Amici 14: i nostri giudizi sulla 7° puntata

Le nostre opinioni sulle esibizioni canore dei ragazzi di Amici 14.


 I primi ad esibirsi sono stati Emma Briga con Fuori dal tunnel di Caparezza. L’obbiettivo era dimostrare che il ragazzo riesce a scandire bene le parole, ed è stato raggiunto. Inascoltabili però i suoi “Su le mani”.

The Kolors (Relax, Frankie Goes To Hollywood): bella versione riarrangiata come sempre nello stile del gruppo capitanato da Stash.

Ennesimo tripudio di urla invece per Valentina in Sei bellissima. Il percorso tracciato insieme alla sua coach, come già avevamo osservato settimana scorsa, prosegue sulla strada dei brani strappalacrime in cui poter far sbizzarrire l’ugola.

Grande prova per i The Kolors sulle note di And I Love Her dei The Beatles. Sempre attenta a personalizzare i brani e pronti a sperimentare, la band questa volta è ricorsa all’uso di strumenti giocattolo.

Un Briga decisamente esaltato manco fosse alla cerimonia dei Grammy Awards ha cantato (o meglio, fatto cantare al pubblico) il suo brano Sei di mattina. Nonostante alla Ferilli non piaccia il fatto che si esprimano pareri sul carattere dell’allievo, noi sosteniamo che il suo atteggiamento arrogante e da persona che si sente già arrivata traspaia spesso dalle sue esecuzioni.

Commovente la performance piano e voce di Stash con Napul’è di Pino Daniele. Una reinterpretazione arricchita da voci e suoni della città in questione che hanno aggiunto ancora più pathos. La band del ragazzo si è anche esibita con i Tiromancino ne La descrizione di un attimo riuscendo a reggere la situazione senza difficoltà.

Qualche imprecisione sulla parte cantata de La stella di Broadway di Cesare Cremonini per Briga, il quale però si è decisamente ripreso con il rap scritto di suo pugno sul finale del brano. Esibizione che comunque avevamo già visto qualche mese fa nel pomeridiano di Amici.

Valentina si è cimentata in Piece Of My Heart di Janis Joplin, ma il confronto è stato impietoso.

The Kolors ed Elisa hanno viaggiato una spanna sopra con Realize, il loro duetto contenuto nel disco d’esordio della band. Un brano sperimentale molto coerente con il percorso fatto all’interno del programma.

Bocciata la canzone Tu di Briga: poco orecchiabile e probabilmente non ancora pronta per uscire dal cassetto.

Valentina – Malika Ayane, Senza fare sul serio: a parte qualche imprecisione qua e là, la concorrente della squadra bianca non è riuscita a cantare con la leggerezza che lo spirito del brano richiede.

Allo scontro finale ha poi eseguito In ogni cosa Who You Are di Jessie J, e siamo arrivati ad una conclusione su di lei: riesce a essere del tutto intonata solo quando deve urlare.

Sabato prossimo andrà in onda la semifinale. Qui invece la diretta della 7° puntata.



0 Replies to “Amici 14: i nostri giudizi sulla 7° puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*