x

Connect with us

x

News

Liofredi: Rai YoYo miglior canale europeo per bambini

Intervista al direttore di Rai Ragazzi sui progetti futuri dei due canali per bambini e adolescenti

Pubblicato

il

Intervista al direttore di Rai Ragazzi sui progetti futuri dei due canali per bambini e adolescenti
Condividi su

                                    {module Banner sotto articoli}

 Si parla di un coinvolgimento dei due canali per L’Expò 2015. Ci spiega in quali termini?

Stiamo realizzando una serie di iniziative che si estenderanno anche a livello teatrale, oltre che televisivo. Molte le trasmissioni di punta interessate all’evento: avremo anche edizioni speciali, ad esempio, de L’Albero azzurro, Le storie di Gigo, Buongiorno YoYo. Parleremo ai nostri piccoli telespettatori attraverso i loro beniamini che spiegheranno l’importanza e il significato dell’evento.

Per le festività natalizie è prevista una programmazione particolare?

Su Rai Gulp ritornerà, per l’occasione, Gulp magic, un programma dedicato ai ragazzi che parla dei trucchi dell’illusionismo in maniera molto semplice e accessibile. In questa nuova edizione ci saranno due personaggi molto noti Raul Cremona e Mr Forest. L’appuntamento sarà quotidiano, ogni giorno alle 18,30 fino alla prima settimana di gennaio 2015.

Potenzierete i programmi per l’apprendimento della lingua inglese?

Intanto nel programma La posta di YoYo ci sarà un lungo segmento dedicato all’inglese. Finora ci si era limitati a insegnare, all’interno di ogni puntata, la traduzione, in inglese, di un solo termine. Ma faremo di più: stiamo predisponendo l’apertura anche alla lingua spagnola seguendo le medesime modalità e consapevoli che anche lo spagnolo è una lingua importante per il futuro.

Ci sarà una nuova stagione di Masha e l’Orso la serie basata sull’amicizia tra una bambina e un grosso orso?

E’ prevista a gennaio. Masha e l’Orso è uno dei prodotti di punta, una produzione russa che valorizza al massimo il rapporto di amicizia con gli animali. Diventerà la nuova Peppa Pig del mondo dei piccoli.

In quale modo Rai Ragazzi punta l’attenzione sui problemi dell’integrazione tra i popoli?

In una società multi etnica come la nostra, il problema della fratellanza e dell’integrazione deve essere affrontato fin dalla più tenera età. E noi lo facciamo anche attraverso la scelta di cartoni animati che possano lanciare un messaggio di solidarietà e di pace. Ma siamo molto attenti anche ai valori dell’amicizia, della famiglia, della scuola, dell’ambiente.

I ragazzi di oggi sono molto legati al web. Riesce Rai Ragazzi a catalizzare la loro attenzione sulla Rete?

La forza dei nostri canali è la cross- medialiltà, la perfetta integrazione tra il piccolo schermo, i social network e i siti web dove le nostre trasmissioni hanno una vita propria. Un esempio è il programma Cose dell’altro mondo! Viste, spiegate e raccontate da Luca Palmitano. Si tratta di un progetto web-nativo che ha una finalità di educazione e di apprendimento sfatando tutti i luoghi comuni e soprattutto “le bufale” in materia di astronomia e di spazio. E altri progetti sono in arrivo in altri settori.

Come commenta che Rai YoYo si stato proclamato il miglior canale per bambini a livello europeo?

E’ la riprova che l’investimento fatto dalla Rai verso i bambini e ragazzi,(dedicandogli una Direzione con una ricca offerta suddivisa su due Canali), non solo è insito nella nostra missione di servizio pubblico ma è importante per il nostro futuro e quello delle nuove generazioni.

 

 

 

 


Condividi su

Giornalista, esperta di spettacoli, in particolare di televisione. È stata per dieci anni critico televisivo de Il Giornale d’Italia con la direzione di Luigi D’Amato. Dal 1997 si occupa per il quotidiano Il Tempo di spettacoli, soprattutto di tv. Si occupa di cultura per il sito di Panorama. Ha collaborato in passato con le maggiori testate nazionali, tra cui Il Sole 24 ore, Il Mattino, Il Giornale. Ha ricoperto il ruolo di docente di Teorie e tecniche della critica televisiva nel master per laureati in Scienze della Comunicazione, organizzato dall’Università La Sapienza di Roma. Ha vinto il dattero d’argento al Salone Internazionale dell’umorismo di Bordighera. É stata titolare per tre anni della rubrica “Dietro le quinte” su Il Giornale d’Italia, analizzando, ogni settimana, un evento di cronaca, di politica o di spettacolo sotto la lente dell’umorismo.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it