L’eleganza del costume, La dama velata


l'analisi del look dei protagonisti fatta dall'esperta di costume


Rai 1 sta mandando in onda la serie La dama velata con Miriam Leone nel ruolo della protagonista. L’appuntamento è su Rai1 il giovedì sera. Abbiamo analizzato  i costumi del personaggi del cast. Ed ecco le nostre valutazioni.

Innanzitutto, ad uno sguardo attento, ho verificato che i costumi non sono tutti appropriati. Non comprendo se, la modernità nell’abbigliamento e nelle acconciature dei capelli della protagonista, Miriam Leone, sia stata una scelta voluta dagli autori e dal regista, oppure un’invenzione della costumista.

La Dama Velata
Alcune volte, gli abiti sono anche molto belli, mentre altre volte lo sono di meno e sembrano volutamente costumi di carnevale con colori accesi,come il vestito da sera giallo della prima puntata:  sopra il bustino, (al posto di merletti e pizzi) hanno applicato il tessuto di tulle sempre giallo forte che forma due piccole maniche sciallate sulle spalle. In più sul fondo dell’abito parte una grande balza di tulle, mi sembra fuori luogo per il periodo storico, poi… i capelli lisci come li porta lei normalmente nella vita lo sono ancora di più.
Clara, questo il nome  della protagonista, è troppo sexy; scollature audaci, capelli sciatti un po’ raccolti e un po’ lasciati liberi, le nobildonne di quel tempo, durante i primi del 1900, generalmente sono più rigorose.

La dama velata
Noto che anche altri personaggi, indossano mise stonanti come la Baronessa De Blemont, molto eccentrica, (forse il loook è stabilito di proposito per il suo personaggio) con colori appariscenti,mentre,penso sia perfetta Lucrezia Lante Della Rovere, che interpreta la zia Adelaide.
Devo ammettere che gli uomini sono vestiti bene e appaiono abbastanza eleganti. La bambina figlia di Clara e Guido, è giusta e vestita bene, però ho sempre delle perplessità per i capelli che sembrano poco curati.
L’abito da sera bianco e nero dell’ultima parte della puntata, è veramente bello, invece i capelli lunghi lasciati sciolti e tutti cadenti da un lato, sono troppo moderni.
Ho anche notato un modo di vestire le contadine un po’ eccessivamente povero, capisco che i contadini sono umili, ma non mendicanti.
Intanto finisce la puntata e m’incuriosisce la successiva.

Qui il nostro giudizio sulla miniserie Pietro Mennea- la freccia del Sud.

Giovanna Silvestri: Costume designer & Stylist, dal Cinema alla Televisione al Musical teatrale. Con base a Roma è una delle più acclamate Costume Designer Stylist in Italia; ha lavorato per oltre 30 anni con i più importanti personaggi della televisione nazionale Italiana. Creatrice di look ha progettato costumi di ogni genere, specializzandosi in Abiti da ballo, Musical e Prime TV Show. In procinto di insegnare all’estero, anche ai Cinesi, la scuola di Moda e Costume

PORTFOLIO:  http://www.krop.com/giovannasilvestri/  

LINKEDIN:  http://it.linkedin.com/pub/giovanna-silvestri/3b/922/886/http://themodeisinthemind.blogspot.it/



0 Replies to “L’eleganza del costume, La dama velata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*