Le iene show, Pelazza sul traffico di esseri umani in Libia


la puntata finale del programma in onda su Italia 1 e i servizi proposti



–    Luigi Pelazza ha realizzato un reportage nel quale indaga su alcune organizzazioni di trafficanti di esseri umani che in Libia rapiscono persone di origine eritrea per chiedere successivamente un riscatto ai parenti che si trovano in Italia. In particolare, un uomo racconta di come suo nipote sia stato rapito dopo essere partito per la Libia e di come i sequestratori gli abbiano chiesto di pagare un riscatto per liberarlo. La Iena svela il funzionamento di queste organizzazioni, quali sono i costi che le famiglie devono sostenere affinché i migranti rapiti possano arrivare in Europa e i trucchi adottati dalle suddette bande per correre meno rischi possibili.

–    Nel corso della storia delle Iene sono tanti i personaggi “indimenticabili” incontrati da Enrico Lucci. Che fine hanno fatto? In occasione dell’ultima puntata della stagione, la Iena va a trovare alcuni dei protagonisti dei servizi da lui realizzati negli ultimi 18 anni. Tra questi non poteva mancare Toni Randine.

–    Come nascono i servizi pubblicati sulle riviste di gossip? Sono tutte soffiate che provengono da una rete di informatori? Paolo Calabresi intervista un paparazzo che svela i meccanismi e i segreti che stanno alla base del suo lavoro.

–    Qualche anno fa le Iene hanno conosciuto Suor Maria, una suora missionaria di 82 anni. La religiosa vive da 54 anni in Congo, dove ha fatto nascere più di 33.000 bambini. Suor Maria aveva raccontato a Giulio Golia di come fosse quotidianamente in contatto con problemi molto gravi, come il controllo delle nascite e, soprattutto, l’altissima diffusione di HIV. In questi giorni Suor Maria si trova in Italia per un’udienza con Papa Francesco. La Chiesa ha sempre avuto una posizione contraria rispetto all’uso del preservativo. Per questo motivo la Iena decide di andare a trovare a Roma la religiosa; Golia le chiede se è disposta a parlare con il Pontefice dei problemi con cui lei ha a che fare tutti i giorni in Africa e a chiedere al Santo Padre il suo punto di vista su un ipotetico uso del profilattico  in determinate situazioni.

Il programma di Davide Parenti ha conquistato un alto gradimento sui social network:
–     4 milioni di fan sulla pagina ufficiale di Facebook  
–    1,41 milioni follower su Twitter
–    52 milioni di pagine viste sul sito ufficiale (www.iene.mediaset.it)
–    più di 30 milioni di video visti sul sito e sulla piattaforma Videomediaset.

Qui la puntata della scorsa settimana.



0 Replies to “Le iene show, Pelazza sul traffico di esseri umani in Libia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*