Reputation: ieri protagonista è stato Pupo


la presenza del cantante nel programma condotto da Andrea Scanzi


Reputescion si pone nell’universo televisivo come programma in grado di valutare, su base scientifica, la reputazione on-line dell’ospite offrendogli la possibilità di “origliare” cosa si dice di lui sul web e misurare la forza d’impatto di ciò che dice o scrive.

{module Google richiamo interno}Enzo Ghinazzi in arte Pupo  è un personaggio che sembra non subire il passare del tempo. Dal primo grande successo del 1980 con “Su di noi”, è ancora oggi uno dei più importanti cantautori italiani apprezzati tanto in Italia quando all’estero.

Dal 2005 è anche conduttore televisivo prima per Raiuno poi per Sky e attualmente è conduttore e responsabile del settore game show della rete televisiva Agon Channel. Il cantante, conduttore si è raccontato in maniera insolita e ha risposto con ironia alle domande, spesso provocatorie, del giornlaista padrone di casa. Si è fatta poi un’analisi su quale sia la reputazione di Pupo sul web. E il risulato è stato gratificante per l’interessato.

La ricerca sulla reputazione on line è fatta, su base scientifica, dall’Osservatorio REDDS con la collaborazione di Ventura Research Institute e di  Reputation Manager, società italiana che ha introdotto il concetto  di “ingegneria reputazionale”, ovvero quell’analisi della reputazione on line dei brand e delle figure di rilievo pubblico.

Reputescion offre allo spettatore la possibilità di interagire con il programma, di fruire di contenuti extra (informazioni sull’ospite e info-grafica sulla sua web reputation) grazie all’App gratuita La3.

Per commentare la puntata su Twitter l’hashtag è #reputescion

Reputescion è un programma prodotto da  Showlab per La3.



0 Replies to “Reputation: ieri protagonista è stato Pupo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*