Connect with us

Soap e serie tv

Rimbocchiamoci le maniche, tutti i protagonisti

Rimbocchiamoci le maniche è la serie, in otto puntate, con cui Canale 5 apre la stagione della fiction Mediaset. Il primo appuntamento è questa sera, mercoledì 7 settembre. Ecco tutti i personaggi che fanno parte del cast.
Redazione

Pubblicato

il

Rimbocchiamoci le maniche è la serie, in otto puntate, con cui Canale 5 apre la stagione della fiction Mediaset. Il primo appuntamento è questa sera, mercoledì 7 settembre. Ecco tutti i personaggi che fanno parte del cast.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Angela (Sabrina Ferilli)
Angela è un’operaia tessile, che ha iniziato a lavorare in fabbrica fin da ragazza, subito dopo la scuola, prendendo il posto del padre morto da poco. È madre di tre figli ed è sposata con Fabio, con il quale vive un momento di profonda crisi a causa del tradimento dell’uomo con una collega operaia. Quando la sua fabbrica viene messa in liquidazione, per salvare il suo posto di lavoro e quello delle sue compagne di lavoro, sceglie di prendersi carico della comunità in cui vive e ne diventa sindaco.
Angela è il sindaco che tutti vorremmo avere, perché è una di noi. Antepone il bene della comunità al suo, scopre le sopraffazioni, le frodi, le impunità e fa giustizia. È pronta anche a mettersi contro la burocrazia, se non addirittura contro le Istituzioni, se si tratta di un fine buono. La giustizia per lei è il principio più importante, da perseguire sempre anche se va a discapito di chi si ama. Il proposito di Angela è aiutare chi merita, ma questo genera inevitabilmente continui conflitti interiori che la sottopongono a delle scelte critiche. È sempre una madre di famiglia, con tutti i suoi problemi personali e familiari, ma allo stesso tempo non vuole togliere energie e tempo alla sua attività di sindaco. Anche nella vita sentimentale si troverà di fronte a scelte difficili. Contesa fra tre uomini, dovrà capire se stessa fino in fondo per prendere la giusta decisione.

rimbocchiamoci le maniche canale 5 ferilli assisi

Fabio (Sergio Assisi)
È l’ex marito di Angela, proprietario di un banco di abbigliamento femminile. Temporaneamente separato da Angela, che ha tradito con una collega di lei, è stato cacciato di casa dalla moglie e ora vive con la madre. Fabio ama Angela ma è un debole, talvolta incapace di reggere il confronto con la grinta, il coraggio e la forza di Angela. È un uomo all’antica, che non vede di buon occhio la nuova carriera politica della moglie ma, pur di riconquistarla, sarà disposto a cambiare opinione e atteggiamento.

Paolo (David Coco)
E’ l’insegnante di matematica al liceo di Offidella, dov’è nato e dove è tornato da poco. Prima lavorava a Roma, dove viveva con una moglie, ora diventata ex. Paolo è un vero intellettuale, affascinante e pieno di passioni. È riservato, è una persona su cui si può sempre contare, affidabile e responsabile. Con i suoi allievi potrebbe apparire un professore vecchio stampo, ma non è così. Lui adora insegnare, lo fa con passione e perizia. Rivedere Angela, con la quale aveva avuto una storia in passato, gli apre un mondo nuovo, si farà in quattro per la causa comune e la sosterrà. Perché, in fondo, non l’ha mai dimenticata. Diventerà il suo assessore al Bilancio.

rimbocchiamoci le maniche 1

Massimo (Marco Falaguasta)
Aitante capitano dei Carabinieri, pronto a fare una brillante carriera nell’Arma, ambizioso quanto basta per riuscirci, entusiasta e passionale nel modo di portare avanti le indagini. Di bell’aspetto, muscoloso, sportivo, con un modo di fare apparentemente spavaldo e arrogante ma in realtà alla mano, Massimo ha sempre avuto un grande successo con le donne, e ha mietuto parecchie ‘vittime’. Ma niente di impegnativo. Finché non conoscerà Angela, che farà vacillare tutti i suoi pregiudizi e le sue certezze…

Caty (Benedetta Gargari)
Diciottenne da poco, figlia di Angela, ha un carattere forte, autonomo e combattivo come quello della madre. Come lei, Caty è carismatica, impetuosa e intuitiva, e anche se il suo agire di pancia può apparire eccessivo e “trasgressivo”, in realtà il coraggio di andare oltre le regole è sempre dettato da un profondo senso morale. Caty detesta il bieco provincialismo e si diverte a mostrarsi molto più disinvolta di quello che è, dando a volte un’immagine di se stessa ingannevole. Bravissima nel disegno, e nella pittura.

Ercole (Samuel Garofalo)
Ha sedici anni, ma ne dimostra di meno. Nel pieno dell’adolescenza, vive quel periodo in cui certi ragazzi diventano particolarmente arroganti, mentre altri si chiudono in loro stessi, quasi spaventati di dover lasciare il mondo protetto dell’infanzia, ed Ercole appartiene a questa seconda categoria. A dispetto del suo nome, è un ragazzo sensibile, che tende a starsene per conto suo, a non ribellarsi, e magari a subire.

rimbocchiamoci le maniche ilario bellazini
Ferdinando (Ilario Bellazzini)
Ferdinando ha otto anni ed è un bambino sveglio, tipico esponente della sua generazione. Usa il computer da quando è nato, ma non disdegna i libri né lo sport all’aria aperta. Dotato di spiccata fantasia, adora le storie di avventura e di fantasy, con una certa predilezione, come molti piccoli lettori, per l’horror. Ama molto anche la musica e vorrebbe imparare a suonare uno strumento. Ferdinando ha imparato presto a gestirsi in autonomia, come molti bambini di genitori che lavorano, per di più terzogenito.

Giovanna (Nunzia Schiano)
È la suocera di Angela, la madre di Fabio. Nella sua vita ha fatto solo la moglie e la madre, e ne è stata contenta. È tradizionalista e molto conservatrice, almeno quanto sua nuora è progressista e liberal, e questo causa un’infinità di “punti di vista” diversi tra le due donne. Adora il suo unico figlio, Fabio, e il suo sogno sarebbe quello di poter lasciare il piccolo appartamento malandato dove vive da sempre, ed avere una casa vera e luminosa. Fabio farà di tutto per accontentarla.

rimbocchiamoci le maniche andreozzi

 Gina (Michela Andreozzi)

È un’operaia, collega di Angela, che vive la colpa di essere stata la causa della rottura del matrimonio della protagonista col marito, Fabio. È lei, infatti, la donna con cui Fabio l’ha tradita. Il suo rapporto con Angela è segnato da questo evento ma la generosità di Angela saprà accantonare questo sgarbo quando la collega avrà bisogno di lei.

Dario (David Payla)
Giovane blogger ed esperto di informatica, quando Angela decide di candidarsi a sindaco si offre di darle una mano durante la campagna elettorale. Dopo la sua elezione, entra nella sua squadra come assessore alla comunicazione del Comune. E’ il più giovane dello staff, ma a dispetto della sua età, Dario è molto riflessivo, grande lavoratore, sempre disponibile, soprattutto per le questioni che riguardano tutto ciò che è informatica, un vero e proprio esperto in grado di risolvere qualunque cosa. Ha una grande passione per il kitesurf e, ogni volta che il lavoro glielo permette, “fugge” verso il mare. É sempre solo, riservato ma sarà proprio la figlia di Angela, Caty, a far battere il suo cuore, e questo creerà complicazioni, imbarazzi e dilemmi, non solo in lui…

rimbocchiamoci le maniche andrea giordana
Piero Pacetti (Andrea Giordana)

È stato Sindaco per svariati mandati ed era il migliore amico del padre di Angela, che ha visto crescere. È proprio lui a consigliarle di candidarsi a primo cittadino contro il suo stesso pupillo, Mario Delfino. Angela si fida ciecamente di lui, anche per il profondo legame che l’uomo aveva con il suo defunto e adorato padre, un esempio costante per lei.

rimocchiamoci alberto molinari

Marco Delfino (Alberto Molinari)
È l’oppositore di Angela in comune. Delfino ha fatto carriera politica accodandosi da diversi anni al sindaco uscente Pacetti. Battuto da Angela, cercherà indefessamente di buttarla giù, di spingerla alle dimissioni, con ogni mezzo, corretto e scorretto. Diventerà quasi un fatto personale, per lui, quello di sbattere giù dallo scranno quella donna semplice, priva di titoli di studio, ma che con la sua umanità, il suo coraggio, e la sua forza d’animo è riuscita a fare in pochi mesi quello che Delfino e i suoi non erano riusciti a fare per anni.

maurizio mattioli

Maurizio (Maurizio Mattioli)

Maurizio lavora in comune da trent’anni, ha attraversato parecchie amministrazioni, ed è probabilmente quello che ne sa di più in tema di regole, cavilli e burocrazie… e inevitabilmente è l’unico che è in grado di fornire soluzioni per saltarle. Appoggia Angela con entusiasmo anche prima della sua elezione, e diventerà a tutti gli effetti un membro fidato della sua squadra.

Daniela (Monica Dugo)

Daniela fa la restauratrice, è molto preparata e motivata. Entrerà nella squadra di Angela come assessore alla cultura. Si invaghisce di Dario, il giovane blogger assessore alla comunicazione, ma non sembra essere corrisposta…

rimbocchiamoci silvestri

Luisa (Gabriella Silvestri)
Anche lei lavorava nella fabbrica di Angela, e sono amiche da sempre. Naturale, quindi, il suo ingresso in giunta, come assessore all’ambiente. Fedelissima di Angela, sua grande amica ma soprattutto sua “consigliera” nei problemi familiari e privati, Luisa è l’unica persona che sa tutto di Angela, sia in casa che fuori. Ironica, sarcastica, a volte un po’ cinica nelle sue battute e nei suoi giudizi, è soprattutto una donna pratica e pragmatica, che va dritta al sodo.

Rosa (Francesca Antonelli)
E’ un’operaia determinata a far valere i propri diritti e quelli delle compagne di fabbrica. E’ una capofila quando si tratta di combattere e lo dimostrerà sostenendo Angela durante la campagna elettorale. Per Rosa, però, la priorità resterà sempre la Charmant e la possibilità di continuare a lavorare. Non potrebbe essere diversamente: è una mamma single e, nonostante il romantico corteggiamento di un consigliere, tiene alla propria indipendenza e vuole farcela da sola. Vacillerà però quando vedrà Angela occuparsi del bene di tutti e non solo del futuro della fabbrica e quando si ritroverà sotto sfratto esecutivo e senza un tetto sulla testa.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

La stagione della caccia su Rai 4 – trama, cast, finale

Tutte le curiosità sul tv movie di Camilleri. Notizie su cast, regista, location, episodi inediti inerenti la lavorazione del tv movie
Biagio Esposito

Pubblicato

il

La stagione della caccia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si chiama La stagione della caccia il secondo tv movie della serie C’era una volta Vigata in onda oggi, in replica, su Rai 4.

Il tv movie è tratto dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri pubblicato nel 1992 dall’editore Sellerio che avrebbe editato successivamente tutti i libri dello scrittore siciliano.

Noi vi abbiamo già anticipato le principali notizie sulla pellicola. Adesso vi sveliamo tutte le curiosità sulla trama e sulla realizzazione delle riprese.

Innanzitutto La stagione della caccia è la prima opera di Camilleri ed ebbe un successo immediato e clamoroso sia di pubblico che di critica.

La stagione della caccia – dove è stato girato

Le riprese sono state effettuate in Sicilia, in particolare a Scicli. Una delle location è stata il Palazzo Mormino-Màssari che si trova proprio sulla piazza principale di Scicli. Si tratta di un edificio nobiliare molto bello e sontuoso che è stato utilizzato come il Palazzo Peluso. I Peluso sono la famiglia nobile protagonista della vicenda raccontata da Camilleri.

La piazza è quella di Ispica, il porto è quello di Marzamemi, la piazza dove vediamo il marchese anziano è la piazza di Scicli, Piazza Busacca, mentre la Basilica è sempre ad Ispica.

La stagione della caccia attori

Chi è il regista?

Il regista è Roan Johnson ha già firmato la serie di Sky I delitti del BarLume. Nato a Londra da padre inglese e mamma materana, ha trascorso la sua infanzia e adolescenza a Pisa e poi a Roma. Johnson ha studiato al centro sperimentale di cinematografia dove come docente di sceneggiatura ha avuto Francesco Bruni, che firma la sceneggiatura della Stagione della caccia con Camilleri e Leonardo Marini.

Il regista ha svelato che per girare il tv movie ha ascoltato, tra i tanti consigli che gli erano stati dati, uno in particolare: “Pensa come se i Peluso fossero i Sopranos del diciannovesimo secolo e tu fossi il James Gandolfini di Vigata”. 

Sul suo incontro con Camilleri svela: “Per me è stato come andare da un veggente, varcando la soglia del suo salotto traboccante di libri mi è sembrato di entrare nell’antro della Sibilla. Sembrava un rituale pagano, ognuno sulla sedia assegnata dallo scrittore, che mi sembrava uno sciamano”.

Camilleri, però, ha imposto il suo pensiero sul tv movie. Ha solo accettato qualche semplificazione sul testo, ricco di intrecci e personaggi. Ma è stato inflessibile per un finale diverso, contenente la speranza di un nuovo amore e quindi più a lieto fine. Johnson e Bruni lo avevano proposto ma lo scrittore scrittore non ha voluto saperne.

La stagione della caccia finale

La stagione della caccia – I Peluso e la trama

I nobili Peluso da Torre Venerina, signori di Vigata, sono guidati dal patriarca, il marchese Filippo Pelluso (Tommaso Ragno). Un giorno arriva in paese il fascinoso farmacista Alfonso “Fofò” La Matina interpretato da Francesco Scianna. E’ figlio di un contadino esperto in erbe medicamentose. Appena giunto a Vigata, i componenti della famiglia Peluso cominciano misteriosamente a morire, uno dopo l’altro, come ne I dieci piccoli indiani di Agatha Christie. Chi morso da una vipera, chi di crepacuore, chi avvelenato.

Gli attori

Francesco Scianna, il protagonista, ha raccontato di essere rimasto colpito sin da subito dal romanzo e di essersi ispirato a Charlie Chaplin per interpretare Alfonso Fofò La Matina, con l’intento di dare al personaggio quella vis comica, che è la cifra vincente della scrittura di Andrea Camilleri.

Donatella Finocchiaro ha spiegato: «Finalmente sono una donna di Camilleri. Questo libro è un capolavoro di scrittura magistralmente adattato, diretto e anche ben interpretato dai burattini che siamo noi, ma i personaggi erano cesellati alla perfezione. Nel film c’è l’emozione, il dramma, la morte e anche tanta comicità. Con Tommaso Ragno non mi sono trattenuta dalla risate, anche noi attori siamo rimasti ‘vittime’ di questa storia!».


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Io non mi arrendo con Beppe Fiorello su Rai 1 – trama, cast, finale

Sintesi della fiction Io non mi arrendo con Beppe Fiorello. Tratta dalla storia del poliziotto Roberto Mancini
Sveva Loriano

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera Rai 1 replica la miniserie tv Io non mi arrendo con Beppe Fiorello. La storia racconta le vicende del poliziotto Roberto Mancini (Marco Giordano nella fiction), impegnato a combattere l’ecomafia della terra dei fuochi.

Io non mi arrendo film attori

Io non mi arrendo – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Enzo Monteleone. Protagonisti sono Beppe Fiorello e Massimo Popolizio che interpretano rispettivamente i ruoli dell’ispettore Marco Giordano e dell’avvocato Gaetano Russo. Nel cast anche Maddalena Crippa che dà il volto al personaggio del vice-questore Giordana Valente.

Le riprese si sono svolte in Italia, in particolare in Puglia nelle città di Bari e Brindisi. La produzione è della Picomedia in collaborazione con Iblafilm per Rai Fiction.

Io non mi arrendo film dove è girato

Io non mi arrendo – trama

La storia inizia a Fondi (LT) con Marco Giordano alle prese con Fusillo. Un cittadino finito nella mani di usurai che rischia di diventare un prestanome per dimezzare il suo debito. Durante un suo interrogatorio, l’ispettore conosce Maria Kaminski (Elena Tchepeleva) e per avvicinarla finge di essere l’addetto al rinnovo dei permessi di soggiorno.

L’avvocato Gaetano Russo (Massimo Popolizio) è una delle figure al centro di questa indagine di usura e lo vediamo inizialmente acquisire una terra in Campania per una cifra di tre milioni. I suoi intenti non sono assolutamente benevoli: vuole usare quel terreno per creare discariche di rifiuti tossici. La squadra ferma un camion convinto di sequestrare droga; quando invece trovano immondizia, non capiscono il reale intento del criminale.

Intanto continuano le intercettazioni telefoniche e le indagini svolte sul territorio campano mostrano un collegamento tra Russo e i rifiuti tossici. Seguendo un camion, Giordano e Mastropalo scoprono una discarica illegale a cielo aperto e inoltre incontrano Vincenzino, un ragazzo malato che li porta a scoprire altri luoghi dove in passato sono avvenuti gli stessi fatti.

La storia d’amore tra Marco e Maria prosegue a gonfie, prima con un romantico matrimonio all’interno di una grotta in Polonia e poi con l’arrivo di Martina, la loro primogenita. Impegnato in un faccia a faccia con Russo, però l’ispettore non riesce ad aiutare la moglie.

Le intercettazioni continuano e mettono in evidenza come l’avvocato Russo abbia delle coperture importanti nella pubblica amministrazione, nella politica e anche nella magistratura. L’omicidio di Ercolani, un complice non più gradito del legale, però complica un po’ il compito dei poliziotti che trovano un valido alleato in Vincenzino.

Spoiler finale prima puntata

Il Dottor Bonocore svela a Giordano come molti bambini nella cittadina siano affetti da tumore. Tutti sanno ma nessuno denuncia. Durante un incontro tra l’avvocato Russo e altri malviventi, per allargare il giro d’affari anche all’estero, a sorpresa si presenta anche il superiore dell’ispettore, la Dottoressa Valente. Questa scoperta è condivisa solo con la squadra; ecco svelato il motivo per cui la donna aveva proposto a Giordano una promozione ai servizi segreti.

Per riuscire ad ampliare il giro d’affari l’avvocato Russo chiede aiuto al boss della camorra Don Antonio. In un letto d’ospedale, dopo un incontro con Marco Giordano, Vincenzino muore, terminando così la sua agonia. Nell’ultima scena l’avvocato Russo e l’ispettore si “”sfidano” a parole in un tavolo di ristorante.

Io non mi arrendo film finale

Io non mi arrendo – cast completo

  • Giuseppe Fiorello: isp. Marco Giordano
  • Massimo Popolizio: avvocato Gaetano Russo
  • Elena Tchepeleva: Maria Kaminksi
  • Alessandro Riceci: Rino Mastropalo
  • Salvio Simeoli: Lucio Papa
  • Stefano Alessandroni: Alessio Bonfiglio
  • Mario Sgueglia: Michele Leone
  • Paolo Briguglia: PM Giovanni Cattaneo
  • Maddalena Crippa: vice-questore Giordana Valente
  • Antonio Milo: Sebastiano Ajello
  • Vincenzo Pirrotta: Antonio Pomarico
  • Giulia Salerno: Martina Giordano
  • Luigi D’Oriano: Vincenzino Abate
  • Bianca Maria D’Amato: madre di Vincenzino

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Alice Nevers 13 episodi A briglie sciolte e Chut su Giallo – trama, cast, finale

Altri due casi estremamente complicati per la serie in onda su Giallo e interpretata da un giudice istruttore donna.
Beatrice Martini

Pubblicato

il

Alice Nevers A briglie sciolte Giallo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giallo propone oggi gli episodi A briglie sciolte e Chut che fanno parte del ciclo Alice Nevers 13. L’appuntamento è in prima serata sul canale 38 del digitale terrestre.

La serie è una produzione francese le cui atmosfere oscillano tra il giallo e il poliziesco. È stata trasmessa sulla principale rete francese TF1 e la regia di tutti gli episodi della stagione in corso è affidata a Renée Manzor.

Tutte le puntate hanno come protagonisti casi giudiziari affrontati dal giudice istruttore Alice Nevers che opera in uno dei più importanti commissariati di Parigi. Accanto alla protagonista Alice Nevers a cui dà il volto l’attrice Marine Delterme c’è il fidato assistente Fred Marquand interpretato dall’attore Jean Michel Tinivelli.

Giallo propone settimanalmente due episodi della serie, ognuno della durata di 50 minuti. Ecco le anticipazioni sui due episodi conclusivi.

Alice Nevers A briglie sciolte trama

Alice Nevers 13 A briglie sciolte – trama

La trama raccontata nel primo episodio ha come protagonista Hervé Carpentier proprietario di una piccola stalla per cavalli. L’uomo improvvisamente viene ucciso nel centro di Parigi, colpito a morte da un dardo ipodermico.

Intanto nella piccola fattoria per cavalli ne è scomparso uno. Si tratta di Otello, l’animale preferito da sua figlia Cissy. Alice Nevers e la sua squadra arrivano sul posto per cercare di indagare e rendersi conto delle condizioni in cui si trova il cadavere dopo la morte.

La giudice si rende conto, dopo una serie di indagini, che la chiave per risolvere il caso sia proprio nella scomparsa di Otello. Allo stesso tempo Alice Nevers fa delle domande a suo padre chiedendogli una spiegazione sul cadavere che ha portato alla luce.

Alice Nevers 13 Chut trama

Episodio Chut – trama

La trama raccontata ruota intorno a Florence Rafin, una segretaria che lavorava presso uno studio medico. La donna è stata strangolata e poi gettata da un ponte su una chiatta di ghiaia. Alice Nevers e il suo assistente Marquand scoprono che la vittima era una seguace di Chut, una setta dedicata alla infedeltà coniugale.

Durante la loro indagine Alice e Marquand trovano in questo caso molte somiglianze con altri accaduti in passato.

Per quanto riguarda la vita privata Alice Nevers si avvicina al dottor Chahine, dopo aver scoperto che Marquand ha ospitato nella sua casa Leah, una poliziotta molto graziosa. Ma arriva un evento a turbare tutto. Il vice-sceriffo Marquand è stato appena ucciso. O almeno così sembra…

Alice Nevers 13 Chut attori

Alice Nevers 13 – il cast completo

Di seguito il cast della serie Alice Nevers 13 e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Marine Delterme – Alice Nevers
  • Jean-Michel Tinivelli – Fred Marquand
  • Grégori Baquet – Ludo
  • Alexandre Varga – Mathieu Brémond
  • Georges Claisse – Anton Avenberg
  • Vincent Solignac – François Avenberg
  • Jean Dell – Lemonnier
  • Anne-Charlotte Pontabry – Laurence
  • Sandy Lobry – Betty
  • Sylvie Audcoeur – Christelle Avenberg
  • Arielle Sémenoff – Hélène Kimoff
  • Laurent Olmedo – Marco Bianchi

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it