Connect with us

Soap e serie tv

Boris Giuliano- un poliziotto a Palermo, la recensione

Riflessioni sull'esordio della miniserie in onda su Rai1 con protagonista Adriano Giannini e Nicole Grimaudo

Pubblicato

il

Riflessioni sull'esordio della miniserie in onda su Rai1 con protagonista Adriano Giannini e Nicole Grimaudo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 {module Pubblicità dentro articolo}

Queste in sintesi le prime impressioni avute dopo la messa in onda della prima puntata di Boris Giuliano- un poliziotto a Palermo. La miniserie ha debuttato il 23 maggio in prima serata su Rai1 con Adriano Giannini nel ruolo del protagonista e con la regia di Ricky Tognazzi.

Boris Giuliano è stato il capo della Squadra mobile di Palermo e fu assassinato il 21 luglio del 1979. Un commissario brillante i cui metodi investigativi, moderni ed innovativi, successivamente, hanno rappresentato una pietra miliare per la lotta contro la mafia continuata da Falcone e Borsellino.

Ma la sceneggiatura si è soffermata sull’aspetto delle indagini solo quel tanto necessario per rendere credibile l’atmosfera in cui operava il commissario.

Grande rilievo, invece, è stato dato alla vita privata ed affettiva del protagonista più volte ripreso in compagnia della moglie e dei tre figli. Si è voluto presentare Boris Giuliano come un padre affettuoso e presente nella vita dei suoi figli ed un marito amorevole nei confronti della moglie. L’insistenza su questo aspetto molto privato ha determinato, purtroppo, una ripetitività che poteva essere evitata. La sceneggiatura è caduta nella trappola del sentimentalismo e si sono anche sfiorate le atmosfere da telenovela.

Insomma si è avuta la netta sensazione che si sia privilegiata la biografia del protagonista mettendone in evidenza le coraggiose scelte di vita.

Nel ruolo di Boris Giuliano i telespettatori hanno trovato un credibile Adriano Giannini. Si sono notati l’impegno e la dedizione profusi dall’attore nel rendere al meglio il protagonista. E’ stato evidente l’obiettivo, da parte degli sceneggiatori, di voler comunicare un messaggio di legalità e di speranza. La lotta contro Cosa nostra è stata solo apparentemente persa da Boris Giuliano trucidato da Leoluca Bagarella con sette colpi di pistola sparati alle spalle. Appena sufficiente, invece, la prova di Nicole Grimaudo nell’interpretazione della moglie del commissario.

Ottima la recitazione di Manlio Dovì nella parte di Mauro De Mauro il giornalista scomparso nel 1970 sulle cui tracce si mise subito il capo della Squadra mobile di Palermo.

Minore rilevanza, invece, ha avuto la figura di Bruno Contrada che, pur essendo continuamente presente accanto a Boris Giuliano, sembrava relegato in secondo piano.  Ci è sembrato che su di lui si sia volutamente glissato per le note vicende che lo hanno riguardato: amico fraterno di Boris fu poi accusato di collusione con la mafia.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista, esperta di spettacoli, in particolare di televisione. È stata per dieci anni critico televisivo de Il Giornale d’Italia con la direzione di Luigi D’Amato. Dal 1997 si occupa per il quotidiano Il Tempo di spettacoli, soprattutto di tv. Si occupa di cultura per il sito di Panorama. Ha collaborato in passato con le maggiori testate nazionali, tra cui Il Sole 24 ore, Il Mattino, Il Giornale. Ha ricoperto il ruolo di docente di Teorie e tecniche della critica televisiva nel master per laureati in Scienze della Comunicazione, organizzato dall’Università La Sapienza di Roma. Ha vinto il dattero d’argento al Salone Internazionale dell’umorismo di Bordighera. É stata titolare per tre anni della rubrica “Dietro le quinte” su Il Giornale d’Italia, analizzando, ogni settimana, un evento di cronaca, di politica o di spettacolo sotto la lente dell’umorismo.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

Morgane Tale padrone tale cane e Attrazione fatale su Rai 1 – trama, cast, finale

Anticipazioni della seconda puntata della terza con protagonista una detective dall'alto potenziale intellettivo.

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 1 propone oggi la prima puntata della serie Morgane Detective geniale con gli episodi Tale padrone tale cane e Attrazione fatale. Si tratta di un prodotto di genere poliziesco con elementi da commedia.

La produzione è della Francia, l’anno di realizzazione è il 2021. Ogni episodio ha la durata di 52 minuti circa. La serie si compone in tutto di otto episodi trasmessi da Rai 1 in quattro prime serate.

Morgane Tale padre tale cane attori

Morgane Tale padrone tale cane e Attrazione fatale – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Vincente Jamain. Protagonisti principali sono Morgane Alvaro e Adam Karadec interpretati rispettivamente da Audrey Fleurot e Mehdi Nebbou. Nel cast anche Cypriane Gardin nel ruolo di Théa Alvaro.

Le riprese si sono svolte in Francia, in particolare a Lille e zone limitrofe. La produzione è della Septembre Productions in collaborazione con Itineraire Productions, BE-FILMS, Pictanovo e TF1.

Il titolo originale della serie è HPI – Haut potentiel intellectuel, mentre gli episodi in lingua originale hanno come titolo Tel maître, tel chien e Hep et Soja.

Morgane Attrazione fatale dove è girato

Morgane Tale padrone tale cane – trama 

Con la conferma della morte naturale di Romain, Morgane deve ripercorrere il suo processo di lutto al contrario. Poi Emilien Kerr viene trovato in un parcheggio, soffocato con un sacchetto di plastica.

Mandato in ospedale in fretta e furia, le intenzioni dell’aggressore e la mancanza di sospetti credibili confondono le acque. Ma c’è stato davvero un attentato alla vita di Emilien Kerr?

Morgane si chiede: e se non fosse così, perché darsi tanto da fare per mandarlo in ospedale ancora vivo? Morgane e Karadec cercheranno di scoprirlo scavando nel passato di una vittima in punto di morte.

Attrazione fatale – trama

Liberata dal fantasma di Romain, Morgane si è fatta strada nella polizia. E anche troppo per Karadec, di cui interferisce persino con i sogni. Ma deve concentrarsi sull’omicidio di Alex Viniali, che è stato trovato ucciso in uno spogliatoio di calcio.

E forse è stato il calcio che ha portato alla morte di questo esemplare padre di famiglia. Perché Alex Viniali faceva parte di un gruppo di tifosi del Lille particolarmente violenti. Accompagnata da sua figlia Théa, venuta a fare un corso di formazione al DIPJ, Morgane è felice di poter mettere il naso in un mondo troppo spesso riservato agli uomini, quello dei tifosi! Karadec un po’ meno.

Morgane Attrazione fatale finale

Tale padrone tale cane e Attrazione fatale – il cast completo

Di seguito il cast della serie tv Morgane Detective geniale e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Audrey Fleurot: Morgane Alvaro
  • Mehdi Nebbou: Adam Karadec
  • Cypriane Gardin: Théa Alvaro
  • Noé Vandevoorde: Eliott Alvaro
  • Bruno Sanches: Gilles Vandraud
  • Marie Denarnaud: Céline Hazan
  • Bérangère McNeese: Daphné Forestier
  • Christopher Bayemi: Dottor Bonnemain
  • Akache Busiah: Ranir
  • Emilie Lafarge: Rosalie Tellier
  • Camille Aguilar: Mathilde Levasseur
  • Philippe Capelle: Maître Sédillot
  • Benjamin Egner: Philippe Leroux
  • Caroline Filipek: Jeanne Levasseur

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Volevo fare la Rockstar 2 film Rai 2 – trama, cast, finale

Tutti gli eventi che accadono nella seconda stagione della serie con protagonisti Valentina Bellè e Giuseppe Battiston.

Pubblicato

il

Volevo fare la Rockstar 2 quando in onda
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 2 propone da mercoledì 20 ottobre Volevo fare la Rockstar. Si tratta di una serie con atmosfere da commedia, in particolare da family comedy.

La produzione è italiana, le puntate proposte sono quattro ognuna della durata di un’ora e quaranta minuti.

Volevo fare la Rockstar 2 attori

Volevo fare la Rockstar 2 film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Matteo Oleotto. Protagonisti principali sono Olivia Mazzuccato e Francesco Colombo interpretati rispettivamente da Valentina Bellè e Giuseppe Battiston. Nel cast anche Angela Finocchiaro nel ruolo di Nice Zignoni.

Le riprese si sono svolte in Italia, in particolare a Cormons Gorizia nel Friuli Venezia Giulia. Alcune scene sono state girate anche in Slovenia in particolare nella capitale Lubiana.

La produzione è è della Pepito Produzioni in collaborazione con EAStunt per Rai Fiction. La serie è stata venduta anche all’estero con il titolo I Want to be a Rock Star.

Volevo fare la Rockstar 2 dove è girato

Volevo fare la Rockstar 2 – trama generale

Anche nella seconda stagione la serie è ambientata a Caselonghe, immaginario piccolo centro del Friuli Venezia Giulia. È qui che i telespettatori ritrovano Olivia Mazzuccato e Francesco Colombo, che già alla fine della prima stagione erano in una situazione di stallo per quanto riguarda la loro relazione sentimentale. Mentre Olivia è occupata a sopravvivere con i suoi mille lavoretti, deve occuparsi anche delle figlie oramai adolescenti, Emma Biola.

Francesco sembra avere finalmente intenzioni serie ma con un’altra donna: la professoressa Silvia. Come se non bastasse la presenza di tutti questi problemi, adesso torna pure Nice nella nuova versione di super nonna amorevole. In questa fase presenta un comportamento alquanto sospetto che tenta di minare l’autorità di Olivia. Il tutto per convertire le due ragazzine, Emma Viola, in due membri effettivi della famiglia ErtiZignoni.

Pressata dal bisogno di imporre le propria autorità, Olivia si iscrive ad una scuola serale. Qui si rende conto che la sua insegnante è proprio Silvia, la ragazza che si sta frequentando con FrancescoSilvia paradossalmente diventa la sua mentore. Vedremo successivamente le mosse di Olivia per combatterla e vincere sul cuore di Francesco. Infine anche per suo fratello Eros è tempo di decidersi ad avere un rapporto sentimentale.

Il ragazzo dopo il suo legame tormentato con Antonio si innamora di Fabio.

Volevo fare la Rockstar 2 finale

Volevo fare la Rockstar – il cast completo

Di seguito il cast della serie Volevo fare la Rockstar 2 e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Valentina Bellè: Olivia Mazzuccato
  • Angela Finocchiaro: Nice Zignoni
  • Emanuela Grimalda: Nadia Casarin
  • Giuseppe Battiston: Francesco Colombo
  • Caterina Baccicchetto: Emma Mazzuccato
  • Viola Mestriner: Viola Mazzuccato
  • Riccardo Maria Manera: Eros Mazzuccato
  • Margherita Morchio: Martina Colombo
  • Fabrizio Costella: Antonio Morganti
  • Sara Lazzaro: Daniela
  • Matteo Lai: Fulvio
  • Alessia Debandi: Vanessa
  • Lorenzo Adorni: Cesare Conte
  • Ernesto D’Argenio: Vittorio Erti
  • Davide Iacopini: Giovanni Trevi
  • Diego Ribon: Riccardo Mancuso
  • Teco Celio: nonno Primo
  • Tommaso De Tuddo: Maurizio Morganti
  • Anita Kravos: Elena Moras

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

La Tamburina serie tv laF – trama, cast, anticipazioni

In prima visione assoluta la serie tratta dall'omonimo best seller del 1983 di John le Carré.

Pubblicato

il

La Tamburina serie tv laF
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Da martedì 28 settembre arriva in prima tv su laF (Sky 135) alle 21.10 la serie “La Tamburina (The Little Drummer Girl). Si tratta di una serie evento tratta dall’omonimo best seller di John le Carré e firmata BBC/AMC.

La Tamburina serie tv attori

La Tamburina serie tv – regia, protagonisti, dove è girato

Una spy story all’ultimo respiro con un grande cast: Alexander Skarsgård, Florence Pugh Michael Shannon. Arricchiscono il cast Charles Dance nel ruolo del comandante Picton, Max Irons che interpreta Al, fidanzato di Charlie. É presente anche Michael Moshonov, volto dell’agente del Mossad Litvak. D’eccezione anche le location: oltre che a Londra e Praga, la serie è stata girata presso meraviglie artistiche come il Partenone di Atene e il Tempio di Poseidone a Capo Sunio.

Spionaggio, amore, intrighi politici, tradimento, manipolazione: un thriller in 8 episodi che all’esordio ha incollato alla tv oltre 8 milioni di inglesi. La serie è ambientata nel 1979 ed è diretta da Park Chan-wook, già all’opera con la trilogia della vendetta, dove nulla è come sembra e dove il confine fra eroe e cattivo, realtà e finzione, amore e odio è sottilissima.

La Tamburina serie tv dove è girato

La Tamburina serie tv – trama

Mentre si trova in vacanza in Grecia, Charlie (Florence Pugh), brillante e giovane attrice britannica, fa la conoscenza di un uomo affascinante, Gadi Becker (Alexander Skarsgård). In realtà un ufficiale sotto copertura dell’intelligence israeliana.

Charlie si troverà così essere la pedina principale di una complessa missione di spionaggio del Mossad, architettata dal capitano Martin Kurtz. La donna si ritrova così infiltrata in un gruppo palestinese che trama azioni terroristiche in Europa.

La Tamburina serie tv finale

Curiosità

Pubblicato nel 1983, “La tamburina”, unico romanzo di John le Carré che vede una donna nel ruolo principale, venne precedentemente adattato sul grande schermo nel 1984 per la regia di George Roy Hill con protagonisti Diana Keaton e Klaus Kinski; nella serie BBC/AMC del 2018 le Carrè ha partecipato come produttore esecutivo e compare anche in un cameo.

Quello che rende unica e speciale questa storiaha dichiarato lo scrittore scomparso lo scorso dicembre a 89 anniè che, nonostante sia stata scritta 40 anni fa, è ancora molto attuale, poiché affronta tematiche come la questione palestinese e l’antisemitismo, così come la tematica della manipolazione mentale. Credo che la produzione abbia fatto una scelta molto intelligente raccontando una spy story in un modo più ragionato e profondo piuttosto che mostrando le solite sparatorie. Il cast è incredibile e la protagonista Florence Pugh ci ha regalato una performance straordinaria”.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it