Connect with us

News

Wild Oltrenatura: la diretta della 2° puntata

Tutti i servizi del programma di Italia 1 condotto da Fiammetta Cicogna
Avatar

Pubblicato

il

Tutti i servizi del programma di Italia 1 condotto da Fiammetta Cicogna
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 Il primo (breve) servizio riguarda un uomo sbranato da un orso. Nonostante la brutta avventura, l’individuo l’ha scampata. Si continua con attacchi da parte degli animali: il titolo della clip è “L’attacco a sorpresa della tigre”. La bestia emerge dall’erba e morde la mano strappando due dita al malcapitato di turno.

Finalmente vediamo Fiammetta che si trova in Sud Africa. La quiete dura poco, perchè la conduttrice nomina lo squalo bianco e annuncia che a breve si troverà faccia a faccia con lui.

La narrazione però viene interrotta da un servizio intitolato “Azzannata da una iena”. La protagonista è una donna che con la sua famiglia ha deciso di festeggiare l’anno nuovo in mezzo alla natura. A causa del gran caldo, la signora sposta la brandina fuori dalla tenda e a quel punto l’animale la attacca. La donna ci fa sapere che ha sentito le proprie ossa scricchiolare. Attraverso alcuni interventi chirurgici è riuscita più o meno a riappropriarsi di un aspetto umano.

Viene poi stilata una top 5 degli animali in fuga: un orango, un elefante che colpisce il bus di una squadra sportiva, un simpatico maialino in fuga per le vie di Taiwan, i panda e il tasso del miele.

Si torna a Fiammetta e al suo appuntamento galante con lo squalo. La ragazza verrà calata in acqua all’interno di una gabbia. “Un’emozione pazzesca” ci assicura la Cicogna. Pubblicità.

“Lancio da brivido”: ad un paracadutista si apre il paracadute mentre è ancora attaccato al velivolo e gli si incastra nell’ala del piccolo aereo, dopo qualche secondo si libera del paracadute principale e dopo diversi metri di caduta libera si apre quello di riserva. Per fortuna.

Wild

Due coniugi sono in Florida per collaudare il loro nuovo motoscafo: a un certo punto la donna perde il controllo del mezzo che si scontra con un altro scafo, i due vengono sbalzati fuori e la donna perde i sensi. Tutti e due comunque si sono salvati.

Wild

Il servizio successivo riguarda alcune amiche che in auto vengono bombardate da palle di ghiaccio per una grandinata.

Torniamo da Fiammetta che è ancora in acqua con lo squalo: “Adrenalina paura, mi è passata la paura dello squalo”. Beata te ci verrebbe da dire.

Salvataggio di un criceto: l’animaletto per uscire dalla gabbia si improvvisa uccellino e vola nello scarico del lavandino. Ma interviene la pattuglia di quartiere ad aiutare i suoi padroni. Indovinate come l’hanno recuperato? Con l’aspirapolvere.

Wild criceto

E’ poi la volta di un gatto che si è infilato nella lavatrice per cercare un posto caldo dove dormire. I padroni, non avendolo visto, hanno tranquillamente fatto il bucato. Il micio ha perso la vista in seguito a questo trashissimo incidente domestico. Il gattino però poi ha recuperato la vista.

Wild gatto

C’è anche il cavallo che russa giorno e notte. Il motivo? Una ciste enorme nel naso del povero animale che in realtà rischiava di soffocarel

In seguito i cani poliziotto contro gli agenti speciali. Il servizio ci fa capire come questi animali, dotati di una “Fido cam” sulla testa, riescono a trovare uomini nascosti. 

Wild Quiz: come sopravvivere a un terremoto in un ufficio? Pubblicità.

Si torna con la risposta al quiz: ci si rifugia sotto una scrivania. Se non c’è, ci si mette una mano sul collo e una sulla testa per proteggersi. Bisogna stare lontani dalle finestre e evitare di scappare per strada in preda al panico.

Wild terremoto

C’è poi l’incontro con il motociclista Andrea Dovizioso. Lo scopo è quello di paragonare le doti di un pilota GP a quelle degli animali: quindi vista d’aquila, riflessi di un cobra. In seguito la moto viene paragonata ai felini: corpo snello e aerodinamico come quello del ghepardo; le gomme sono come le zampe del felino.

Wild Dovizioso

Il servizio successivo si chiama “Nelle fauci del coccodrillo”. Un ammaestratore di alligatori selvatici è impegnato in uno dei suoi spettacoli. Per immobilizzarlo gli vuole saltare sulla schiena ma è qui che scatta il dramma, l’animale gli azzanna un braccio. Pubblicità.

Carlton Myers e due esperti si accingono a scalare una parete, ma nel frattempo vengono lanciati altri servizi, come “Morte al rodeo”, il cui contenuto è facile da intuire. Un matador riceve cornate in pieno volto a pochi secondi dall’inizio e dopo diversi secondi di colpi in testa muore. Riposi in pace.

Si torna da Carlton: uno dei due uomini che sono con lui finge di essere in difficoltà, in questo modo vengono illustrate le procedure da seguire in caso di emergenza. Pubblicità.

Parliamo ora di serpenti con Simon Keys, che ci mostra un pitone albino chiamato “Banana”. L’uomo spiega le caratteristiche del rettile. anche quelle più nocive per l’uomo. In una città dell’Africa c’è stata un’esplosione di serpenti che hanno invaso le strade, per questo Simon e il suo amico Mike sono stati chiamati per catturarli. In particolare in una casa è stato trovato un pitone che sarà scappato a qualcuno. Veniamo così messi di fronte a scene di cattura dell’animale.

Simon Keys Wild

Chiusa questa parentesi, si passa ad un volo ad alta tensione. Un deltaplano viene fulminato su un palo della luce, ma tutto si risolve per il meglio. Vediamo poi “Elefante alla carica” che attacca un camioncino e gli uomini che vi sono all’interno.

Anna, 35 anni, soffre di una malattia che impedisce al cervello di sentire il senso di sazietà. La donna cerca in continuazione cibo e pensa sempre a quello. I suoi genitori si sono accorti che qualcosa non andava sin dalla sua nascita. Ci viene quindi raccontata la sua storia, dall’infanzia ad oggi. Anna fa pure ginnastica per cerrcare di bruciare calorie. Questa malattia però le procura anche dei deficit cognitivi. Lei è conscia della sua malattia e cerca, per quanto possibile, di resistere alle tentazioni. Chi soffre di questa malattia non può vivere da solo perchè morirebbe, in quanto continuerebbe a mangiare fino all’autodistruzione.

Wild Anna

Il servizio successivo riguarda uno scimpanzè dispettoso che morsica la gamba di un turista. Ma tutto finisce per il meglio.

C’è poi un tigrotto che addenta un uomo e i macachi che saccheggiano le valigie dei turisti.

Arrivano poi due gemelle siamesi attaccate per la nuca, non possono quindi guardarsi in faccia. Una scritta ci avvisa che alcune immagini potrebbero urtare la sensibilità degli spettatori. La madre racconta la storia delle due figlie. Le bimbe non possono essere separate perchè hanno troppe parti in comune. Man mano che crescono le due bimbe litigano sempre meno ed escogitano modi creativi per collaborare. Vengono mostrate anche le immagini della festa per il settimo compleanno delle bimbe.

Wild Gemelle

Fiammetta ci mostra la classifica dei 5 trofei da caccia più ambiti: leoni, rinoceronti, elefanti, leopardi, bufali. Pubblicità.

Il programma riprende con speciali soldati (Operatives) che vengono addestrati per combattere i nemici della natura. Costa Rica: i nemici da combattere sono i pescherecci illegali che entrano in zone protette per pescare distruggendo i fondali. Le immagini mostrano i preparativi degli Operatives e l'”incontro” con il peschereccio, la cui azione malvagia – ci viene detto – è ora al vaglio delle autorità del Costa Rica. Pubblicità.

Steve Backshall, un naturalista estremo, incontra le megattere, veri e propri giganti del mare. L’uomo e il suo team seguono questi cetacei.

Wild

Ancora un matador, che questa volta viene incornato nella sacca scrotale. Ma il chirurgo poi gliela ricucirà.

Poi c’è il genio che va a pesca e mentre pesca uno squalo, l’amo gli si conficca nel mento. Con lo squalo che tira dall’altra parte della lenza. Vengono mostrati i tentativi raccapriccianti di togliere l’amo; quando ci riescono, perchè l’amo si spezza, l’uomo, invece di andare all’ospedale a farsi togliere l’uncino rimasto nel mento, decide di proseguire a pescare.

Wild mento all'amo

Così si chiude la puntata di Wild. Qui il racconto del primo appuntamento.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasco a Desio (MB) in un caldo giorno di luglio del 1987. Formazione classica, una laurea magistrale in Musicologia, attualmente frequento un Master in Giornalismo e Critica Musicale a Milano. Da sempre appassionato di musica pop e scrittura, sto cercando di conciliare questi due amori e farli diventare un mestiere.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Le Iene Alessia Marcuzzi salta la puntata del 13 aprile 2021

Alessia Marcuzzi salta l'appuntamento di martedì 13 aprile con la conduzione de Le Iene Show. Suo marito è risultato positivo al Covid.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Le Iene Alessia Marcuzzi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessia Marcuzzi salta l’appuntamento del 13 aprile 2021 con Le Iene Show su Italia 1. Lo ha annunciato la conduttrice stessa per mezzo di una storia pubblicata su Instagram. 

Le Iene Alessia Marcuzzi, di nuovo in quarantena

La conduttrice de Le Iene Show Alessia Marcuzzi ha reso pubblica in una storia sul social Instagram la notizia: non sarà presente nel corso della puntata del 13 aprile 2021. Come ha scritto lei stessa, infatti: “Purtroppo mio marito la scorsa settimana è risultato positivo al tampone molecolare. Ovviamente si è subito auto isolato e per ora sta bene.”.

Anche la Marcuzzi, intanto, sta bene, e ha rassicurato i fan della trasmissione aggiungendo che: “Io sono fortunatamente risultata negativa (ho già effettuato due tamponi molecolari). Ma come da protocollo sono cautelativamente in casa in attesa di ulteriori controlli. Con molto dispiacere, a tutela delle persone che mi stanno accanto, e per rispetto della prassi, non potrò essere presente a Le Iene che comunque seguirò da casa. Un bacio a tutti”.

Alessia Marcuzzi era già stata assente in passato dalla trasmissione, precisamente a ottobre 2020. In quell’occasione, però, era stato un suo tampone rapido a risultare positivo. Sta di fatto che, comunque, per il momento la Marcuzzi è dovuta tornare in quarantena, nel pieno rispetto della normativa per il contenimento del Covid. Perciò, Nicola Savino resta “solo” alla conduzione del programma; ovviamente, in compagnia delle voci dei membri della Gialappa’s Band.

Le anticipazioni per la puntata del 13 aprile

Intanto, sono già state pubblicate le prime anticipazioni per uno dei servizii in onda nella puntata de Le Iene Show di martedì 13 aprile.

Un operaio dell’azienda ArcelorMittal è stato licenziato dopo aver condiviso sul suo account Facebook privato un invito ai colleghi. Nel post l’uomo aveva condiviso un invito a vedere la serie “Svegliati amore mio”; nota per aver riportato all’attenzione del pubblico e dei media i rischi dell’inquinamento ambientale per la salute dei cittadini. I vertici dell’acciaieria non avrebbero apprezzato il gesto, che ha portato al licenziamento dell’operaio; giustificato, a loro dire, dai “contenuti denigratori e altamente lesivi dell’immagine dell’azienda.” presenti nel post.  Il servizio è a cura della Iena Alessandro Di Sarno. 

L’autore del servizio ha cercato di contattare in merito il responsabile delle risorse umane dell’azienda: Arturo Ferrucci. Che, pare, si sarebbe negato ai microfoni delle Iene in più occasioni. Così, il videomessaggio che la Iena Di Sarno avrebbe voluto mostrare al responsabile, è stato proiettato sulla facciata dell’azienda tarantina. 

Nel videomessaggio, è Ricky Tognazzi, uno dei registi e sceneggiatori di Svegliati amore mio, ad esporsi in difesa dell’operaio.Meglio mettere al rogo il film che mandare per stracci una persona, un uomo con famiglia e figli. Arrestateci tutti, arrestate noi, fermateci. Siamo dei potenziali terroristi che abbiamo causato, in qualche modo, il licenziamento di un povero operaio. Grazie ArcelorMittal per aver fatto quello che la censura non è riuscita a fare in cent’anni”. afferma Tognazzi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3, gli altri servizi

Le inchieste e i reportage di cui si occupa Sigfrido Ranucci nel corso della puntata. In primis gli scandali in Vaticano.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Report Lo sterco del diavolo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Report propone oggi l’inchiesta dal titolo Lo sterco del diavolo. Va in onda lunedì 12 aprile alle 21.30 su Rai3 e su RaiPlay. Al timone come al solito Sigfrido Ranucci che promette rivelazioni esplosive.

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3

Report riparte con l’inchiesta esclusiva “Lo sterco del diavolo” di Giorgio Mottola con la collaborazione di Norma Ferrara e Giulia Sabella.

Il reportage documenta come gli scandali all’ombra del Cupolone non si fermano nemmeno davanti ai Santi. Da anni Papa Francesco ha avviato una battaglia interna al Vaticano per portare trasparenza nei conti della Santa Sede. Ma la resistenza interna continua a essere forte: troppi sono gli interessi finanziari in ballo.

Questa sera viene raccolta una denuncia inedita dalla trasmissione. All’interno della Congregazione per le cause dei santi, la commissione vaticana che gestisce i processi di canonizzazione, un alto funzionario avrebbe chiesto una tangente per avviare il processo di beatificazione di un candidato molto noto e amato.

Una vicenda avvenuta mentre il prefetto della Congregazione per le cause dei santi era il cardinale Giovanni Angelo Becciu, l’ex sostituto della Segreteria di Stato dimessosi lo scorso settembre dopo le accuse di peculato.

Con documenti inediti e testimonianze esclusive Report ricostruirà gli investimenti finanziari realizzati dalla Segreteria di Stato negli ultimi anni.

A partire dall’acquisto degli ex magazzini Harrod’s di Londra, un palazzo costato al Vaticano oltre 400 milioni di euro e che oggi varrebbe non più di 290 milioni. Dietro agli investimenti opachi fatti con i soldi dei fedeli, si nasconderebbero uomini d’affari spregiudicati, faccendieri, religiosi corrotti e una guerra all’interno dei servizi segreti italiani.

Gli altri servizi

Tra gli altri servizi: Il triangolo della censura con una discussione e un approccio sul mancato aggiornamento del piano pandemico.

Si chiude con Sputnik il vaccino che viene dal freddo. 

Efficacia dichiarata altissima (92%), prezzo contenuto (10 dollari a dose), scarsi effetti collaterali, queste le caratteristiche del vaccino. Mentre in Europa mancano i vaccini e le dosi arrivano con al rallentatore, tutti parlano di Sputnik V. Il siero russo però in Europa non arriva e la sua autorizzazione si sta trasformando in un giallo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni ecco quando inizia

Tutte le notizie sulla nuova edizione del gioco condotto ancora una volta su Rai 1 da Marco Liorni. Come partecipare.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Marco Liorni 2021 Reazione a catena
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva Reazione a catena con l’edizione del 2021. Il programma di giochi e connessioni sulla lingua italiana, riprende il proprio posto nel palinsesto estivo di Rai 1. Sarà presente sempre nella fascia preserale della prima rete e prende il posto di L’Eredità condotto da Flavio Insinna.

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni

Intanto, per il terzo anno consecutivo è confermata la presenza, al timone del programma, di Marco Liorni. Il conduttore è attualmente padrone di casa del contenitore del day time pomeridiano di Rai 1 Italia Si. Per un determinato periodo sarà presente contemporaneamente nei appuntamenti. E quindi in onda tutti i giorni, visto che Reazione a catena, così come L’Eredità non si ferma nel fine settimana e va avanti sette giorni su sette.

Il quiz è nato nel 2007 e fino al 2009 il quiz è stato condotto da Pupo. Successivamente ne ha preso il posto dal 2010 al 2013, Pino Insegno. E’ stata la volta, poi, dal 2014 al 2017 di Amadeus. Per un solo anno, nel 2018, è arrivato Gabriele Corsi. Infine, dal 2019 Marco Liorni ne ha preso il timone.

Il format è un susseguirsi di giochi tutti legati alla lingua italiana che ricorda molto La settimana Enigmistica. In tutti i giochi i concorrenti devono scoprire assonanze tra parole e frasi con lo scopo di completare una “catena di parole”, in base a significati comuni, proverbi, aforismi, titoli di film o di libri e così via. Si tratta de Le catene musicali, Una tira l’altra e L’Ultima catena.

Il programma richiede dunque ai concorrenti una buona cultura generale ed una valida padronanza della lingua italiana. Il gioco più importante è L’intesa vincente che decreta il vincitore della puntata.

Come partecipare

Ecco come partecipare ai casting e quello che dice il regolamento Rai

A partire dall’8 febbraio 2021, tutti gli aspiranti concorrenti al programma potranno candidarsi al provino di Reazione a Catena solo attraverso il portale del Casting Rai www.rai.it/raicasting, previa iscrizione al sito, compilando l’apposito form di iscrizione.

Durante la fase di iscrizione, a ciascun candidato verrà chiesto di scegliere il nome della propria squadra. O, qualora fosse già stata denominata e individuata in precedenza da un componente della squadra stessa, di indicare l’esatta denominazione della squadra di appartenenza, composta
da tre unità.

Quando inizia Reazione a catena 2021

La data di inizio confermata a meno di ulteriori slittamenti, è il 7 giugno 2021. Il programma resta in onda fino al 26 settembre. Per poi cedere il posto di nuovo a L’Eredità di Flavio Insinna.

Nella prima puntata torna la squadra che deteneva in titolo di campione nell’ultima puntata andata in onda nel settembre 2020. Si tratta delle Ricongiunte, ovvero Giulia Rita e Donata, tre amiche alle quali era toccato il compito di battere I tre alla seconda che sono stati presenti per ben 26 puntate all’interno del programma.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it