Con il cuore, nel nome di Francesco: la diretta


la serata per raccogliere fondi organizzata dal Convento di Assisi e trasmessa da Rai Uno


Nel pomeriggio l’allerta meteo ha convinto ad optare per l’interno; ironia della sorte, adesso non piove, per cui lo spettacolo si sarebbe potuto fare all’aperto. Molti sono rimasti fuori, e Conti sembra quasi scusarsene.

L’atmosfera dell’evento naturalmente, sarà molto più raccolta rispetto alle edizioni precedenti. Questa sera verranno raccolti fondi per alcune missioni in Kenya e nelle Filippine.

Il primo artista ad esibirsi è Massimo Ranieri, che tornerà su Rai Uno a settembre.

Dopo aver dato l’esempio mandando un sms con il suo telefonino al numero 45050, Carlo Conti introduce Deborah, vincitrice della tredicesima edizione di Amici: la ragazza canta Anche se fuori è inverno.

Al termine, il conduttore chiama i Dear Jack, ma solo per chiedere loro dell’ esperienza nel talent. Segue un momento in cui a salire sul palco è il Padre Generale, che racconta la visita di Papa Francesco ad Assisi lo scorso ottobre. Conti chiede gli applausi al pubblico, per ora piuttosto freddo. 

Dopo la pubblicità si entra nel vivo della serata. Torna Baglioni, stavolta seduto al pianoforte per eseguire Fratello Sole, Sorella Luna.

Ecco Francesco Renga con il suo brano sanremese Vivendo adesso: il cantante bresciano, come Deborah, sembrerebbe in playback

Tra un pezzo e l’altro, Conti ricorda il numero da comporre per donare; a breve, annuncia, ci sarà un collegamento con il Brasile. Alle 23.10 infatti, Rai Uno passerà il testimone a Rai Sport per l’incontro di debutto degli azzurri in questo Mondiale.

Tocca ad Annalisa Scarrone, anche lei ex concorrente di Amici: il brano è Sento solo il presente.

Conti chiama sul palco un frate proveniente dalle Filippine; rivediamo alcune immagini del Tifone che ha colpito l’arcipelago lo scorso anno. La raccolta di Con il cuore è destinata infatti a finanziare un progetto che permetta ai pescatori del posto di far ripartire l’economia.

Introdotti come “il gruppo del momento“, i Dear Jack con Domani è un altro film. Scopriamo che il bambino de Il Gladiatore e La vita è bella è il fratello di uno dei componenti del gruppo.

L’annunciato collegamento con il Brasile salta per problemi tecnici, perciò Conti chiama sul palco alcuni ragazzi provenienti da una comunità, la Cittadella della Pace di Arezzo, in cui convivono giovani provenienti dalle zone di di guerra. La loro è una testimonianza contro i conflitti, anche culturali.

Conti riesce a collegarsi con Marco Mazzocchi, già sul campo dell’incontro Italia-Inghilterra; l’inviato ricorda che questo campionato del mondo ha portato molto risentimento nel Paese.

Secondo blocco pubblicitario.

Alla ripresa della diretta, torna Massimo Ranieri con La voce del silenzio. Gli tocca pure Perdere l’amore, su richiesta del conduttore, che ne ha appena tessuto le lodi definendolo un “atleta” dello spettacolo per la sua capacità di fare praticamente tutto. 

Conti ricorda che a settembre non vedremo solo la seconda edizione di Sogno e son desto, ma anche le trasformazioni di Tale e Quale Show.

La prossima performance è quella di Alex Britti e Bianca Atzei: Non è vero mai.

Un testimone della guerra civile in Sierra Leone, Tony, racconta la sua tragica esperienza di vita: a 13 anni, quando il padre lo accompagnava a scuola, è stato assassinato dai ribelli. Ora è laureato e ha iniziato ad insegnare, perché bisogna cambiare la mentalità dei giovani: col tempo, ha abbandonato il sentimento di odio che l’aveva accompagnato. Anche lui ha studiato alla Cittadella della Pace, lo studentato di Arezzo: il suo desiderio è quello di costruire una realtà simile nel suo Paese, per insegnare il dialogo ai ragazzi.

Conti chiede una applauso forte per Tony; il pubblico non è affatto partecipe, Conti lo richiama appena può.

Entra in scena Roby Facchinetti con Ma che vita la mia. Poi il tenore Laura Giordano, su musica di Ennio Morricone.

Terza pausa pubblicitaria.

Ancora Baglioni e il suo pianoforte: Avrai, un pezzo scritto per il figlio. In quanto ideatore del festival ‘O Scià di Lampedusa, il cantante lancia un messaggio di fratellanza.

Viene trasmesso un messaggio del ct della nazionale Prandelli; il mister invita a chiamare il 45505. 

Philippe Daverio ci racconta gli affreschi di Giotto nella Basilica di San Francesco: una lezione di storia dell’arte in prima serata.

Ultima pausa pubblicitaria prima del rush finale.

Al rientro, Rocco Hunt: si passa così dal critico d’arte, al rap. Il vincitore della categoria giovani a Sanremo si esibisce con Vieni con me, il suo nuovo singolo.

Francesco Renga invece, esegue Il mio giorno preferito del mondo.

La conclusione dello show è affidata a Frate Alessandro con l’Ave Maria di Mascagni, intermezzo della Cavalleria Rusticana. La pubblicità lo interrompe durante l’esibizione; linea al tg1. E a mezzanotte, Italia-Inghilterra.



0 Replies to “Con il cuore, nel nome di Francesco: la diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*