma. Assisteremo, infatti, a singolari sfilate di Miss locali ed altre manifestazioni.

Un salto anche nella gastronomia con piatti tipici “leggerissimi” ma non per questo meno gustosi.

Samanta Togni e Fabrizio Rocca condurranno i telespettatori nel mood dell’estate 2021 e ne determineranno le caratteristiche. Sarà un viaggio singolare e nuovo tra musica da palco, tormentoni estivi e gag comiche.

Il tutto per far conoscere e amare alcuni luoghi della nostra Italia, luoghi non sempre noti al grande pubblico. I due conduttori annunciano anche che il programma sarà condito da tanta ironia e divertimento.

Un programma che dalle anticipazioni si preannuncia come un appuntamento molto pretenzioso.

Gli ospiti

Nelle varie puntate interverranno cantati e personaggi dello spettacolo tra i quali Bungaro, Federico Salvatore, Davide De Marinis, Paolo Belli, Alye, Sal Da Vinci. E ancora Sofia Guadagnini e The Road, il comico Lino Barbieri, Teresa De Sio, Random e Dario Bianchi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Perchè mangiamo gli animali? e Now su Sky Nature

Tutte le informazioni sui due documentari mandati in onda da Sky Nature che si occupano di ecosostenibilità

Pubblicato

il

Perchè mangiamo gli animali
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A poche settimane dalla sua nascita, il nuovo canale Sky Nature (canali 124 e 404) propone Perché mangiamo gli animali? e Now. I due titoli, disponibili anche on demand e in streaming su NOW, sono in onda rispettivamente oggi, giovedì 22 luglio e domenica 25 luglio alle 21.15.

Perchè mangiamo gli animali-

Perchè mangiamo gli animali? su Sky Nature

Il documentario Perché mangiamo gli animali? è tratto dal saggio del noto scrittore Jonathan Safran Foer ed è prodotto da Natalie Portman. La base fondamentale di partenza è la domanda: da dove vengono le nostre uova, i latticini e la carne? Per raggiungere lo scopo e dare una risposta esauriente, si procede attraverso i racconti di diversi agricoltori dediti a riportare il loro commercio – e il modo in cui mangiamo – alle sue radici.

Inoltre sarà esplorata la possibilità di allontanarci dalle pratiche degli ultimi 40 anni che hanno inquinato il nostro ambiente, messo in pericolo la nostra salute. Il documentario vuole mostrare un futuro in cui l’agricoltura tradizionale non è più un lontano ricordo, ma è invece l’unica via da seguire per rimediare i danni fatti finora.

I contenuti di Now

Now invece è il film basato sulla spinta dei giovani attivisti, sulla loro paura del cambiamento climatico e sulla loro volontà di trovare nuovi modi alternativi per vivere in un futuro sostenibile.

Il percorso va da Greta Thunberg alla Ribellione dell’Estinzione. Per i giovani attivisti la ribellione è sia un mezzo sia un fine nella lotta per il clima del futuro. Scioperi scolastici, manifestazioni e disobbedienza civile sono stati al centro negli ultimi anni.

La nuova ondata di giovani attivisti guidati da Greta Thunberg, scende in piazza in tutto il mondo. I loro rappresentanti usano tutto quello che possono per sensibilizzare i politici e il resto della popolazione al cambiamento climatico che condizionerà il loro futuro. Tra gli intervistati anche Patty Smith e Wim Wenders.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Vite da copertina Elisabetta Canalis nuova conduttrice su Tv8

L'ex velina di Striscia la notizia sarà la nuova padrrona di casa del programma in onda ogni giorno, su Tv8

Pubblicato

il

Vite da copertina Elisabetta Canalis
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Elisabetta Canalis è la nuova conduttrice di Vite da copertina. L’ex velina di Striscia la notizia torna sul piccolo schermo dopo anni di assenza dal grande pubblico televisivo.

Vite da copertina Elisabetta Canalis nuova conduttrice

Sarà lei infatti la nuova padrona di casa di Vite da Copertina, il rotocalco dedicato ai personaggi dello spettacolo e del jet set. Il programma è giunto alla sua sesta stagione, al via su TV8 in prima tv assoluta, dal 1° settembre, dal lunedì al venerdì, alle ore 17.30.

In ogni puntata Elisabetta Canalis racconta un fenomeno televisivo di costume o la vita di personaggi famosi in grado, ciascuno nel proprio ambito, di lasciare il segno nel mondo dello spettacolo, del cinema e della cultura.

Tutti gli ospiti che interverranno in puntata porteranno la loro esperienza e il loro punto di vista ciascuno nel proprio settore. Ci saranno, ad esempio il giornalista di moda, l’esperto di chirurgia plastica, la commentatrice di gossip o il direttore di un settimanale. Al loro contributo si unisce anche quello di ospiti strettamente legati al tema o al personaggio di puntata.

Come da tradizione delle precedenti edizioni, immancabile ogni venerdì, l’appuntamento con la classifica, che spazia dalle star di Hollywood peggio rifatte, alle fobie più assurde dei vip, alle diete più folli.

Le prime puntate

Tra i temi al centro delle prime puntate, le mete delle vacanze estive dei VIP, le hit estive di successo, le incursioni nel mondo social dei Ferragnez e di Sabrina Salerno.

O ancora il focus sugli influencer, i nuovi divi, Nicole Kidman luci&ombre, le star uscite da X Factor e gli attori di Hollywood caduti in disgrazia.

Gli altri conduttori e conduttrici

In passato si sono alternate molte conduttrici al timone di Vite da copertina. Tra queste Elenoire Casalegno in compagnia di Giovanni Ciacci che sono stati al timone della quinta edizione. Le prime tre edizioni, invece, sono state senza conduzione. Poi è arrivata Alda D’Eusanio. E nell’ultima, andata in onda la scorsa stagione, la padrona di casa è stata Rosanna Cancellieri.

Il programma va in onda dal 14 novembre 2016.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it