Connect with us

News

X Factor 9: le nostre impressioni sui giudici

Abbiamo assistito alle registrazioni della nona edizione del talent show di Sky Uno

Pubblicato

il

Abbiamo assistito alle registrazioni della nona edizione del talent show di Sky Uno
Condividi su

Skin è la seconda star internazionale che si aggiunge all’edizione italiana dopo Mika, riconfermato per tre stagioni. L’attenzione dunque è tutta su di lei: la voce rock che ha emozionato con le intense Hedonism, Secretly e You’ll follow me down.

{module Google ads}
Abbiamo assistito alle registrazioni. Innanzitutto Skin sembra a proprio agio all’interno del gruppo, e i siparietti con Mika sembrano già destinati ad essere sfruttati in opportune clip. Se infatti Mika sfoggia una proprietà di linguaggio che a volte non hanno nemmeno gli stessi concorrenti, incappa ancora in parole di cui non conosce bene il significato. Oppure, quando avrebbe bisogno di aiuto, si trova costretto a ringraziare divertito i colleghi italiani che non lo soccorrono. Skin a sua volta, si esprime per metà in inglese e per metà in italiano, col sodale Mika nelle vesti di traduttore. Sia nell’una che nell’altra lingua.
Non solo: la presenza della rocker a X Factor, potrebbe essere linfa vitale per comici ed imitatori. Skin infatti, parla come canta: la voce oscilla in continuazione, salendo in toni più alti che a volte ricordano gli stridolii di Rachida. Nel parlato, a lungo andare, il risultato è davvero poco piacevole.
Skin cerca soprattutto l’energia; confermandosi vero “animale da palco” la sua attenzione è sempre rivolta a come il pubblico abbia accolto l’esibizione del concorrente.

L'interno del PalaLottomatica di Roma
Elio invece ribadisce di volere la popstar: non basta cantare bene, e lui lo ripete in continuazione. Gli tocca anche il ruolo di quello serio, ironizza; lui che di solito è abituato a vestire i panni del buffone della situazione.
Giudizi tecnici i suoi, così come quelli dati da Mika e Fedez. Il rapper quest’anno sembra prendere più che mai esempio dal socio di etichetta J-Ax, ricorrendo a battute e “aforismi”: a una ragazza per esempio, dice di essersi presentata “simpatica come una cartella di Equitalia”.
I più severi, almeno in fase di audizioni, sembrerebbero Mika ed Elio, mentre Fedez è molto propenso a non negare l’occasione. La pantera nera infine, rivela un lato tenero che il suo look grintoso non avrebbe lasciato immaginare.


Condividi su

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Seguici su:
Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it