Ascolti in tv: le novità dell’estate 2014


considerazioni sul responso dell'Auditel per una serie di trasmissioni estive


                                                                                             

 Senza dimenticare il clamoroso tonfo del nuovo talk show femminile Millennium che ha debuttato su Rai 3, lo scorso martedì, con il 3,96% di share.

Che sta succedendo, questa estate, al pubblico generalista? E perché sta voltando le spalle a prodotti tradizionalmente ritenuti graditi? Cominciamo con Temptation island, il docu-reality del giovedì sera di Canale 5 ideato e prodotto da Maria De Filippi. I telespettatori hanno bisogno di certezze e non c’è da meravigliarsi se, dinanzi ad uno show che incita al tradimento e fa dividere coppie piuttosto che unirle, preferiscano l’anziano affidabile Piero Angela e gli argomenti scientifici del suo Superquark. Angela senior ha avuto la meglio sui baldi giovanotti e le fascinose donzelle tentatrici di Canale 5 con il 16,05% di share rispetto al 15,45% del docu-reality on the beach. La tv non è un paese per giovani perchè i giovani non vengono valorizzati a dovere ma solo sfruttati in equivoci reality con chiari fini d’audence. Largo ai vecchi, dunque perchè si rivelano più affidabili e credibili.

Altra sorpresa, questa estate, è la frequente affermazione di Paperissima sprint su Techetechetè. Nella fascia dell’access prime time, i due prodotti si scontrano quotidianamente e la creatura di Antonio Ricci con il Gabibbo al timone, riesce a cattuare quasi costantemente, il pubblico su Canale 5. I motivi sono evidenti: Techetechetè appare come un contenitore del trapassato remoto televisivo, con personaggi oramai scomparsi e non conosciuti alla fascia di pubblico meno giovane. E’ proprio questo trend a preferire, in access prime time, la leggerezza estiva di Paperissima sprint e le papere molte delle quali scontate, già viste. Ma rappresentano l’appuntamento giusto per tutta la famiglia, in particolare per la fascia infantile.

Altra sorpresa è la continua vittoria di Reazione a catena su Il Segreto. Tra i due prodotti della fascia preserale di Rai1 e Canale 5 ci sono, ogni giorno, almeno 5 o 6 punti di share di differenza. Ieri, ad esempio il programma condotto da Amadeus ha vinto sulla soap opera spagnola con il 25.73%. Il Segreto si è dovuto fermare al 18,71%.  E dire che Canale 5 aveva eliminato da quella fascia oraria le repliche di Avanti un altro, sperando, con l’asso nella manica della soap spagnola, di fare ancora man bassa di ascolti.  Reazione a catena è un format vincente che prescinde dal conduttore. Ma quest’anno la sostituzione di Pino Insegno con Amadeus ha dato più smalto e vivacità all’appuntamento.  Per Canale 5 è stato un errore collocare gli amori di Pepa e Tristan nella fascia preserale.

Per Millennium si spera soltanto che Rai3 ci risparmi le sette serate previste.Il talk show politico al femminile rischia di fare la stessa brutta fine di “La guerra dei mondi” andato in onda con esisti catastrofici lo scorso giugno 2013.



0 Replies to “Ascolti in tv: le novità dell’estate 2014”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*