La Dolce vita di David Rocco su LaEffe


Due nuove serie che sono basate sul cibo


Venditori di strada, ristoratori ambulanti, proprietari di bancarelle e chioschi nei mercati e nelle piazze del mondo sono da sempre interpreti delle tradizioni culinarie più strane e popolari di ogni cultura, proprio perché così diffusi tra la gente, nelle strade, dove si incrociano abitanti locali e turisti, persone di ogni classe sociale e di diversa provenienza geografica. In ciascuno dei 26 episodi da 30 minuti, “Il re dello street food” Ishai Golan ha 24 ore a disposizione per assaggiare e scovare il meglio del cibo di strada di ogni popolo che visita, dalla rinomata baguette parigina al pollo tikka più gustoso di Mumbai, fino al miglior caffè espresso di Napoli, portatore dell’italianità nel mondo.

Un percorso tutto italiano è invece quello di “Dolce Vita con David Rocco” nuova avventura dello chef italo-canadese già noto al pubblico di laeffe per “Dolce Amalfi con David Rocco” e oggi protagonista con la moglie Nina di un giro d’Italia tra fornelli e tavole apparecchiate, in 52 episodi da 30 minuti ciascuno. Tra paesaggi mozzafiato e luoghi dal fascino eterno, David e Nina attraversano l’Italia dalla Toscana alla Sicilia, assaggiando i piatti che sono diventati famosi in tutto il mondo per la loro bontà e semplicità ed incontrando gli abitanti e i produttori locali, alla scoperta della miglior convivialità made in Italy. Perché, come spiega David Rocco: “La Dolce Vita è godersi la compagnia tanto quanto il cibo”.

L’appuntamento con le due nuove serie del ciclo RED – Read Eat Dream è a partire da lunedì 29 giugno: “Il re dello street food” (ore 15.35) e “Dolce Vita con David Rocco” (ore 16.35) in prima tv in chiaro su laeffe (canale 50 DTT e tivùsat, 139 di Sky).



0 Replies to “La Dolce vita di David Rocco su LaEffe”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*