Giro d’Italia 2015, la conferenza stampa


La presentazione della gara ciclistica alla stampa


 

Scopo della programmazione di quest’anno è raccontare la gara podistica a tutti, non solo agli appassionati. L’obiettivo è quello di creare un racconto esteso a tutti, creando degli appuntamenti che raccontino il Paese.

Viene mostrata la sigla del primo episodio, realizzata come un colorato cartone animato. La colonna sonora è di Frankie Hi-Nrg: il brano è Pedala, portato a Sanremo 214. Il cartone, viene spiegato, è una soluzione adottata per parlare anche ai più giovani e attirarne l’attenzione.
Ma la sigla sarà diversa per ogni appuntamento: ne sono state realizzate in tutto 21, una per ogni tappa, sempre con la stessa canzone di apertura.
Si parlerà anche di cibo e delle caratteristiche del territorio, di nutrizionismo per lanciare un messaggio di salute e benessere. Ogni giorno dunque, pillole su pillole.
Il nutrizionista inoltra darà consigli ai ciclisti, sulla base delle esigenze del loro corpo, della temperatura e altre variabili.
Su Rai Tre andrà in onda Giro Mattina alle 12.20, 12.40. Si andrà poi avanti con Anteprima Giro, inizio delle immagini del giro; poi si partirà con la diretta della tappa. Ci sarà poi il processo alla tappa e, infine, alle 22.00, la riproposizione della stessa.
L’anno scorso è nato un contatto con Rai Cultura, per poter “essere dentro l’Italia” attraverso racconti del Paese, così da valorizzare il territorio e far conoscere al pubblico lati inediti del Paese. Bisogna infatti ricreare in continuazione la realtà.
Si è voluto omaggiare le grandi cronache della Rai in cui il reporter si mette in campo per intervistare a “bordo pista” i campioni su due ruote. L’idea del viaggio è quella di creare una serie di continui cortocircuiti all’interno del racconto.

La sinerrgia sarà tra Rai Tre, Rai Storia e Rai Cultura. Ampio spazio anche su Radio Uno, per un totale di ben 12 racconti quotidiani durante gli appuntamenti del giornale radio.

Il ciclismo è uno sport insito nel dna dell’Italia, perché abbiamo alcuni dei luoghi più belli da vedere. Una volta si diceva che gli italiani lo amassero perché non bisogna pagare il biglietto.
Ultima nota: su Rai Tre si parte un giorno prima, l’8 maggio dalle 16.00. Altri appuntamenti dalle 17.00 in poi. Su Rai Sport infine, canale che seguirà  la competizione nel suo intero svolgimento, alle 20.30 sarà possibile assistere alla formazione delle squadre.

La conferenza si conclude qui.



0 Replies to “Giro d’Italia 2015, la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*