La settimana tv 27 gennaio-2 febbraio | meglio e peggio della programmazione


La settimana tv 27 gennaio-2 febbraio | meglio e peggio della programmazione. I programmi che hanno ottenuto il gradimento del pubblico e quelli che, invece, sono stati bocciati


Ma a sorpresa in questa settimana abbiamo visto quanto il pubblico televisivo sia affezionato a Luca Zingaretti. Anche quando non veste i panni di Montalbano. Mercoledì scorso il film Maldamore su Raidue ha fatto registrare una media share del 12%. Permettendo alla rete diretta da Andrea Fabiano di superare Canale 5 dove andava in onda Il Segreto, la soap che in prima serata non raccoglie i consensi che invece ottiene al pomeriggio.

Per quanto riguarda i talk show in questa settimana ci sono da registrare

1) l’ottima performance di Giovanni Floris che tocca il 7%;

2) uno dei più bassi risultati di Porta a Porta, che però si è riscattato al giovedì sera con ospite Matteo Renzi, grazie anche al traino di Don Matteo;

3) il buon risultato di Bianca Berlinguer, arrivata al 5% grazie alla presenza di Al Bano;

4) il 5% anche per Corrado Formigli che ha tolto la parola in diretta a Vittorio Sgarbi dopo essere stato insultato;

5) il malore di Massimo Giletti che l’ha costretto a chiudere in anticipo Non è l’Arena;

6) dulcis in fundo la sconfitta di Michele Santoro e Paolo Del Debbio nei confronti di MasterChef 7, nonostante il talent culinario vada in onda su SkyUno e quindi sia visibile soltanto dagli abbonati alla tv satellitare.

Matrimonio Costantino Della Gherardesca – Eleonora Giorgi

Le Spose di Costantino hanno chiuso così come hanno cominciato: male. Neanche Valeria Marini ha fatto impennare l’asticella.
Rispetto alla prima puntata con la presenza di Fiorello e Jovanotti, in flessione pure 90 Special con Nicola Savino su Italia 1. Che abbiano già stufato gli anni ’90? Probabilmente no, visto che i programmi cult in onda nelle ore della notte, invece, piacciono.
L’Isola dei veleni a… Monte continua a tenere banco. Sia per le chiacchiere sia per gli ascolti e le polemiche che straripano in tutte le trasmissioni del Biscione.
Da registrare l’ottimo 3,5% riportato da Nove quando ha mandato in onda il film Qualunquemente.
Gigi Buffon ha fatto risalire in superficie l’acquario di Fabio Fazio, mentre neanche la sala di rianimazione sarebbe sufficiente a Domenica In per riprendere quota. Toccato il fondo nel giorno in cui Barbara d’Urso è volata negli ascolti con la presenza di Loredana Lecciso.



0 Replies to “La settimana tv 27 gennaio-2 febbraio | meglio e peggio della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*