x

Connect with us

x

Soap e serie tv

Amore pensaci tu ex House Husbands da settembre su Canale 5

Si chiamerà Amore pensaci tu la serie House Husbands prodotta dalla Publispei per Canale 5. La produzione ha preferito dare un titolo italiano alla fiction che ha nel cast Emilio Solfrizzi, Giuliana De Sio, Filippo Nigro, Martina Stella, Michele Venitucci, Alan Cappelli Goetz, Fabio Troiano e Carmine Recano.

Pubblicato

il

Si chiamerà Amore pensaci tu la serie House Husbands prodotta dalla Publispei per Canale 5. La produzione ha preferito dare un titolo italiano alla fiction che ha nel cast Emilio Solfrizzi, Giuliana De Sio, Filippo Nigro, Martina Stella, Michele Venitucci, Alan Cappelli Goetz, Fabio Troiano e Carmine Recano.
Condividi su

Con il titolo italiano la serie si presenta sulla rete leader di Cologno Monzese a partire da settembre prossimo. Si tratta di 20 episodi ognuno della durata di 45 minuti suddivisi in 10 prime serate. Vengono raccontate le vicissitudini di quattro papà a tempo pieno. I quattro genitori sono proprio Emilio Solfrizzi, Filippo Nigro, Fabio Troiano e Carmine Recano. Sono quattro genitori che si ritrovano a casa a badare ai propri figli mentre le rispettive mogli sono al lavoro. Le atmosfere nelle quali si muove il racconto è a metà strada tra la commedia e toni più seri. Infatti i quattro papà sono rappresentativi di quattro realtà completamente diverse, ma presenti nella società di oggi. Sono famiglie in cui i ruoli genitoriali sono invertiti ma, nonostante le difficoltà, le controversie, riescono a trovare un modus vivendi ed una serenità. {module Pubblicità dentro articolo 2}

La produzione è rappresentata dalla Publispei ha voluto mettere in evidenza come sia cambiata la famiglia e come nonostante le inversioni di ruoli si può ancora trovare un equilibrio sia esteriore che interiore.

La serie si annuncia come la versione italiana dell’omonima comedy australiana dal titolo proprio House Husbands.amore pensaci tu house husbands italia

La modernità della fiction proposta e di voler mostrare come la famiglia possa essere intesa anche in maniera differente da quella tradizionale. Infatti in “Amore pensaci tu” viene affrontato anche il problema dell’affido ad una coppia di omosessuali: i due si ritrovano così a dover far da genitori alla figlia della sorella morta di uno dei due e a doverla seguire in tutte le fasi della sua vita fino alla maggiore età. Le quattro famiglie sono appositamente composte in maniera differente l’una dall’altra, ma la versione italiana di House Husbands vuole mettere in evidenza soprattutto i problemi più caratteristici della società del nostro paese. Il filo rosso che unisce tali famiglie sia pur molto differenti l’una dall’altra è l’amore coniugato in tutte le sue varie sfaccettature, compresa quella omosessuale. {module Pubblicità dentro articolo 2}

Si tratta quindi di una apertura della Publispei al nuovo modo di rappresentare la realtà genitoriale. Una apertura che la casa di produzione di Verdiana Bixio aveva già mostrato in tempi non sospetti con la serie I Cesaroni e con É arrivata la felicità la cui prima stagione è andata in onda su Rai 1 lo scorso autunno e la cui seconda stagione è in corso di riprese. Infatti “É arrivata la felicità” ha raccontato la storia d’amore rappresentata da due giovani lesbiche e si è aggiudicata il riconoscimento di miglior serie televisiva italiana nei Diversity Media Awards.

house husbands italia


Condividi su

Avvocato di Napoli, sposata, un figlio Francesco di dodici anni. Costumista, designer e stilista di moda. Ama la televisione soprattutto la vecchia televisione. Il mio motto è: Domani è un altro giorno

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Agosto 2022
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it