Overland, la nuova edizione da stasera su Rai1

Il programma di viaggi riprende la sua collocazione nella seconda serata della prima rete


Nella prima puntata di Overland prevista alle 23.30, il percorso del viaggio va da La Paz all’Isla del Sol. I luoghi visitati sono semplicemente spettacolari, di una bellezza magnifica da togliere il fiato. Grazie alle teleferiche i cittadini di La Paz si spostano dai 3600 metri della città bassa ai 4200 metri di El Alto, il quartiere in assoluto più in alto: da qui la vista sull’Illimani di oltre 6000 metri è fantastica. La visita alla Valle della Luna e alla Valle de Las Animas porta in strada, per poi raggiungere il Lago Titicaca e l’Isola del Sole, luogo sacro degli Inca dove il Dio Viracocha aveva secondo la leggenda fatto nascere la storia Inca.
La Paz, erroneamente considerata capitale della Bolivia, si presenta ai viaggiatori del programma come un intricato ammasso di case all’interno di un imbuto. Abitata per la maggior parte, da Indios quechua e aymara, p una città con un fiorente artigianato tradizionale e con coloratissimi mercati. Da sottolineare l’ingegno quotidiano per sopravvivere, che danno una componente umana molto forte alla più grande città boliviana.
Nella puntata in onda giovedì 16 luglio, i viaggiatori di Overland arrivano al Salar de Uyuni, il più grande lago salato e la più grande riserva di litio esistente al mondo. La chicca della puntata è la visita ad un albergo costruito interamente in blocchi di sale, compresi letti, sedie e tavoli. Altro momento di suggestiva bellezza è il tramonto: per poterne godere la vista è stata affrontata la difficile traversata notturna del Salar. Inoltre Overland porterà il telespettatore in una caverna sotto il vulcano Tunupa dove ci sono persone mummificate: sarà un ritorno indietro nel tempo di migliaia di anni.
Poi si arriva all’estremo Sud della Bolivia dove c’è un vero e proprio trionfo di deserti d’alta quota, lagune dalle mille sfumature e decine di migliaia di fenicotteri nella Laguna Colorada.
Giovedì 23 luglio i viaggiatori di Overland ripartiranno dal sud della Bolivia e giungeranno a Potosì. Qui un passo innevato a oltre 5000 metri rende difficile il proseguimento della spedizione. Suggestivo l’itinerario che passa agttraverso villaggi sparsi sul percorso che fanno avere ai telespettatori la consapevolezza di come vivono le popolazioni andine abituate a sopravvivere solo con quello che la terra offre. Overland arriva poi a Tupiza e Tarija, due centri abitati dalle tipiche tradizioni andine, dove spicca il folclore dei mercati e le coloratissime feste. Ecco poi la successiva tappa a Potosì, e al museo della zecca. E’ l’occasione per Overland di raccontare il drammatico sfruttamento subito dai locali da parte dell’impero di Spagna nel 1500.
L’entrata in miniera, infine, mostrerà quanto sia difficile la vita dei minatori. Infine l’arrivo a Sucre, la capitale boliviana, e il racconto della storia di Simon Bolivar concludono la puntata.
Qui l’edizione di due anni fa.