Connect with us

News

Servizio Pubblico, l’ultima puntata

Il live del gran finale da Firenze

Pubblicato

il

Il live del gran finale da Firenze
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Sono davvero un tribuno”?, esordisce retorico il giornalista.

{module Google ads}

Il monologo iniziale di Santoro tocca i trascorsi dei suoi talk: siamo quelli di Libero Grassi, dice; siamo usciti nelle piazze con le telecamere e tutti ci hanno copiato. E se chi ci ha impedito di parlare, cioè Berlusconi, è venuto proprio a Servizio Pubblico a chiedere di parlare, allora è segno che non è la squadra di Santoro ad aver perso. Intanto, la telecamera lo inquadra dal basso.

Michele Santoro durante il suo monologo iniziale

Il pensiero finale  è riservato a Matteo Renzi: “mi ha chiamato per farmi gli auguri per il mio futuro, ma io gli auguri li faccio a lui, che poteva essere in questa piazza e invece ha scelto ancora di non esserci”. A noi, conclude Santoro, piace il rosso.

Al rientro dalla pubblicità, un vox populi di Bertazzoni al mercato, per testare gli umori nei confronti del premier. Proseguendo nel suo giro per la città, Bertazzoni incontra anche il parrucchiere del premier e Ceccherini.

Marco Travaglio e Giorgia Salari

Ora sul palco, Giorgia Solari e Marco Travaglio, che confrontano gli articoli che venivano scritti su Mussolini con quelli riguardanti Renzi. L’esaltazione della figura delle doti atletiche del premier è simile, tanto che i due leggono con la musica dell’Istituto Luce in sottofondo e riproducendone il tono di voce. Si tratta di un estratto del nuovo spettacolo di Marco Travaglio, in cui viene messa alla berlina una stampa compiacente,  servile al punto tale da riuscire a riempire pagine con Renzi che guida una Smart.

Franco Battiato

Quella di Santoro è una piazza che raccoglie istanze: sul palco un insegnante, Giovanni Cocchi, e uno studente, Danilo Lampis, contro la “buona scuola” di Renzi. Poi il primo ospite della serata: Franco Battiato. Pubblicità.

Monica Guerritore omaggia  Alda Merini, cantando Quelle come me. Un momento televisivo affatto casuale: dietro la Guerritore infatti, le dipendenti di un call center a rischio collegamento. La loro leader Serena è agguerrita: il call center è occupato dai colleghi, e nessuno ha intenzione di arrendersi.

Ancora una donna, che sta lottando per tenere in vita la cooperativa della Cesi. L’azienda ha perso le migliori professionalità; chiedendo aiuto a Bersani, il politico non ha saputo cosa rispondere a tal proposito.

Sabrina Ferilli

Si prosegue con Sabrina Ferilli, sul palco con un monologo su cosa significhi per lei essere di sinistra: il sorriso di Berlinguer era il sorriso di chi si addormenta in pace con se stesso. La giustizia sociale può essere garantita solo se c’è lavoro, prosegue. L’unità è importante per batterci per le proprie idee; non sentiamoci tutti capi come i ragazzi della via Pal, mentre fascisti e leghisti si prendono le piazze. 

Bianca Berlinguer

Il ricordo di Enrico Berlinguer, citato dall’attrice, vive attraverso la figura della figlia Bianca Berlinguer. La giornalista racconta il periodo del sequestro Moro, durante cui Berlinguer  sosteneva l’intransigenza nei confronti delle Brigate rosse: se fosse stato sequestrato lui, aveva detto a moglie e figli, nessuno avrebbe dovuto trattare con i terroristi, indipendentemente da ciò che lui avrebbe scritto durante la prigionia.

Gli uomini del Pci sentivano di lavorare per un progetto comune: il riscatto individuale passava attraverso quello collettivo. Il giorno del suo funerale, Giorgio Almirante si mise in fila per rendere l’ultimo omaggio a un uomo che, pur essendo avversario politico, aveva sempre stimato.

Il figlio Marco non volle che Craxi entrasse nella sala di rianimazione: il motivo però era personale, in quanto sapeva che il padre non avrebbe voluto essere visto in quello stato. Quando la famiglia uscì dalla stanza, i fotografi rispettarono la volontà di non ritrarre moglie e figli in quel momento di dolore.

Cristiano De André

Al pianoforte, Cristiano De André con Canzone dell’amore perduto.

Si passa all’attualità dell’inchiesta Mafia Capitale. Protagonista sul palco è Sandro Ruotolo, da qualche tempo sotto scorta per aver indagato sui rifiuti tossici a Casal di Principe. Prima di morire, il pentito Carmine Schiavone gli aveva detto che rischiava di fare la fine di Ilaria Alpi. Per Ruotolo, combattere l’evasione fiscale fermerebbe gli affari mafiosi.

Gad Lerner

Altro tema di attualità, l’iimigrazione. Ne parla Gad Lerner, subto dopo l’audio di una telefonata di richiesta di soccorso alla guardia costiera. Se non vogliamo che Rosso di sera sia solo un richiamo nostalgico, non possiamo lasciare che il luogo di nascita costituisca una condanna a vita.

Nicola Piovani esegue la sigla di Servizio Pubblico. A sorpresa, arriva e si esibisce Carla Fracci: è lei la straordinaria sopresa annunciata dal conduttore.

Carla Fracci

Dalla leggiadria dell’etoile de La Scala si passa a J-Ax; al rientro della pubblicità infatti, insieme a Il Cile, il rapper canta Maria Salvador, lanciandosi anche in un sermone a favore della legalizzazione delle droghe leggere.

Congedati i due artisti, è il turno di Giulia Innocenzi: la giornalista intervista Maurizio Landini.

Alba Parietti

Alba Parietti dedica il suo momento a don Andrea Gallo: un partigiano vero, in cui ha ritrovato la figura paterna. La Parietti si chiama Alba come la  prima città liberata dal nazifascismo;  papà non si era mai vestito da balilla, racconta la donna, ma non si è mai sentito diverso, bensì unico. Dopo la sua morte,  ha cercato qualcuno della stessa statura morale a cui chiedere consiglio e chiamare nel cuore della. Il giorno del funerale, c’erano emarginati, prostitute, trans, mentre fuori dalla chiesa si sentiva in lontananza Bella ciao.

Una vignetta di Vauro

Ci avviamo verso il termine della puntata, con  Alessandro Mannarino che si esibisce con Scendi giù. Seguono, le vignette di Vauro: per l’occasione, la spalla di Santoro ha rivisitato i gironi danteschi immaginando Renzi all’inferno.

Si va avanti: altri operai che si stanno battendo per non perdere il posto di lavoro, e chiedono risposta a Renzi. Dopo le rivendicazioni operaie, a smontare la reotrica della bellezza del premier, ci pensa Tommaso Montanari.

La conclusione infine, è affidata a Teresa De Sio, che propone una versione attualizzata di Bella ciao

Santoro si congeda dal pubblico con un semplice “arriverderci”; Servizio Pubblico è davvero finito.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Motor Trend Mag con Maddalena Corvaglia dal 17 maggio

ll nuovo programma di informazione sulle due e quattro ruote è condotto ogni giorno da Maddalena Corvaglia.

Pubblicato

il

Motor Trend Mag Maddalena Corvaglia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Su Motor Trend canale 59 Maddalena Corvaglia è alla guida diMotor Trend Mag. Si tratta del primo magazine d’informazione quotidiana sui motori realizzato dal canale del gruppo Discovery dedicato alle due ed alle quattro ruote. Il programma è in prima tv assoluta con i nuovi episodi dal 17 maggio, dal lunedì al venerdì alle 12:30.

Motor Trend Mag

Motor Trend Mag con Maddalena Corvaglia dal 17 maggio

Prodotto da LaPresse per Discovery “Motor Trend Mag” racconta il meglio delle notizie legate al mondo delle automobili e delle moto in un appuntamento quotidiano veloce e scattante. Secondo i ritmi dell’universo dedicato a questo tipo di sport.

La Corvaglia è stata scelta perchè è uno storica appassionata ed esperta di motori. L’ex velina di Striscia la notizia è da sola alla guida del magazine che, nel corso delle puntate, spazia tra diverse macro tematiche dell’universo delle due e quattro ruote. Si va dalle ultime tecnologie alla svolta green, dalla customizzazione ai test drive, da eventi e raduni al mondo delle corse.

Il programma riporta la Corvaglia sul piccolo schermo nel ruolo di conduttrice.

Motor History

Non manca neppure una sezione del programma dedicata al motor history. In questo contesto ci sono approfondimenti su icone storiche e miti al volante. E si possono rivivere i momenti più significativi e le corse al cardiopalma che sono entrate oramai nella Storia. Inoltre, grazie all’archivio multimediale LaPresse-Associated Press, ogni giorno il flash magazine darà notizie sui nuovi modelli di auto in uscita.

Insomma un programma che vuole unire il presente al passato con un occhio attento anche al futuro, anticipandone le maggiori novità.

Una nuova vetrina di intrattenimento e informazione sul mondo dei motori. Maddalena Corvaglia la racconta in un’ottica trasversale, con la competenza di una donna in un settore prevalentemente dedicato al pubblico maschile.

Motor Trend Mag è prodotto da LaPresse per Discovery Italia.

Motor Trend è visibile al Canale 59 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 418 e Tivùsat Canale 59.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Stasera in tv 17 maggio – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 17 maggio 2021. L'Isola dei Famosi continua su Canale 5. Rai 3 e Rete 4 propongono rispettivamente Report e Quarta Repubblica.

Pubblicato

il

Stasera in tv 17 maggio 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv lunedì 17 maggio 2021. Su Rai 3 in onda le nuove inchieste e servizi di Report con Sigfrido Ranucci. Rete 4 risponde con Quarta Repubblica di Nicola Porro. Su Canale 5, invece, è proposta una nuova puntata del reality L’isola dei Famosi. Segue tutta la programmazione prevista per stasera sulle reti pubbliche, private, digitali e satellitari.

Stasera in tv 17 maggio – Programmazione Rai

Su Rai 1, dalle 21.25, è in onda la puntata finale di Chiamami ancora amore con gli episodi La promessa e La prova. Una volta ripercorsa l’intera storia di Anna e Enrico, all’assistente sociale non resta che concentrarsi sui giorni che hanno preceduto la loro rottura. Riuscirà a scoprire tutta la verità su Enrico? Come reagirà Anna?

Rai 2, invece, propone Prima di Lunedì, film commedia con Vincenzo Salemme, dalle 21.20. Marco e Andrea restano coinvolti in un incidente con Carlito Brigante (Vincenzo Salemme); la cui auto, una 500 di grande valore, si danneggia irreparabilmente. Come risarcimento, l’uomo chiede ai due di effettuare un’ingombrante consegna al posto suo…

Rai 3 alle 21.20 manda in onda Report. In apertura del programma di giornalismo condotto da Sigfrido Ranucci c’è l’inchiesta “Terra Felix”; dal porto di Salerno sono partiti 282 container di rifiuti, scarti da raccolta differenziata, con destinazione Sousse, in Tunisia. Perchè le autorità tunisine li hanno definiti illegali?

Stasera in tv 17 maggio – Programmazione Mediaset

Rete 4 trasmette alle 21.25 una nuova puntata di Quarta Repubblica. Il talk d’attualità politica, economica e di cronaca è condotto dal giornalista Nicola Porro. Tra i temi della puntata, la nuova emergenza sbarchi a Lampedusa e il dibattito sul DDL Zan contro l’omotransfobia. Ospiti  la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli, i giornalisti Toni CapuozzoDaniele Capezzone e Marina Terragni, il sociologo Luca Ricolfi, suor Anna Monia Alfieri. E ancora, Bruno Vespa, Alessandro Sallusti, Piero Sansonetti e il giurista Carlo Nordio.

Su Canale 5 dalle 21.45 proseguono le disavventure dei Vip naufragati su L’isola dei Famosi. E’ atteso nel corso della puntata il verdetto sul televoto iniziato venerdì 14 maggio 2021. Andrea Cerioli, Ignazio Moser e Roberto Ciufoli sono i nominati per cui è possibile votare.

Atomica Bionda, film d’azione del 2017, è proposto su Italia 1 alle 21.21. Charlize Theron ricopre il ruolo di un’agente segreto spietato nella fredda Berlino ancora divisa dal muro. Un’atomica bionda, appunto, dalla quale tenersi ben lontani, se si vogliono evitare grossi guai.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La7 trasmette alle 21.15 il film Tootsie. Dustin Hoffman recita nel ruolo di Michael; l’eccentrico attore in crisi che, pur di ottenere una parte, si traveste da donna e interpreta il ruolo di Dorothy Michaels, in arte Tootsie. Il successo che riscuote è talmente travolgente, che anche la sua vita privata arriva a risentirne.

TV8 propone invece due nuovi episodi in sequenza di Quattro Hotel con Bruno Barbieri, dalle 21.20. La sfida tra quattro albergatori della stessa zona geografica per stabilire chi tra loro possegga la struttura migliore e più accogliente.

Infine, su NOVE va in onda il film The Rock, alle 21.25. Nel cast sono presenti Sean Connery e Nicolas Cage, per la regia di Michael Bay.  Il generale Francis Xavier Hummel, un eroe militare pluridecorato, dà libero sfogo alla sua violenta rabbia repressa, contro le istituzioni che lo hanno tradito.

Stasera in tv 17 maggio – I film in onda su Sky Cinema

Infine, vi proponiamo due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema.

Sul Canale 305 Sky Cinema è proposto Battleship, dalle 21.00. Sette anni dopo l’inizio del progetto “Beacon” con cui la NASA cerca di stabilire un contatto alieno, diverse navi extraterrestri attaccano la terra. A difesa del pianeta, si schiera in prima linea la Marina degli Stati Uniti d’America.

Poi, il Canale 301 Sky Cinema trasmette From Paris with Love, a partire dalle 21.15. James Reeves sogna di fare l’agente segreto, ma è solo un normale assistente. Durante un importante summit, gli viene affidato un compagno dai modi sospetti: Wax. Senza nemmeno saperlo, Reeves ha così la sua occasione di mostrarsi degno di una promozione.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Melaverde 16 maggio in provincia di Lodi e di Bergamo

Tutte le anticipazioni sulle località dove si recano oggi i due conduttori on the road Ellen Hidding e Vincenzo Venuto.

Pubblicato

il

Melaverde puntata 16 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melaverde torna con la puntata di domenica 16 maggio. Ellen Hidding e Vincenzo Venuto sono, come ogni settimana in giro per l’Italia alla ricerca delle eccellenze enogastronomiche del nostro paese. L’appuntamento è su Canale 5 alle 11,55. Ecco quali sono le tappe del viaggio odierno.

Melaverde 16 maggio conduttori

Melaverde 16 maggio Parco Ittico Paradiso

Come sappiamo, grazie ad un rapporto di reciproco rispetto tra uomo e natura è possibile creare idee e attività agricole uniche che possono dare nuova vita a interi territori.
Questa settimana Melaverde racconta la storia di un gioiello ricco di biodiversità in provincia di Lodi conosciuto oggi come Parco Ittico Paradiso. I telespettatori raccontano un ambiente privo di barriere architettoniche, tra boschi umidi di pianura, laghetti, ruscelli e canali alimentati con acqua sorgiva.
Qui è possibile vivere una giornata in mezzo alla natura, compiere visite guidate, seguire laboratori didattici. Inoltre è possibile conoscere moltissime specie di pesci d’acqua dolce che vivono senza alcuna contaminazione o forzatura nel loro habitat naturale. Da qualche anno, per una curiosa casualità, accanto al parco è nato un allevamento estensivo di storioni, unico nel suo genere. Infatti viene prodotto un caviale tra i più rinomati al mondo.

Valle dello Zinco in provincia di Bergamo

Il programma raggiunge poi la Valle del Riso, una diramazione occidentale della Val Seriana, in provincia di Bergamo. Qui sin da epoca romana si estraevano minerali. E questo fece nascere un’importante industria/tradizione mineraria che fece conoscere questa terra come la Valle dello Zinco.
Lungo tutta la valle si diramano 230 km di tunnel e gallerie dove minatori esperti lavoravano per 10-12 ore al giorno coltivando le vene di zinco. Il materiale cavato veniva trasportato all’esterno mediante carrelli dove le donne, le “Taissine”, selezionavano solo quelli ricchi di zinco che raggiungevano i siti di lavorazione con le teleferiche.
Ogni famiglia aveva qualcuno che lavorava nelle miniere e presto il lavoro del minatore divenne una vera tradizione come i telespettatori scoprono dal racconto di Melaverde. Non mancherà la cucina e l’aspetto gastronomico con le eccellenze del settore che caratterizzano la zona.
E, infine, ci piene spiegato il significato di “miniera tascabile”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it