Connect with us

Soap e serie tv

Élite | dal 5 ottobre la nuova serie spagnola su Netflix

Dal 5 ottobre è disponibile su Netflix la serie Elite. Abbiamo visto le prime puntate e ve le raccontiamo con il nostro giudizio.
Avatar

Pubblicato

il

Dal 5 ottobre è disponibile su Netflix la serie Elite. Abbiamo visto le prime puntate e ve le raccontiamo con il nostro giudizio.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Angoscia. Angoscia e poco più. Ecco il sentimento che sorge nei primi due minuti e ventisei secondi del primo episodio della serie. Una scena del crimine, un ragazzo terrorizzato, una piscina e una vetrata che il protagonista, Samuel, interpretato da Itzan Escamilla, sporca di sangue appoggiandovi la mano.

Samuel e l’ambiente intorno a lui sono illuminati ora di blu, ora di rosso dal bagliore emesso dalle sirene. Il tutto è un’alternanza di flashback che dalla sala interrogatori della polizia, con la detective che con lo sguardo ed il tono più rassicurante che riesca a produrre dice a Samuel di dovergli porre delle domande, e la scena del crimine. Nel frattempo si sente (presumibilmente) Samuel ansimare.

Netflix – Elite – Itzan Escamilla nei panni di Samuel.

Samuel comincia a spiegare i motivi del suo arrivo nella nuova scuola. La scuola San Esteban, quella che Samu frequentava fino a quattro mesi prima è crollata e i costruttori, per riacquisire il favore della comunità, hanno finanziato tre borse di studio per permettere a tre ragazzi di studiare nella struttura educativa più prestigiosa della città, Las Encinas. Mentre il protagonista spiega ciò, arriva un altro flashback (il terzo in tre minuti) in cui conosciamo sua mamma, una cartomante.

La regia ci mostra il primo giorno di scuola per Samuel e gli altri due ragazzi beneficiari delle suddette borse di studio. Il ragazzo in questione si chiama Christian ed è interpretato da Miguel Herran, uno dei tanti reduci dalle riprese della Casa di Carta che compaiono in questa serie. Il personaggio mostra un umorismo macabro salutando in questo modo Nadia, la ragazza palestinese (interpretata da Mina El Hammani) che aspetta la campanella accanto a Samuel: “Ehi, ciao, bellezza! Oh, scusa non volevo offenderti. Non ti far esplodere!”.

Netflix – Elite – Mina El Hammani e Miguel Herran.

Il teen-drama propone anche atmosfere thriller accanto alle tipiche dinamiche adolescenziali, oramai onnipresenti nella serialità, che hanno luogo all’interno di una scuola superiore: colpi di fulmine, bullismo, isolamento sociale. La commistione di tali ingredienti avviene nella scena in cui Marina (interpretata dall’altra attrice della Casa di Carta, Maria Pedraza) va a parlare con il protagonista. Ma interviene suo fratello Kuzman che, con un suo amico, comincia ad intimidire Samu affinché smetta subito di frequentare la ragazza. Marina è l’unica persona che si sia degnata di dare un cenno di benvenuto ai tre ragazzi nuovi e che, tra l’altro, sembra essersi presa una cotta per Samuel.

Bella, seppur breve, è la scena in cui Nadia viene convocata nell’ufficio della preside. Il capo dell’istituto le spiega che in quella scuola non è permesso indossare accessori. “Il mio hijab non è un accessorio e comunque tutti portano qualcosa: borse costose, orologi d’oro…” la preside la interrompe spiegando che tali accessori non significano niente ma la ragazza insiste.

Nelle scene seguenti vengono condensate molte informazioni: si scopre che Samuel ha un fratello maggiore, Nano (interpretato da Jaime Lorente, Denver ne La Casa di Carta nonché attore della soap Il Segreto) che è appena tornato a casa dopo un soggiorno in carcere.

Nano porta il fratellino a imbrattare un muro esterno della casa appartenente al costruttore della vecchia scuola crollata. Viene organizzata la “festa del debutto” di Marina: Samu, Christian e Nadia, in un modo o in un altro vengono invitati. Quando Marina presenta Samuel a suo padre, questo gli stringe la mano e gli chiede con quale faccia si presenta in casa sua dopo avergli scritto (parte di) un insulto sul muro.

Netflix – Elite – Itzan Escamilla e Jaime Lorente.La scena riprende con un intrigo: Guzman (Miguel Bernardeau) e la sua fidanzata, interpretata dalla star messicana Danna Paola, vogliono rovinare Nadia per un motivo non estremamente chiaro: forse perché li ha sorpresi a fare l’amore nello spogliatoio della piscina di scuola o forse perché fa concorrenza alla ragazza per il titolo di prima della classe.

Il padre di Marina ricatta Samuel: se non poserà con lui in una foto, insieme ai suoi compagni esuli dalla vecchia scuola, denuncerà suo fratello per l’atto vandalico; scopriamo così che Nano non ha finito di scontare la pena ma è in libertà vigilata. Una delle scene seguenti è una pugnalata al cuore. Riunione di famiglia durante la festa: Marina spiega a sua madre il motivo per cui il papà avesse tenuto alla presenza dei tre ospiti e poi la rivelazione. Si scopre che Guzman è così protettivo nei confronti di sua sorella perché l’ultimo borsista de Las Encinas l’ha sedotta e contagiata… Scopriamo che Marina è sieropositiva.

Nano, va a prendere suo fratello alla festa e ha uno scontro, più che verbale, con Guzman che prima minaccia di rendere la vita di Samu un inferno ma poi ritratta per la contro-minaccia di Nadia: non ha dimenticato di averlo sorpreso a fare sesso a scuola.

A tre minuti dalla fine del primo episodio torniamo alla sera dell’omicidio. Samuel continua ad ansimare sulla scena del crimine e la detective è accanto a lui. Ci sono delle macchie di sangue che formano delle impronte sul pavimento della piscina della scuola. Vediamo in faccia la vittima (della quale non riveliamo l’identità per evitare spoiler).

Poi, via, di nuovo alla scena del ritorno a scuola di Samuel dopo che Marina era andata a casa sua a dirgli di non preoccuparsi. Preoccuparsi per quale motivo? Per le minacce di suo fratello Guzman, ovviamente. Tra l’altro, quando Marina va a trovare Samu a casa conosce meglio Nano e tra i due sembra scattare una scintilla.

Torniamo a scuola: c’è un cenno d’intesa tra Samuel e Marina, poi di nuovo un flashback in piscina nella sera dell’omicidio e ancora a scuola nel giro di pochi secondi. Marina si allontana. Confusione.

Netflix – Elite – Itzan Escamilla.

L’ultimo fotogramma? La presunta arma del delitto presentata come un oggetto piuttosto secondario all’inizio della puntata. Nel complesso la serie, a giudicare dalla prima puntata, non è male: qualche vuoto narrativo (che potrebbe essere colmato nel seguito della serie), qualche evento forse, avrebbe potuto essere presentato in maniera un po’ meno banale.

Infine: per il genere teen-thriller-drama, cinquantacinque minuti potrebbero risultare eccessivi, specie per una serie da otto puntate.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

Il Commissario Montalbano Salvo amato, Livia mia – trama, cast, finale

La pellicola del commissario interpretato da Luca Zingaretti torna in replica su Rai 1
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Il Commissario Montalbano episodi 2020 - Stasera Salvo amato, Livia mia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 1 propone questa, in replica, Salvo amato, Livia mia che fa parte del ciclo Il Commissario Montalbano. La pellicola è la prima dopo la morte di Andrea Camilleri e dello storico regista Alberto Sironi, sostituito da Luca Zingaretti.

Il Commissario Montalbano episodi 2020 - Stasera Salvo amato, Livia mia

Il Commissario Montalbano episodi Salvo amato, Livia mia

Il caso di “Salvo amata, Livia mia” che va in onda stasera è un groviglio attorno all’omicidio della giovane Agata Cosentino. La vittima – interpretata da Federica De Benedittis – era un’amica di Livia, alias Sonia Bergamasco, compagna del Commissario, che torna a Vigata per seguire le indagini e supportare la famiglia di Agata.

Il delitto avviene nell’Archivio storico comunale. Nonostante Agata fosse un’archivista, il primo compito del Commissario Montalbano è capire cosa ci facesse lì. Tutti erano in ferie per permettere i lavori di manutenzione, l’unico ad aggirarsi negli uffici era il Direttore Antonio Cannizzaro (Rosario Lisma).
Quella che sembrava una violenza sessuale sfociata in delitto, si rivela qualcosa di più complesso.
Il Commissario insieme a Pasquale, figlio di Adelina
La vicenda di Agata si amalgama con quella di Pasquale (Fabio Costanzo), il figlio di Adelina, bloccato da un metronotte durante l’incursione furtiva in una villetta.

La sceneggiatura nasce infatti dall’intreccio di due diversi racconti di Andrea Camilleri: “Salvo amato, Livia Mia” e “Il vecchio ladro”. Un lavoro complesso, dal momento che il primo era nato in forma epistolare e raccontava le indagini de Il Commissario Montalbano condotte lontano da Vigata.

Ancora una volta, colpisce la profondità dei personaggi tratteggiati da Andrea Camilleri. A partire dalla vittima, Agata, che rivive nei flashback interpretati da Federica De Benedittis in un’articolazione crescente. Complice la figura dell’amica Caterina Giunta, cui dà il volto l’attrice Katia Greco, con la quale si scoprirà avere un rapporto inaspettato.

Insieme al personaggio di Rosario Lisma, compongono un trittico che per tutto l’episodio restituisce la complessità umana, attraverso sviluppi sì sorprendenti e audaci, ma senza forzature. Un risultato affidato solo alla scrittura che ci accompagna nella loro scoperta, replicando appieno la sensibilità della penna di Andrea Camilleri, sempre impegnato a farci comprendere le sfaccettature dell’uomo senza dare giudizi.

Il cast e la regia di Luca Zingaretti per i nuovi episodi in onda dal 9 marzo 2020

Il cast e la regia di Luca Zingaretti

Federica De Benedittis è tra le poche ospiti nel cast de Il Commissario Montalbano. Una scelta esplicita della produzione. La Direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta ha spiegato: “La struttura del racconto ci ha fatto optare per la scelta di attori che lavorano in maniera corale e su più registri. Il Commissario Montalbano si caratterizza da sempre per l’alternanza tra ospiti protagonisti e lavori più corali”.

A “Salvo amato, Livia mia”, partecipa anche Roberta Giarrusso, nei panni della Signora Caruana. È un ruolo meno centrale, ma rientra appieno nel discorso corale fatto dalla Andreatta.

I nuovi episodi, però, si caratterizzano soprattutto per la regia di Luca Zingaretti. Lo storico Direttore Alberto Sironi è morto durante le riprese, ad appena qualche settimana di distanza dalla scomparsa di Andrea Camilleri. Un doppio colpo che ha segnato profondamente il cast e la produzione. Zingaretti ha poi preso in mano la regia con il supporto dei colleghi di sempre, a partire da Cesare Bocci, Peppino Mazzotta ed Angelo Russo.

Nei suoi ricordi affettuosi di Sironi, Luca Zingaretti ha detto: “Non ho fatto la mia regia. In una situazione del genere devi solo cercare di capire cosa avrebbe fatto chi ti ha preceduto”.

La regia degli episodi de Il Commissario Montalbano 2020, in effetti, non tradisce la volontà di aggiungere troppo. Semmai, dall’episodio “Salvo amato, Livia mia” appare una sospensione ancora maggiore dei tempi e dei luoghi. In alcuni passaggi, la stessa Vigata sembra assumere contorni più eterei, sfumati, di quelli a cui eravamo abituati.

 

Il Commissario Montalbano 2020

Il Commissario Montalbano 2020 – Il futuro della serie di Rai 1 dopo la morte di Andrea Camilleri e Alberto Sironi

La morte di pilastri come Andrea Camilleri e Alberto Sironi potrebbe compromettere il futuro della serie di Rai 1.

Lo ha ammesso Zingaretti, concorde con il cast storico: “Vogliamo innanzitutto celebrare questi due episodi, salutare i nostri eroi e poi riflettere. Vedere se è il caso di finirla qua oppure continuare e chiudere in bellezza con l’ultimo romanzo nella cassaforte di Sellerio. Dobbiamo vedere se andare avanti. Per quanto mi riguarda, voglio elaborare il lutto e capire se abbia senso o meno”.

Il titolo dell’ultimo romanzo custodito dall’Editore Sellerio è sconosciuto, ma dovrebbe contenere una svolta decisiva nella vita de Il Commissario Montalbano, probabilmente la sua stessa scomparsa.

Intanto, c’è la certezza di un altro episodio già pronto, girato sempre la scorsa estate. Verosimilmente, dunque, Rai 1 e Palomar hanno tenuto nel cassetto l’episodio per il gran finale del prossimo anno.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Chiamami ancora amore serie tv – ecco quando va in onda

La serie tv interpretata da Greta Scarano e Simone Liberati viene proposta da Rai 1 in tre puntate.
Riccardo Chiaravalli

Pubblicato

il

Chiamami ancora amore serie tv Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Chiamami ancora amore la serie tv che Rai 1 propone in prima serata.

L’appuntamento è alle 21:25. Il prodotto è di genere drammatico, le puntate previste sono tre ed ognuna ha la durata di un’ora e 40 minuti.

Chiamami ancora amore serie tv attori

Chiamami ancora amore serie tv – regia, protagonisti, dove è girato

La regia e di Gianluca Maria Tavarelli. La serie è creata da Giacomo Benotti. Personaggi principali sono Greta Scarano nel ruolo della protagonista Anna e Simone Liberati che interpreta invece Enrico. Nel cast è prevista la partecipazione di Claudia Pandolfi.

La produzione è della Indigo in collaborazione con Rai Fiction e in associazione con About Premium Content (APC). La serie tv è stata realizzata inoltre con il patrocinio del comune di Bracciano e della città di Anguillara Sabazia.

Le riprese si sono svolte tutte nel Lazio in particolare nelle città di Bracciano e della stessa Anguillara Sabazia che si trova a 32 km dalla capitale Roma e affaccia sul lago di Bracciano.

Chiamami ancora amore serie tv dove è girato

Chiamami ancora amore serie tv – trama

La trama raccontata ha come protagonisti Anna ed Enrico. Nel corso del loro rapporto sentimentale si sono molto amati. Ma successivamente sono giunti ad odiarsi in maniera feroce.

Sono stati sposati per undici anni e dalla loro unione è nato un figlio. Ma dopo questo lasso di tempo la convivenza tra i due risulta oramai impossibile. Decidono così di separarsi.

L’allontanamento reciproco non si rivela positivo soprattutto per il figlio. Infatti i due ingaggiano molto presto una guerra distruttiva. Si odiano e si fanno del male a vicenda in maniera così intensa che i servizi sociali sono costretti ad intervenire per valutare la loro capacità di essere genitori.

Ci troviamo dinanzi ad una coppia che vive due momenti della sua vita completamente opposti. Da una parte ha vissuto 11 anni in una situazione di amore idilliaco, i due coniugi sono stati complici ed affiatati. Adesso invece non riescono a risparmiarsi umiliazioni e vendette.

I telespettatori a questo punto si chiedono come può un amore così grande e apparentemente assoluto sfociare in un odio talmente crudele. Tocca ad un assistente sociale andare a fondo alla loro storia.

Bisogna ripercorrere tutto il loro excursus sentimentale fin dall’inizio. Sono molti i segreti che nascondono e che verranno man mano alla luce. Soltanto alla fine di un doloroso percorso alla ricerca della propria personalità e di sé stessi, l’assistente sociale riuscirà a scoprire il vero motivo di un odio così profondo tra i due.

Quando va in onda

La messa in onda della serie tv Chiamami ancora amore è prevista per lunedì 3 maggio 2021. La nuova fiction televisiva dovrebbe prendere il posto de La fuggitiva. Le puntate previste sono tre vanno in onda a scansione settimanale, il 10 e il 17 maggio.

Chiamami ancora amore serie tv finale

Il cast della serie tv Chiamami ancora amore

  • Greta Scarano
  • Simone Liberati
  • Claudia Pandolfi
  • Giorgio Colangeli
  • Alessandro Tedeschi
  • Emanuele Barbalonga

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Leonardo quarta puntata – anticipazioni, trama e finale

Si conclude la serie televisiva dedicata al grande genio di da Vinci con Aidan Turner nel ruolo del protagonista.
Angela Grimaldi

Pubblicato

il

Leonardo quarta puntata
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quarta ed ultima puntata di Leonardo, la serie evento di Rai 1 che sta andando in onda in prima visione televisiva il martedì alle 21:25.

Protagonista nel ruolo del genio Leonardo da Vinci è l’attore Aidan Turner. Inoltre nel cast ci sono Matilda De Angelis, Freddie Highmore e Giancarlo Giannini nel ruolo di Andrea del Verrocchio.

Leonardo quarta puntata attori

Riassunto puntata precedente

Nella puntata precedente i telespettatori hanno visto come Leonardo da Vinci sia stato messo in guardia da Niccolò Machiavelli, ambasciatore fiorentino ad Imola. Il Macchiavelli lo aveva avvertito che proprio il suo valore avrebbe potuto metterlo in pericolo. A quel punto Leonardo aveva chiesto aiuto e, mentre il lavoro lo spingeva a impegnarsi sempre di più, finalmente gli arriva un sostegno da una persona dalla quale meno se l’aspettava.

Leonardo quarta puntata dove è girato

Leonardo – trama quarta puntata

La puntata inizia con Leonardo che ritrova Caterina da Cremona e intanto sta portando avanti il suo lavoro. La sua personalità però è frustrata dal successo crescente che sta ottenendo un artista più giovane di lui. Si tratta di Michelangelo Buonarroti.

Leonardo non ha mai sopportato di essere secondo a nessuno perché consapevole del proprio genio e della propria grandezza. Intanto mettendo da parte i suoi veri sentimenti viene convinto ad accettare una nuova commissione. Si tratta del gigantesco affresco della Battaglia di Anghiari. Ma proprio in questo periodo si trova in competizione con il suo nuovo rivale.

Nel frattempo cominciano a sorgere sospetti su un segreto ben custodito. Ed è proprio in questo periodo che una presenza emersa dal suo passato spinge Leonardo ad avere dei dubbi su alcune certezze acquisite.

È il momento purtroppo di affrontare una tragedia personale. Ed è proprio in questo frangente che Leonardo apprende una verità destinata a cambiare tutte le scelte finora realizzate.

Il finale della serie

Nell’ultima parte della puntata Stefano si impegna a salvare Leonardo dall’accusa di omicidio. E finalmente scopre la verità che si nasconde dietro il segreto più grande della sua esistenza. Stefano oramai è a conoscenza dei fatti ma non ha alcuna prova.

Ciononostante una rivelazione inaspettata lo spinge a chiedere aiuto ad una persona alla quale mai avrebbe voluto rivolgersi. La vita di Leonardo è davvero appesa ad un filo. Il patibolo sembra oramai attenderlo. E tutte le prove sull’omicidio di Caterina da Cremona sembrano convergere sulla sua persona. Ogni speranza per lui appare perduta.

Ma Stefano, da cui dipende il destino del grande artista di Milano, si rende conto che la verità e la risposta che sta inseguendo da tempo si nascondono proprio nell’uomo che sta cercando di salvare.

Leonardo quarta puntata finale

Leonardo – il cast completo

Di seguito il cast del film Leonardo e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Leonardo da Vinci – Aidan Turner
  • Andrea del Verrocchio – Giancarlo Giannini
  • Caterina da Cremona – Matilda De Angelis
  • Stefano Giraldi – Freddie Highmore
  • Piero da Vinci – Robin Renucci
  • Salaì – Carlos Cuevas
  • Ludovico Sforza – James D’Arcy
  • Beatrice d’Este – Miriam Dalmazio
  • Sanseverino – Antonio De Matteo
  • Jacopo Saltarelli – Kit Clarke
  • L’Alchimista – Freddy Drabble
  • Ginevra de’ Benci – Poppy Gilber
  • Giangaleazzo Sforza – Edan Hayhurst
  • Alfonso – Andrew Knott
  • Cesare Borgia – Max Bennett
  • Ramiro – Claudio Castrogiovanni
  • Marco – Gabriel Lo Giudice
  • Giulio – Josafat Vagni
  • Amerigo Benci – Sergio Albelli
  • Tornabuoni – Luca Guastini

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it