Psy a Roma: L’intervista e la conferenza stampa


La conferenza stampa di Psy a Roma


La prima domanda rivolta in conferenza stampa è sul suo sosia a Cannes

Che ne pensa?

“Ha fumato molto in pubblico e bevuto champagne, un vago danno ad immagine ha portato. Questo personaggio ha tre body guards, io solo uno”

Quanto è cambiata la sua vita dopo il successo di “Gangnam Style”?

“Voglio dividere la mia carriera in due parti. Faccio musica da dodici anni esclusivamente in Corea, e grazie a questo evento ho viaggiato in 30 paesi. Da settembre non torno a casa”.

E’ consapevole del peso del derby di oggi?

“Mi rendo conto di ciò. Accade la stessa cosa in Corea tra due squadre. Il mio compito è chiaro: far rilassare il pubblico prima del match”

E’ consapevole che è molto amato dai bambini?

“Sono papà di due gemelle, sono felice che i bambini mi amano, forse perché assomiglio ad un cartone animato”

La sua musica è conosciuta in Corea del Nord?

“Non abbiamo possibilità di saperlo”

Nel 2004 ha scritto un brano per cui ha chiesto scusa, questo Natale si è esibito per Obama. Ora?

“Quel singolo non era antiamericano, ma contro la guerra. Quando uscì nel 2004, ero molto giovane e chiesi scusa per la terminologia usata”.

Che pensa dell’Italia?

“Io amo Italia. Mi ha colpito moltissimo la partecipazione ai miei flashmob, senza la mia presenza. È la mia seconda volta in Italia, la prima è stata da turista”

E’ la prima volta che in Italia una finale sportiva è introdotta da uno spettacolo musicale come il Superbowl americano, cosa ne pensa?

“Sono felice di partecipare a questa manifestazione, ho già presenziato ad eventi come questi nel mio Paese. C’è una grande sinergia tra sport e l’artista che si esibisce. Anche chi sta sul palco deve mostrare proprio gioco”

Quali sono i suoi nuovi progetti musicali?

Promuoverò ‘Gentlemen’ fino a settembre dopodiché al lavoro per il mio primo album dal lancio mondiale, il settimo in realtà.  (sei ne sono usciti nel suo paese, ndr).



0 Replies to “Psy a Roma: L’intervista e la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*