Chiambretti Supermarket, la prima puntata


il debutto del nuovo programma di Piero Chiambretti su Italia Uno


Ma ripercorriamo quanto visto in puntata.

Chiambretti apre la notte di Italia Uno con una sigla in grande stile con tanto di corpo di ballo e scenografia ispirata al Gioco dei nove.

Si passa dunque alla presentazione dei membri del supermarket; il direttore è Cristiano Malgioglio.

Direttamente da Milano, ecco in studio Lorenzo Riva, che non ha mai messo piedi in un supermarket. Continua la carrellata di personaggi in studio, tra cui un pianista e il figlio di Dalì.

Ultima della banda, è la centralinista Clizia, che si occuperà della vendita dei prodotti.

La trasmissione entra quindi nel vivo: il primo ospite in vendita è Chiara Nasti, fashion blogger di 16 anni. Essendo minorenne, il prodotto è in scadenzxa dopo la mezzanotte, quindi l’intervento è brevissimo. In un video registrato, la ragazza dà dei consigli agli spettatori per essere “fighissimi” in palestra; poi si rientra in studio con Malgioglio che ci rende partecipi dei suoi tacchi. 

Tutti hanno un prezzo, dice Chiambretti, pure le persone; ecco allora che inizia la vendita di esseri umani che hanno una doppia vita. Simone Fucci si esibisce come drag queen; per un’esibizione simile prenderebbe 500 euro, ma il direttore ne stabilisce 800. 

Vengono aperti i telefoni.

Secondo essere umano in vendita, Pietro Del Vecchio, vestito da donna-pagliaccio per una performance comica. Dice di valere 450 euro; Malgioglio lo venderebbe a 900 euro. Chi telefona può comprarlo a questo prezzo.

Dopo la pubblicità, a Chiambretti SuperMarket verranno venduti pure i commessi.

 Al Salone del Libro di Torino Franceschini ha dichiarato che la tv ha rovinato la lettura; Chiambretti dà il suo contributo con una classifica dei tre libri più venduti, ma sullo schemro si vede anche una bella donna in autoreggenti.

Altre due esibizioni di Fucci e Del Vecchio, un rapido giro d’opinione tra il parterre di ospiti e parte la prima televendita russa.

Prosegue la gara della vendita di essere umani dalla doppia vita. Elisabetta Ticcica crea modelli per taglie over 48, ed è convinta che la carne sia sensuale; le sue creazioni sfilano addosso a donne molto abbondanti. Elisabetta stima 800 euro; Malgioglio 1000.

Prima telefonata: la signora non ha capito bene i termini della compravendita. Il conduttore ironizza e chiude la chiamata.

Collegato da un ristorante, Ciro Immobile: al momento il calciatore del Torino vale tra i 18 e i 25 milioni di euro, cioè quanto un palazzo di 12 piani a Montecarlo. Eppure vive in affitto in una casa di Chiellini, che è persino juventino; Chiambretti gli chiede se esista un codice etico negli affitti.

Un filmato ripercorre tutti i suoi goal. Ed è ancora pubblicità.

Si rientra ancora con Ciro Immobile, che si sposerà durante un buco degli allenamenti della nazionale. Immancabile un accenno a Genny ‘a carogna: mai venuto a contatto con questo tipo di tifoseria? Il calciatore risponde di no, ma non si sbilancia in giudizi: dichiara però di vivere male certi tipi di cori.

Il ragazzo comunque non è certo brillante; non è la spalla ideale per il conduttore.

A risvegliare gli spettatori ci pensa un video di Caparezza, Non me lo posso permettere; segue un breve recap delle performance degli umani in vendita.

Seconda chiamata: un uomo chiede se gli artisti sono in regola con le norme dello spettacolo. Terza telefonata: c’è chi vuole accaparrarsi “quello vestito da Arlecchino), cioè Del Vecchio.

Finalmente arriva Caparezza, a cui Chiambretti ricorda il suo passato a Sanremo con il nome d’arte di Miki Mix; l’artista si definisce un “cantante dadaista”. Il presidente lo trova originale, ma la folta chioma gli crea disagio; gli ricorda infatti i tempi di Sbucciami.

In Corea un’ex modella mangia per tutto il giorno a pagamento; cosa ci sarà di erotico in queste immagini? Caparezza non ne ha idea; anzi, lo trova pericoloso ed irrispettoso.

Un balletto sexy, poi si va di nuovo in pubblicità.

Si rientra con un altro balletto; si passa quindi a un rapido recap delle esibizioni degli umani in vendita. Intanto il pittore in studio ha terminato il suo quadro; Chiambretti fa entrare sulla pedana del supermarket il direttore Malgioglio.

Insieme al pianista, il presidente improvvisa qualche motivetto; il momento è prettamente riempitivo, e il tardo orario inizia a farsi sentire.

Siamo in conclusione: Fucci viene messo in saldo; sarà riproposto nella puntata di domani.  I minuti finali sono riservati a Belén Rodriguez, che prima legge, poi si scatena in due pezzi nero su un letto sfatto a ritmo di Jennifer Lopez.

Chiambretti SuperMarket torna domani su Italia Uno in seconda serata.



0 Replies to “Chiambretti Supermarket, la prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*