Matrimoni nei luoghi delle fiction: ecco il nuovo trend


i luoghi delle fiction che, sull'esempio di George Clooney, potrebbero attirare i matrimoni vip


                                                                                

I promessi sposi che convoleranno a nozze il prossimo 12 settembre, hanno visitato la tenuta lo scorso 22 maggio: l’invidiatissima futura signora Clooney, l’avvocato di origini libanesi Amal Almuddin, ne è rimasta favorevolmente impressionata, tanto da chiedere se fosse possibile organizzare matrimoni al suo interno. Normalmente infatti, casa e giardini sono aperti al pubblico durante i fine settimana e nel periodo estivo. Dunque da set televisivo a ipotetico scenario di un matrimonio vip: il successo di Downtown Abbey è stato tale che, dopo Clooney, potrebbe coinvolgere altre star in avvicinamento alle nozze. 

E’ destinato ad affermarsi il trend dei matrimoni sui luoghi delle fiction, se i coniugi Clooney faranno da apripista. E sicuramente si estenderà anche in Italia coinvolgendo le nostre location, molte delle quali di notevole interesse. Pensiamo, ad esempio, alla splendida villa che, nella serie Il commissario Montalbano, è la dimora del protagonista interpretato da Luca Zingaretti, già sede di un ambitissimo bed and breakfast richiesto dai turisti di ogni parte del mondo.
 Pensiamo alla altrettanto sontuosa Villa Sormani, a Inverigo, in provincia di Como, che ha ospitato le riprese della fortunata serie Una grande famiglia, ai suggestivi vicoletti di Gubbio, e adesso di Spoleto, tra i quali si aggira in bicicletta il don Matteo di Rai1. La suggestiva chiesetta nella quale opera il sacerdote, potrebbe divenire il luogo sacro nel quale personaggi noti da oltre oceano e made in Italy, potrebbero scambiarsi l’anello nuziale. Il “turismo matrimoniale” nei luoghi turistici italiani è già fiorente da decenni. Le mete più ambite sono la costiera amalfitana, Capri e Venezia che ospitano ogni anno promessi sposi provenienti  persino da Cina e Giappone.

Ma la variante matrimoniale nei luoghi delle fiction è una interessante novità: dai panorami di Capri, in cui è stata girata l’omonima fiction, alla cornice di San Candido, in provincia di Bolzano dove Terence Hill è protagonista di A un passo dal cielo, la scelta per le star straniere e non, si estende dal mare alle montagne. E potrebbe coinvolgere anche altre location, tra le quali il Castello Ducale di Agliè, in provincia di Torino, luogo particolarmente romantico non solo per aver ospitato le riprese di Elisa di Rivombrosa, ma soprattutto per aver fatto nascere l’amore tra i due protagonisti: Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi.

Infine: visto che i matrimoni partenopei di una certa tradizione hanno superato i confini nazionali e sono approdati sulla tv inglese, perchè non fare un pensierino anche al Grand Hotel la Sonrisa, nel quale si sono sono svolte le riprese de Il Boss delle cerimonie?  Magari non è lo scenario ideale per un Clooney, ma non è detto che una star dei reality o del gossip d’oltreoceano non possa essere interessata agli sfarzi trash del locale campano.



0 Replies to “Matrimoni nei luoghi delle fiction: ecco il nuovo trend”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*