Italia da stimare, Massimiliano Pani è a Bologna


Il conduttore tra i marcati di antiquariato assieme al suo assistente


Anche nella quarta puntata di “Italia da stimare” Massimiliano Pani è in compagnia del suo partner Marco Cerbella, esperto di falsi con un passato di “falsario” che successivamente è diventato uno dei principali esperti nel settore. Cerbella, autore di libri e trattati sull’argomento, coordina un vero e proprio esercito di intenditori di modernariato e antiquariato.

Punto forte dell’appuntamento di oggi è il singolare viaggio dei due conduttori e ciceroni tra i collezionisti emiliani di antiche biciclette e dei primi strumenti di comunicazione.

Si confronteranno inoltre con gli espositori, gli acquirenti e i curiosi radunati nei mercati di antiquariato di Bologna: la coppia di conduttori, sempre alla ricerca di opere d’arte da stimare o smascherare come copie non originali, indicherà ai telespettatori gli oggetti inaspettatamente preziosi da cercare in soffitte e cantine.

E, per ogni oggetto preso in considerazione, verrà data una stima economica: proprio da questa fase prende il titolo il programma on the road.
Italia da stimare ha preso il via domenica 7 giugno, alle 14 su Rai1, e andrà in onda per 8 puntate.

Finora le puntate andate in onda hanno conquistato un discreto gradimento da parte del pubblico di Rai1. Si consideri che la fascia oraria non è molto facile: stiamo parlando della domenca pomeriggio nel periodo estivo. La permanenza dinanzi alla tv è davvero minima.

Comunque è stata gradita la formula che i telespettatori avevanio già conosciuto soprattutto su canali come DMax. Ma Rai1 con Massimiliano Pani ha tentato di fornirne una versione più sofisticata e lanciata nel mondo dell’alto collezionismo. Italia da stimare è riuscita a conquistare un pubblico di affezionati al genere, suscitando la  curisoità anche attraverso la Hit parade degli oggetti più preziosi.

Il  programma, infatti, parla degli italiani e illustra le piccole e grandi manie: il Popolo dei ripostigli, all’insegna del “Non si getta mai nulla” è caratteristica nazionale conservare in box, soffitte e cantine oggetti del passato. Auto, moto, giocattoli, dischi in vinile, cartoline, soprammobili, monete, francobolli, ninnoli di ogni genere. Merci e oggetti spesso di valore – perché ricercati sul mercato dei collezionisti – all’insaputa degli stessi proprietari.

Qui la puntata di sette giorni fa e le anticipazioni di quella odierna.

Qui la recensione.



0 Replies to “Italia da stimare, Massimiliano Pani è a Bologna”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*