Connect with us

News

Top Dj, il profilo dei 10 concorrenti selezionati

L'identica dei 10 aspiranti dj del talent di Sky Uno.
Avatar

Pubblicato

il

L'identica dei 10 aspiranti dj del talent di Sky Uno.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ALBERT MARZINOTTO

Nome: Alberto
Cognome: Marzinotto
AKA: Albert Marzinotto
Età: 25
Città: Venezia
Sound: House, Deep-house, Tech-house

Innamorato della musica fin da giovane, studia pianoforte e chitarra con ottimi risultati. A 13 anni inizia la sua carriera come dj di musica house. È anche produttore, lavoro che considera diverso dall’essere un dj: l’attività in studio si basa su una ricerca dettagliata di sonorità e una collaborazione costante con musicisti, producer e colleghi dj. Synth e drum-machine sono alcune delle sue passioni alle quali non può fare a meno. Recentemente le sue tracce sono state suonate dai migliori dj della scena underground (Loco Dice, Marco Carola, Nic Fanciulli, Luciano , Steve Lawler e molti altri). Tra le sue produzioni, spiccano le collaborazioni con dj-producer come Pirupa (Desolat, Rebirth, Snatch) e Tapesh (Noir Musica, Suara, Variante). I suoi set sono molto eclettici e non perde mai l’occasione di rinnovare il suo stile proponendo live set creativi utilizzando anche drum machine e la batteria elettronica live.

BPLAN

Nome: Giuseppe
Cognome: Fimiani
AKA: BPlan
Età: 27
Città: Torre del Greco (Napoli)
Sound: House, Black Music, Funk, Reggae

BPlan inizia a suonare a 14 anni intrattenendo principalmente i numerosi amici in piccole location. In breve tempo si procura un mixer, poi due lettori, e consolida da subito quel feeling con la musica destinato a caratterizzare tutta la sua vita. Intraprende così un lungo percorso di formazione e gavetta fatto di studi amatoriali di chitarra e tastiera, da un lato, e organizzazione di party e collaborazioni con vari club, dall’altro. Anni dedicati all’ascolto e alla continua ricerca di sonorità capaci di arricchire la sua inconfondibile anima house con influenze black, funk e reggae. Così, nel 2011 nasce il progetto musicale “BPlan” (inteso come “piano B”, che secondo lui “ciascuno di noi dovrebbe avere a portata di mano”) e, da quell’anno, numerose sono le produzioni e i remix realizzati per varie label tra cui Polar Noise, Kommunity e Hustler Muzik.

DAMIANITO

Nome: Cosimo Damiano
Cognome: Papapietro
AKA: Damianito
Età: 25
Città: Matera
Sound: Hip Hop, Soul, R’n’b, Funk

Classe 1990, sviluppa sin dall’infanzia la sua passione per la musica, la quale viene manifestata già a partire dal 2004, anno a cui risalgono le primissime produzioni. Decide poi di trasferirsi a Roma per dedicarsi allo studio, mirato ad affinare la propria tecnica e conoscenza musicale: nel 2011 consegue il diploma in ‘Musica elettronica e tecnico del suono” presso l’istituto Saint Louis College of Music. Durante gli anni successivi si concentra soprattutto sullo sperimentalismo, cosa che gli permetterà di acquisire uno stile unico. I suoi dj set sono caratterizzati principalmente dai ritmi contaminati dall’hip hop, ma al contempo riesce a creare un mosaico musicale multi-genere sensato. Tra il 2012 e il 2014 suona in occasione dell’apertura di alcuni concerti di artisti famosi appartenenti alla scena hip hop mondiale (Snoop Dogg, Eve, Tyga …).Tra le sue influenze troviamo artisti internazionali come ad esempio A-Trak, DJ AM, Gramatik, Just Blaze, Diplo. Attualmente si dedica ad approfondire le sue conoscenze in ambito artistico ed alla produzione musicale.

EDO MARANI

Cognome: Marani
AKA: Edo Marani
Età: 28 anni
Città: Milano
Sound: Hip Hop, House, Trap

Dj e producer milanese, inizia coi primi vinili hip hop in cameretta finché una sera, nel 2001, esce di casa, entra nei locali e si mette dietro alla console. Impara, si sporca le mani e sperimenta, maturando una cultura dell’ascolto che lo porta non solo ad approfondire le sue origini, ma anche le nuove frontiere della house, come ben ricorda chiunque fosse sveglio nella prima metà degli sfuggenti anni Zero. Se la sua identità musicale è tuttora in via di definizione, la tecnica invece è un punto fermo; lo sa Milano e lo sanno tutte le città italiane ed europee in cui Edo ha suonato in anni recenti. Poliedrico, si fa in quattro sui palchi e dietro (come assistente alla produzione per Reset!), smanetta con Logic e intanto si laurea in Giursprudenza e prende un master in Scienze e Tecnologie del Suono per esser certo di smanettare con perizia: lavora di fino alle sue produzioni, si incaponisce, prende James Brown e c’infila dentro la trap, così mentre ingrassa i bassi riascolta il fruscio dei vinili. Il futuro è un’incognita: sarà pieno di musica, questo è sicuro.

Needle Pit Top Dj

NEEDLE PIT

Nome: N.C.
Cognome: N.C.
AKA: Needle Pit
Età: 19
Città: Crema
Sound: Drum ‘n’ Bass, Hardcore

Needle Pit è un musicista dall’identità sconosciuta. Proveniente dall’ambiente death metal e hardcore, ha deciso di conciliare il suo passato con la musica elettronica per portare in scena un dj set Drum ‘n Bass dalle sonorità crude e distorte, frutto di un backgorund variegato. Il suo obiettivo principale è quello di trasmettere, tramite l’elettronica, le stesse sensazioni dei concerti strumentali.

NOT FOR US    

Nome: Alberto
Cognome: Cotta
AKA: Not For Us
Età: 19 anni
Città: Milano
Sound: Trap, Hip Hop, Future Bass

Not For Us si interessa alla musica da piccolo ascoltando le canzoni dall’iPod di sua sorella e sentendo suo padre suonare la chitarra. Inizialmente ascolta rock, finché a 10 anni non intraprende (per volontà del padre) lo studio della chitarra. E l’anno dopo del pianoforte.La sua passione per la musica elettronica nasce grazie ai producer francesi (Justice, Toxic Avenger, SebastiAn, Kavinsky) e in particolare grazie al remix dei Justice di “Electric Feel” degli MGMT. Da ciò la decisione di dedicarsi all’electro house prima e, poi, alla trap e alla future bass per creare il suo attuale progetto: “Not For Us”.

 

REDDI

Nome: Durwin
Cognome: Wallace
AKA: Dj Reddi
Età: 33
Città: Jacksonville (Florida)
Sound: Hip Hop, House, EDM

Nato in Florida e naturalizzato italiano, Reddi si è presto affermato come performer, dj e imprenditore. Avvicinatosi – grazie allo zio – allo scratch e alla cultura hip hop già all’età di 10 anni, ha subito dimostrato un amore incondizionato nei confronti della musica. Nel 2013 lancia così una serie di DJ Competition nel sud della California con la collaborazione di Red Bull e Dave & Busters. Collabora con ben noti e affermati DJ in tutta la regione e lavora con agenzie come Sleeping Giant Musica,TK Productions, Neon Vision Entertainment. Dopo aver raggiunto i suoi obiettivi a San Diego, nell’aprile del 2014 DJ Reddi si trasferisce a Napoli e da lì parte per un tour europeo. Durante le sue performance, incorpora turntablism e suoni innovativi, combinando hip-hop ad house ed EDM per creare un’esperienza nuova e coinvolgente.

 

TESS

Nome: Giulia
Cognome: Campanella
AKA: Tess
Età: 23
Città: Ortona
Sound: Dancehall, Drum ‘n’ Bass, Trap, Uk Garage

Tess si avvicina alla musica sin da piccola: a 17 anni inizia a suonare la batteria e poco dopo entra in contatto col mondo del djing formando Swagga Dagga Sound, la sua prima crew. Nel 2013 inizia la collaborazione con Blackbox Crew nelle serate dancehall. Dal 2014, con la sua entrata effettiva nel collettivo, suona come resident nelle serate YODO al Qube Club di Pescara, punto di riferimento della scena hip hop e bass music regionale. Nello stesso periodo inizia la collaborazione con Marti Stone, accompagnandola nei suoi live e ospitandola nei suoi dj set. Oggi Giulia abbraccia trasversalmente tutta la bass music muovendosi abilmente tra trap, uk garage, future beats, hip hop, electro e drum and bass proponendo set eclettici e coinvolgenti.

Tina Top Dj

TINA

Nome: Tina
Cognome: Baffigo
AKA: T.I.N.A.
Età: 32
Città: Olbia
Sound: Electro French Touch, Indie-Dance, G-House

TINA ha cominciato ad appassionarsi alle console già nei pomeriggi d’infanzia, trascorsi tra i vinili e i mixer del padre. Sound designer professionista, i suoi dj set riflettono il suo stile: non è un caso che l’Electro French Touch, l’Electro-Rock, l’Indie-Dance e la G-House la facciano da padroni. Oltre che in ambiente clubbing, Tina si destreggia abilmente anche in ambito moda – con la creazione di catwalk’s sounds – e nella realizzazione di loghi sonori e spot pubblicitari.

 

THUG BOYZ

Nomi: Marco e Alex
Cognomi: Baggi e Zanetti
AKA: Thug Boyz
Età: 22 e 20 anni
Città: Bergamo
Sound: New Disco, Deep House,Tech House, Techno

Marco e Alex, due giovani ragazzi di Bergamo, rispettivamente classe ’93 e ’95, uniscono la loro forte passione per la musica nel dicembre 2013 creando il progetto denominato Thug Boyz.
Resident djs per il noto locale di Bergamo, Bolgia dj’s from the world, e ospiti in altri locali della città come Setai e Gallery, con il loro progetto vogliono portare qualcosa di nuovo nel panorama techno della loro città. Il loro suono si contraddistingue per l’unione di sonorità provenienti dal pop, new disco e rock con la deep house, la tech house e la techno. Suoni scuri uniti ad atmosfere oniriche per trasportare la dancefloor in un’altra dimensione.

Qui la diretta della scorsa puntata.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasco a Desio (MB) in un caldo giorno di luglio del 1987. Formazione classica, una laurea magistrale in Musicologia, attualmente frequento un Master in Giornalismo e Critica Musicale a Milano. Da sempre appassionato di musica pop e scrittura, sto cercando di conciliare questi due amori e farli diventare un mestiere.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Le Iene Alessia Marcuzzi salta la puntata del 13 aprile 2021

Alessia Marcuzzi salta l'appuntamento di martedì 13 aprile con la conduzione de Le Iene Show. Suo marito è risultato positivo al Covid.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Le Iene Alessia Marcuzzi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessia Marcuzzi salta l’appuntamento del 13 aprile 2021 con Le Iene Show su Italia 1. Lo ha annunciato la conduttrice stessa per mezzo di una storia pubblicata su Instagram. 

Le Iene Alessia Marcuzzi, di nuovo in quarantena

La conduttrice de Le Iene Show Alessia Marcuzzi ha reso pubblica in una storia sul social Instagram la notizia: non sarà presente nel corso della puntata del 13 aprile 2021. Come ha scritto lei stessa, infatti: “Purtroppo mio marito la scorsa settimana è risultato positivo al tampone molecolare. Ovviamente si è subito auto isolato e per ora sta bene.”.

Anche la Marcuzzi, intanto, sta bene, e ha rassicurato i fan della trasmissione aggiungendo che: “Io sono fortunatamente risultata negativa (ho già effettuato due tamponi molecolari). Ma come da protocollo sono cautelativamente in casa in attesa di ulteriori controlli. Con molto dispiacere, a tutela delle persone che mi stanno accanto, e per rispetto della prassi, non potrò essere presente a Le Iene che comunque seguirò da casa. Un bacio a tutti”.

Alessia Marcuzzi era già stata assente in passato dalla trasmissione, precisamente a ottobre 2020. In quell’occasione, però, era stato un suo tampone rapido a risultare positivo. Sta di fatto che, comunque, per il momento la Marcuzzi è dovuta tornare in quarantena, nel pieno rispetto della normativa per il contenimento del Covid. Perciò, Nicola Savino resta “solo” alla conduzione del programma; ovviamente, in compagnia delle voci dei membri della Gialappa’s Band.

Le anticipazioni per la puntata del 13 aprile

Intanto, sono già state pubblicate le prime anticipazioni per uno dei servizii in onda nella puntata de Le Iene Show di martedì 13 aprile.

Un operaio dell’azienda ArcelorMittal è stato licenziato dopo aver condiviso sul suo account Facebook privato un invito ai colleghi. Nel post l’uomo aveva condiviso un invito a vedere la serie “Svegliati amore mio”; nota per aver riportato all’attenzione del pubblico e dei media i rischi dell’inquinamento ambientale per la salute dei cittadini. I vertici dell’acciaieria non avrebbero apprezzato il gesto, che ha portato al licenziamento dell’operaio; giustificato, a loro dire, dai “contenuti denigratori e altamente lesivi dell’immagine dell’azienda.” presenti nel post.  Il servizio è a cura della Iena Alessandro Di Sarno. 

L’autore del servizio ha cercato di contattare in merito il responsabile delle risorse umane dell’azienda: Arturo Ferrucci. Che, pare, si sarebbe negato ai microfoni delle Iene in più occasioni. Così, il videomessaggio che la Iena Di Sarno avrebbe voluto mostrare al responsabile, è stato proiettato sulla facciata dell’azienda tarantina. 

Nel videomessaggio, è Ricky Tognazzi, uno dei registi e sceneggiatori di Svegliati amore mio, ad esporsi in difesa dell’operaio.Meglio mettere al rogo il film che mandare per stracci una persona, un uomo con famiglia e figli. Arrestateci tutti, arrestate noi, fermateci. Siamo dei potenziali terroristi che abbiamo causato, in qualche modo, il licenziamento di un povero operaio. Grazie ArcelorMittal per aver fatto quello che la censura non è riuscita a fare in cent’anni”. afferma Tognazzi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3, gli altri servizi

Le inchieste e i reportage di cui si occupa Sigfrido Ranucci nel corso della puntata. In primis gli scandali in Vaticano.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Report Lo sterco del diavolo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Report propone oggi l’inchiesta dal titolo Lo sterco del diavolo. Va in onda lunedì 12 aprile alle 21.30 su Rai3 e su RaiPlay. Al timone come al solito Sigfrido Ranucci che promette rivelazioni esplosive.

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3

Report riparte con l’inchiesta esclusiva “Lo sterco del diavolo” di Giorgio Mottola con la collaborazione di Norma Ferrara e Giulia Sabella.

Il reportage documenta come gli scandali all’ombra del Cupolone non si fermano nemmeno davanti ai Santi. Da anni Papa Francesco ha avviato una battaglia interna al Vaticano per portare trasparenza nei conti della Santa Sede. Ma la resistenza interna continua a essere forte: troppi sono gli interessi finanziari in ballo.

Questa sera viene raccolta una denuncia inedita dalla trasmissione. All’interno della Congregazione per le cause dei santi, la commissione vaticana che gestisce i processi di canonizzazione, un alto funzionario avrebbe chiesto una tangente per avviare il processo di beatificazione di un candidato molto noto e amato.

Una vicenda avvenuta mentre il prefetto della Congregazione per le cause dei santi era il cardinale Giovanni Angelo Becciu, l’ex sostituto della Segreteria di Stato dimessosi lo scorso settembre dopo le accuse di peculato.

Con documenti inediti e testimonianze esclusive Report ricostruirà gli investimenti finanziari realizzati dalla Segreteria di Stato negli ultimi anni.

A partire dall’acquisto degli ex magazzini Harrod’s di Londra, un palazzo costato al Vaticano oltre 400 milioni di euro e che oggi varrebbe non più di 290 milioni. Dietro agli investimenti opachi fatti con i soldi dei fedeli, si nasconderebbero uomini d’affari spregiudicati, faccendieri, religiosi corrotti e una guerra all’interno dei servizi segreti italiani.

Gli altri servizi

Tra gli altri servizi: Il triangolo della censura con una discussione e un approccio sul mancato aggiornamento del piano pandemico.

Si chiude con Sputnik il vaccino che viene dal freddo. 

Efficacia dichiarata altissima (92%), prezzo contenuto (10 dollari a dose), scarsi effetti collaterali, queste le caratteristiche del vaccino. Mentre in Europa mancano i vaccini e le dosi arrivano con al rallentatore, tutti parlano di Sputnik V. Il siero russo però in Europa non arriva e la sua autorizzazione si sta trasformando in un giallo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni ecco quando inizia

Tutte le notizie sulla nuova edizione del gioco condotto ancora una volta su Rai 1 da Marco Liorni. Come partecipare.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Marco Liorni 2021 Reazione a catena
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva Reazione a catena con l’edizione del 2021. Il programma di giochi e connessioni sulla lingua italiana, riprende il proprio posto nel palinsesto estivo di Rai 1. Sarà presente sempre nella fascia preserale della prima rete e prende il posto di L’Eredità condotto da Flavio Insinna.

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni

Intanto, per il terzo anno consecutivo è confermata la presenza, al timone del programma, di Marco Liorni. Il conduttore è attualmente padrone di casa del contenitore del day time pomeridiano di Rai 1 Italia Si. Per un determinato periodo sarà presente contemporaneamente nei appuntamenti. E quindi in onda tutti i giorni, visto che Reazione a catena, così come L’Eredità non si ferma nel fine settimana e va avanti sette giorni su sette.

Il quiz è nato nel 2007 e fino al 2009 il quiz è stato condotto da Pupo. Successivamente ne ha preso il posto dal 2010 al 2013, Pino Insegno. E’ stata la volta, poi, dal 2014 al 2017 di Amadeus. Per un solo anno, nel 2018, è arrivato Gabriele Corsi. Infine, dal 2019 Marco Liorni ne ha preso il timone.

Il format è un susseguirsi di giochi tutti legati alla lingua italiana che ricorda molto La settimana Enigmistica. In tutti i giochi i concorrenti devono scoprire assonanze tra parole e frasi con lo scopo di completare una “catena di parole”, in base a significati comuni, proverbi, aforismi, titoli di film o di libri e così via. Si tratta de Le catene musicali, Una tira l’altra e L’Ultima catena.

Il programma richiede dunque ai concorrenti una buona cultura generale ed una valida padronanza della lingua italiana. Il gioco più importante è L’intesa vincente che decreta il vincitore della puntata.

Come partecipare

Ecco come partecipare ai casting e quello che dice il regolamento Rai

A partire dall’8 febbraio 2021, tutti gli aspiranti concorrenti al programma potranno candidarsi al provino di Reazione a Catena solo attraverso il portale del Casting Rai www.rai.it/raicasting, previa iscrizione al sito, compilando l’apposito form di iscrizione.

Durante la fase di iscrizione, a ciascun candidato verrà chiesto di scegliere il nome della propria squadra. O, qualora fosse già stata denominata e individuata in precedenza da un componente della squadra stessa, di indicare l’esatta denominazione della squadra di appartenenza, composta
da tre unità.

Quando inizia Reazione a catena 2021

La data di inizio confermata a meno di ulteriori slittamenti, è il 7 giugno 2021. Il programma resta in onda fino al 26 settembre. Per poi cedere il posto di nuovo a L’Eredità di Flavio Insinna.

Nella prima puntata torna la squadra che deteneva in titolo di campione nell’ultima puntata andata in onda nel settembre 2020. Si tratta delle Ricongiunte, ovvero Giulia Rita e Donata, tre amiche alle quali era toccato il compito di battere I tre alla seconda che sono stati presenti per ben 26 puntate all’interno del programma.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it