Grande Fratello Vip 3 | I 5 momenti più trash di quest’edizione


I momenti più trash della terza edizione del Grande Fratello Vip, il reality show condotto da Ilary Blasi, in onda su Canale 5.


1. Lite Fabrizio Corona – Ilary Blasi

Con Silvia Provvedi, la giovane cantante modenese che compone le Donatella con la sua sorella gemella Giulia, nella casa, era impossibile non ipotizzare un ingresso da parte di Fabrizio Corona.

I contenuti del confronto tra Corona e la sua ex sono ampiamente tralasciabili anche perché l’incontro in questione è stato completamente oscurato dalla clamorosa lite a distanza tra l’ex agente fotografico e la conduttrice Ilary Blasi.

La conduttrice romana, dopo circa 13 anni, ha consumato la propria vendetta nei riguardi di Corona che, ai tempi del matrimonio imminente tra la Blasi e Francesco Totti, confezionò uno scoop riguardante una presunta relazione tra l’ex calciatore della Roma e Flavia Vento.

La domanda “Ti ricordi cosa mi hai fatto tredici anni fa?” ha dato inizio ad un confronto durissimo durante il quale è impossibile da non ricordare la freddezza con la quale la conduttrice ha asfaltato Fabrizio Corona: “Tu giochi con i sentimenti, come hai fatto anche con Silvia. Tu crei gli scoop e li disfi come piace a te e questo l’ha capito tutta Italia!”.

Si è trattato di parole che paralizzarono anche il sempre loquace Alfonso Signorini che, in quel frangente, non se l’è sentita di intervenire.

Il “Buona vita” finale di Ilary Blasi, inoltre, è entrato ormai nel glossario dei modi di dire.

Recentemente, gli avvocati di Fabrizio Corona hanno affermato che la lite in questione era semplicemente frutto di un accordo. Ilary Blasi, però, ha successivamente smentito questa tesi.

2. Lite Alessandro Cecchi Paone – Donatella/Maria Monsè/Jane Alexander

Alessandro Cecchi Paone ha regalato un centinaio di discussioni all’interno della Casa dove, fino al suo ingresso, regnava un clima quasi ecumenico.

Nell’ordine, il giornalista e divulgatore scientifico, entrato in corso d’opera probabilmente con il compito di mettere pepe al reality, ha litigato con Jane Alexander, avendo da ridire sul suo rapporto ambiguo con Elia Fongaro e rinfacciandole le modalità con le quali l’attrice britannica stava modificato la propria vita sentimentale, con Maria Monsè, accusandola di avere sempre la Marchesa Daniele Del Secco d’Aragona in testa e definendo ironicamente sua figlia Perla Maria una “nana”, e con le Donatella.

La doppia litigata con Giulia e Silvia Provvedi, probabilmente, è quella che ha condannato Alessandro Cecchi Paone all’eliminazione.

Riguardo Giulia, Cecchi Paone l’ha accusato di essere poco acculturata, in una conversazione che ha riguardato il commendatore Fabio Basile che, sempre secondo Cecchi Paone, non avrebbe tenuto un comportamento degno di tale onorificenza.

Riguardo Silvia, invece, Cecchi Paone le ha rammentato la sua lunga relazione con Corona, che il giornalista ha definito il modello più sbagliato per i giovani, definendola, a sua volta, un “cattivo esempio”.

Nomination, televoto ed eliminazione.

A fini televisivi, però, è stato un peccato perché Cecchi Paone aveva riacceso la Casa, fino a quel momento, rimasta spenta dopo l’eliminazione di Enrico Silvestrin e l’abbandono di Maurizio Battista.

3. Lite Daniela Del Secco d’Aragona – Patrizia De Blanck

Anche Patrizia De Blanck ha fatto il proprio ingresso nella Casa, per avere un confronto “nobile” con la Marchesa Daniela Del Secco d’Aragona.

L’argomento è stato il solito: le origini nobili della Marchesa, da sempre, frutto di dubbi e congetture.

Nelle intenzioni, il faccia a faccia avrebbe dovuto essere ironico e giocoso ma la Marchesa e la Contessa hanno rischiato addirittura di venire alle mani e, tra minacce di querele e tante, tante parolacce, il momento trash è giunto mestamente a termine.

4. Maurizio Battista e il bussolotto del rientro in gioco

Un’edizione sfortunata di un programma si vede anche dai piccoli particolari.

La trovata del bussolotto che permette al concorrente eliminato di rientrare nel gioco, annullando, di fatto, la decisione del televoto, è una buona idea che regala un momento di pathos in più alla diretta.

Il bussolotto vincente di quest’edizione è stato scelto proprio da Maurizio Battista ossia l’unico concorrente ad aver abbandonato volontariamente il gioco.

E il GF Vip, di conseguenza, ha dovuto rinunciare anche a quest’asso da giocare.

5. Lecca la parola

I “giochini”, ideati dagli autori per riempire l’eterna diretta, sono stati sempre all’insegna del trash, dal gioco della vasca, dove i concorrenti seminudi si vedono piovere addosso oggetti e cibi di ogni genere e consistenza, al gioco delle pance, dove il viso dei concorrenti viene schiacciato contro delle abnormi pance umane.

Il gioco del Lecca la parola, ossia riconoscere una scritta su un pannello utilizzando esclusivamente la lingua, però, è veramente disgustoso.

Anche la conduttrice Ilary Blasi si è prestata al gioco, regalando un primo piano intenso della propria lingua alla parte depravata dei telespettatori.

Speriamo almeno che le basilari norme d’igiene siano state rispettate…



0 Replies to “Grande Fratello Vip 3 | I 5 momenti più trash di quest’edizione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*