WWE Tough enaugh 2015, oggi la prima puntata


Inizia il vero e proprio reality per chi vuole diventare esperto di wrestling


Il programma, prodotto dalla WWE e trasmesso con successo da diverse stagioni negli Stati Uniti, mette in palio per i concorrenti un contratto di un anno del valore di 250 mila dollari con la federazione per diventare wrestler. A contendersi l’ambito premio saranno in tredici: sette uomini e sei donne. Tra loro anche una promessa del wrestling di origini italiane: Giorgia Piscina. Per 10 puntate, i pretendenti al titolo, saranno sottoposti a prove di ogni tipo e, a deciderne le sorti, sarà una giuria di star del mondo del wrestling composta da: Hulk Hogan, Daniel Bryan e Page.

Oltre alle sfide vere e proprie, ci sarà spazio anche per vedere sul ring le star più popolari del WWE: Vince McMahon, Triple H, Shawn Michaels, John Cena, The Bella Twins, The Big Show e Randy Orton.

La scelta di trasmettere il programma anche in Italia deriva dal suo grande successo negli Stati Uniti, patria del wrestling. Per gli aspiranti wrestler concorrenti è una grande occasione, in palio c’è infatti un contratto di un anno del valore di 250 mila dollari con la World Wrestling Entertainment, la federazione per diventare wrestler professionisti.
Ma a contenderselo non ci saranno solo uomini, tra i tredici concorrenti troviamo infatti sei donne, pronte a lottare, nel vero senso della parola, per arrivare prime e conquistare il traguardo. Sul ring vedremo scontrarsi: Alexander Frekey, Amanda Saccomanno, Dario Berenato, Dianna Dahlgren, Gabi Castrovinci, Giorgia Piscina, Hank Avery Jr., Joshua Bredl, Mada Abdelhamid, Patrick Clark Jr., Sara Lee, Tanner Saraceno e Zamariah “ZZ” Loupe.

Del programma vi avevamo già dato tutte le anticipazioni.



0 Replies to “WWE Tough enaugh 2015, oggi la prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*