Connect with us

Soap e serie tv

Oltre la soglia – il profilo dei personaggi

Le caratteristiche dei protagonisti della serie che indaga i disagi psichici di un gruppo di adolescenti.
Beatrice Martini

Pubblicato

il

Le caratteristiche dei protagonisti della serie che indaga i disagi psichici di un gruppo di adolescenti.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Oltre la soglia la nuova serie che Canale 5 manda in onda dal 6 novembre in prima serata con personaggi di grande interesse.

Protagonista è Gabriella Pession nel ruolo di una psichiatra infantile. Accanto a lei anche Giorgio Marchesi.

Oltre la soglia personaggi – caratteristiche e profilo di ognuno dei protagonisti principali

 

Oltre la soglia personaggi Gabriella Pession (Tosca) e Michele Spadavecchia (Roberto)Tosca Navarro (Gabriella Pession)

È una psichiatra infantile e primario del reparto deputato a curare i disagi psichici degli adolescenti. Si tratta di un reparto all’avanguardia e la Navarro ha la capacità di suscitare subito empatia con i piccoli pazienti. La dottoressa nel suo campo è la migliore.

La sua capacità di entrare nelle menti fragili degli adolescenti scaturisce una sua difficile esperienza del passato. Infatti è stata affetta da schizofrenia paranoide. Tosca però riesce a tenere a bada la malattia grazie ai farmaci e ad un forte autocontrollo accompagnato da una idonea psicoterapia.

Oltre la soglia personaggi Gabriella Pession (Tosca) e Arianna Becheroni (Tosca Piccola)

Tosca Navarro 15enne (Arianna Becheroni)

É l’allucinazione ricorrente di Tosca. Una piccola punk ribelle che è l’immagine di lei stessa quando era quindicenne. Ed è proprio con queste immagini che il suo disturbo psichico è iniziato.

Tosca quindicenne però è per lei anche una sorta di spirito guida. Infatti la costringe a guardare sempre dinanzi a sé e a ricordare il compito che deve assolvere quotidianamente.

Oltre la soglia Giorgio Marchesi (PierGiorgio) Paolo Briguglia (Alessandro)

Piergiorgio Di Muro (Giorgio Marchesi)

È uno dei pubblici ministeri della procura presso il Tribunale dei Minori. È un quarantenne affascinante, introverso con fama di essere intransigente e spietato. Tra Tosca e lui c’è un vero e proprio conflitto che li porta ad avere atteggiamenti e comportamenti differenti su tutto. Insomma tra i due e guerra aperta.

Tosca naturalmente non può rivelargli il suo segreto ma capisce che ha anche lui una ferita nascosta. Entrambi hanno paura di innamorarsi l’uno dell’altra.

Oltre la soglia personaggi Nina Torresi (Barbara) e Paolo Briguglia (Alessandro)

Alessandro Agosti (Paolo Briguglia)

É lo psichiatra e psicoterapeuta che lavora nell’equipe di Tosca ed è il suo braccio destro. Ha sempre studiato con passione ma Tosca gli rinfaccia continuamente che il suo altruismo è solo retorica.

Oltre la soglia personaggi – caratteristiche e profilo degli altri protagonisti

Oltre la soglia Alessandro Tedeschi (Francesco), Nina Torresi (Barbara) e Paolo Briguglia (Alessandro)

Francesco Negri (Alessandro Tedeschi)

È un neuropsichiatra carismatico ed affascinante. Sa di essere un bravo medico ma preferisce esercitare la professione da solo e non in gruppo. Tosca anche con lui ha spesso degli scontri. Infatti hanno una visione diametralmente opposta nel curare i pazienti. Lui segue pedissequamente i protocolli, lei invece è sempre pronta ad infrangere le regole per il bene dei pazienti.

Oltre la soglia personaggi Nina Torresi (Barbara)

Barbara Cappello (Nina Torresi)

È la più giovane professionista della squadra di Tosca e considera la Navarro una vera e propria guida professionale. Barbara ha 30 anni, ha un carattere molto aperto e cerca sempre il lato migliore in ognuna delle persone che incontra.

Achille Loreto (Massimo De Lorenzo)

È il direttore amministrativo dell’ospedale. Ha un solo obiettivo: cercare di far quadrare i conti. Ha una visione del mondo abbastanza cinica basata soprattutto sulla ricchezza. Tosca è insofferente e non sopporta le sue idee. Il risultato è il duello continuo tra i due che non esclude anche i colpi bassi.

Mirta Tonutti (Camilla Ferranti)

Lavora da circa 20 anni per i servizi sociali. Ha una grande esperienza che l’ha portata ad avere un comportamento abbastanza duro nei confronti sia dei pazienti che dei familiari. Molto spesso ritiene che siano proprio i familiari la causa dei disagi dei ragazzi.

Maria Palli (Ida Sansone)

È la storica caposala del reparto. Ha un atteggiamento a metà strada tra l’autoritario e il materno. Adora Tosca Navarro anche se non ne condivide i metodi utilizzati.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

Alice Nevers 13 episodi Intima convinzione e Sforzo – trama, cast, finale

Torna Alice Nevers con la tredicesima stagione e con nuove indagini che la coinvolgono in casi di cronaca nera.
Beatrice Martini

Pubblicato

il

Alice Nevers 13 Intima convinzione trama
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alice Nevers torna con la stagione numero 13 e con gli episodi i cui titoli sono Intima convinzione e Sforzo. L’appuntamento è su Giallo, canale 38 del digitale terrestre, a partire da giovedì 15 aprile per cinque giovedì consecutivi in prima serata.

Si tratta di una serie televisiva poliziesca francese trasmessa su TF1, il primo canale in terra madre per ascolti.

Alice Nevers 13 Intima convinzione dove è girato

Alice Nevers 13 – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di René Manzor. Protagonista principale è il giudice istruttore Alice Nevers interpretata da Marine Delterme. Accanto a lei il suo fidato assistente Fred Marquand a cui dà il volto l’attore Jean Michel Tinivelli. Nel cast anche Gregori Baquet nel ruolo di Ludovic.

Le vicende sono incentrate sui casi giudiziari affrontati dal giudice istruttore Alice Nevers. Il titolo completo della serie è Alice Nevers – professione giudice che dalla quattordicesima stagione diventa semplicemente a Alice Nevers.

Lo scorso 11 gennaio 2021 TF1 ha ufficializzato la fine della serie dopo la diciassettesima stagione.

Le riprese si sono svolte in Francia, in particolare nella capitale Parigi. Molte scene sono state girate anche in Belgio.

La produzione è della Ego Productions per TF1. Il titolo originale è Alice Nevers: Le juge est une femme.

Una curiosità: ogni episodio termina con la canzone Pride interpretata dalla banda britannica Syntax.

Alice Nevers 13 Sforzo attori

Alice Nevers 13 trama episodio Intima convinzione

Dopo essere stata colpita all’addome durante un’operazione di polizia, Alice Nevers viene portata urgentemente in ospedale. Qui viene sottoposta ad un intervento chirurgico.

Tutto sembra andare per il verso giusto fino a quando il giudice donna non si sveglia dall’anestesia e dice di essere tormentata dalla visione di un cadavere. È una visione incerta sulla quale non sa dare alcuna spiegazione. Una volta tornata al lavoro 15 giorni dopo indaga con il comandante Marquand su uno strano caso. Camille Verdier esperta psichiatrica del tribunale cade improvvisamente dall’alto della scala nel Palazzo di Giustizia. Portata immediatamente in ospedale ne viene riscontrata la morte. L’autopsia rivela che è stata avvelenata. Dovrà essere Alice Nevers insieme al comandante Marquand a scoprire l’assassino e soprattutto la causa per la quale è stata uccisa.

Trama episodio Sforzo

Manon Rizzoli, la leader di una squadra di cheerleader, viene trovata senza vita su un campo da tennis. Suo padre, proprietario del complesso sportivo, è stato l’ultimo a vederla viva. Interviene Alice Nevers con tutta la sua squadra.

Si scopre così che nel complesso sportivo esisteva una stanza destinata alla preghiera. Qui c’era una foto di Manon velata. La ragazza si era convertita all’Islam.

Intanto la Nevers è ancora vittima di incubi ed ha dei dolori molto forti come conseguenza dell’operazione subita. Si reca dunque dal suo chirurgo che le prescrive morfina per il dolore.

Da parte sua Marquand accoglie nel suo appartamento l’agente di polizia Lea Delcourt. Dovrà ospitarla alcune sere a settimana. Nel frattempo è impegnato con la Nevers per scoprire chi ha voluto la morte della giovane cheerleader.

Alice Nevers 13 Sforzo finale

Alice Nevers 13 – il cast completo

Di seguito il cast della serie Alice Nevers 13 e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Marine Delterme – Alice Nevers
  • Jean-Michel Tinivelli – Fred Marquand
  • Grégori Baquet – Ludo
  • Alexandre Varga – Mathieu Brémond
  • Georges Claisse – Anton Avenberg
  • Vincent Solignac – François Avenberg
  • Jean Dell – Lemonnier
  • Anne-Charlotte Pontabry – Laurence
  • Sandy Lobry – Betty
  • Sylvie Audcoeur – Christelle Avenberg
  • Arielle Sémenoff – Hélène Kimoff
  • Laurent Olmedo – Marco Bianchi

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Il Commissario Montalbano Salvo amato, Livia mia – trama, cast, finale

La pellicola del commissario interpretato da Luca Zingaretti torna in replica su Rai 1
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Il Commissario Montalbano episodi 2020 - Stasera Salvo amato, Livia mia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 1 propone questa, in replica, Salvo amato, Livia mia che fa parte del ciclo Il Commissario Montalbano. La pellicola è la prima dopo la morte di Andrea Camilleri e dello storico regista Alberto Sironi, sostituito da Luca Zingaretti.

Il Commissario Montalbano episodi 2020 - Stasera Salvo amato, Livia mia

Il Commissario Montalbano episodi Salvo amato, Livia mia

Il caso di “Salvo amata, Livia mia” che va in onda stasera è un groviglio attorno all’omicidio della giovane Agata Cosentino. La vittima – interpretata da Federica De Benedittis – era un’amica di Livia, alias Sonia Bergamasco, compagna del Commissario, che torna a Vigata per seguire le indagini e supportare la famiglia di Agata.

Il delitto avviene nell’Archivio storico comunale. Nonostante Agata fosse un’archivista, il primo compito del Commissario Montalbano è capire cosa ci facesse lì. Tutti erano in ferie per permettere i lavori di manutenzione, l’unico ad aggirarsi negli uffici era il Direttore Antonio Cannizzaro (Rosario Lisma).
Quella che sembrava una violenza sessuale sfociata in delitto, si rivela qualcosa di più complesso.
Il Commissario insieme a Pasquale, figlio di Adelina
La vicenda di Agata si amalgama con quella di Pasquale (Fabio Costanzo), il figlio di Adelina, bloccato da un metronotte durante l’incursione furtiva in una villetta.

La sceneggiatura nasce infatti dall’intreccio di due diversi racconti di Andrea Camilleri: “Salvo amato, Livia Mia” e “Il vecchio ladro”. Un lavoro complesso, dal momento che il primo era nato in forma epistolare e raccontava le indagini de Il Commissario Montalbano condotte lontano da Vigata.

Ancora una volta, colpisce la profondità dei personaggi tratteggiati da Andrea Camilleri. A partire dalla vittima, Agata, che rivive nei flashback interpretati da Federica De Benedittis in un’articolazione crescente. Complice la figura dell’amica Caterina Giunta, cui dà il volto l’attrice Katia Greco, con la quale si scoprirà avere un rapporto inaspettato.

Insieme al personaggio di Rosario Lisma, compongono un trittico che per tutto l’episodio restituisce la complessità umana, attraverso sviluppi sì sorprendenti e audaci, ma senza forzature. Un risultato affidato solo alla scrittura che ci accompagna nella loro scoperta, replicando appieno la sensibilità della penna di Andrea Camilleri, sempre impegnato a farci comprendere le sfaccettature dell’uomo senza dare giudizi.

Il cast e la regia di Luca Zingaretti per i nuovi episodi in onda dal 9 marzo 2020

Il cast e la regia di Luca Zingaretti

Federica De Benedittis è tra le poche ospiti nel cast de Il Commissario Montalbano. Una scelta esplicita della produzione. La Direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta ha spiegato: “La struttura del racconto ci ha fatto optare per la scelta di attori che lavorano in maniera corale e su più registri. Il Commissario Montalbano si caratterizza da sempre per l’alternanza tra ospiti protagonisti e lavori più corali”.

A “Salvo amato, Livia mia”, partecipa anche Roberta Giarrusso, nei panni della Signora Caruana. È un ruolo meno centrale, ma rientra appieno nel discorso corale fatto dalla Andreatta.

I nuovi episodi, però, si caratterizzano soprattutto per la regia di Luca Zingaretti. Lo storico Direttore Alberto Sironi è morto durante le riprese, ad appena qualche settimana di distanza dalla scomparsa di Andrea Camilleri. Un doppio colpo che ha segnato profondamente il cast e la produzione. Zingaretti ha poi preso in mano la regia con il supporto dei colleghi di sempre, a partire da Cesare Bocci, Peppino Mazzotta ed Angelo Russo.

Nei suoi ricordi affettuosi di Sironi, Luca Zingaretti ha detto: “Non ho fatto la mia regia. In una situazione del genere devi solo cercare di capire cosa avrebbe fatto chi ti ha preceduto”.

La regia degli episodi de Il Commissario Montalbano 2020, in effetti, non tradisce la volontà di aggiungere troppo. Semmai, dall’episodio “Salvo amato, Livia mia” appare una sospensione ancora maggiore dei tempi e dei luoghi. In alcuni passaggi, la stessa Vigata sembra assumere contorni più eterei, sfumati, di quelli a cui eravamo abituati.

 

Il Commissario Montalbano 2020

Il Commissario Montalbano 2020 – Il futuro della serie di Rai 1 dopo la morte di Andrea Camilleri e Alberto Sironi

La morte di pilastri come Andrea Camilleri e Alberto Sironi potrebbe compromettere il futuro della serie di Rai 1.

Lo ha ammesso Zingaretti, concorde con il cast storico: “Vogliamo innanzitutto celebrare questi due episodi, salutare i nostri eroi e poi riflettere. Vedere se è il caso di finirla qua oppure continuare e chiudere in bellezza con l’ultimo romanzo nella cassaforte di Sellerio. Dobbiamo vedere se andare avanti. Per quanto mi riguarda, voglio elaborare il lutto e capire se abbia senso o meno”.

Il titolo dell’ultimo romanzo custodito dall’Editore Sellerio è sconosciuto, ma dovrebbe contenere una svolta decisiva nella vita de Il Commissario Montalbano, probabilmente la sua stessa scomparsa.

Intanto, c’è la certezza di un altro episodio già pronto, girato sempre la scorsa estate. Verosimilmente, dunque, Rai 1 e Palomar hanno tenuto nel cassetto l’episodio per il gran finale del prossimo anno.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Chiamami ancora amore serie tv – ecco quando va in onda

La serie tv interpretata da Greta Scarano e Simone Liberati viene proposta da Rai 1 in tre puntate.
Riccardo Chiaravalli

Pubblicato

il

Chiamami ancora amore serie tv Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Chiamami ancora amore la serie tv che Rai 1 propone in prima serata.

L’appuntamento è alle 21:25. Il prodotto è di genere drammatico, le puntate previste sono tre ed ognuna ha la durata di un’ora e 40 minuti.

Chiamami ancora amore serie tv attori

Chiamami ancora amore serie tv – regia, protagonisti, dove è girato

La regia e di Gianluca Maria Tavarelli. La serie è creata da Giacomo Benotti. Personaggi principali sono Greta Scarano nel ruolo della protagonista Anna e Simone Liberati che interpreta invece Enrico. Nel cast è prevista la partecipazione di Claudia Pandolfi.

La produzione è della Indigo in collaborazione con Rai Fiction e in associazione con About Premium Content (APC). La serie tv è stata realizzata inoltre con il patrocinio del comune di Bracciano e della città di Anguillara Sabazia.

Le riprese si sono svolte tutte nel Lazio in particolare nelle città di Bracciano e della stessa Anguillara Sabazia che si trova a 32 km dalla capitale Roma e affaccia sul lago di Bracciano.

Chiamami ancora amore serie tv dove è girato

Chiamami ancora amore serie tv – trama

La trama raccontata ha come protagonisti Anna ed Enrico. Nel corso del loro rapporto sentimentale si sono molto amati. Ma successivamente sono giunti ad odiarsi in maniera feroce.

Sono stati sposati per undici anni e dalla loro unione è nato un figlio. Ma dopo questo lasso di tempo la convivenza tra i due risulta oramai impossibile. Decidono così di separarsi.

L’allontanamento reciproco non si rivela positivo soprattutto per il figlio. Infatti i due ingaggiano molto presto una guerra distruttiva. Si odiano e si fanno del male a vicenda in maniera così intensa che i servizi sociali sono costretti ad intervenire per valutare la loro capacità di essere genitori.

Ci troviamo dinanzi ad una coppia che vive due momenti della sua vita completamente opposti. Da una parte ha vissuto 11 anni in una situazione di amore idilliaco, i due coniugi sono stati complici ed affiatati. Adesso invece non riescono a risparmiarsi umiliazioni e vendette.

I telespettatori a questo punto si chiedono come può un amore così grande e apparentemente assoluto sfociare in un odio talmente crudele. Tocca ad un assistente sociale andare a fondo alla loro storia.

Bisogna ripercorrere tutto il loro excursus sentimentale fin dall’inizio. Sono molti i segreti che nascondono e che verranno man mano alla luce. Soltanto alla fine di un doloroso percorso alla ricerca della propria personalità e di sé stessi, l’assistente sociale riuscirà a scoprire il vero motivo di un odio così profondo tra i due.

Quando va in onda

La messa in onda della serie tv Chiamami ancora amore è prevista per lunedì 3 maggio 2021. La nuova fiction televisiva dovrebbe prendere il posto de La fuggitiva. Le puntate previste sono tre vanno in onda a scansione settimanale, il 10 e il 17 maggio.

Chiamami ancora amore serie tv finale

Il cast della serie tv Chiamami ancora amore

  • Greta Scarano
  • Simone Liberati
  • Claudia Pandolfi
  • Giorgio Colangeli
  • Alessandro Tedeschi
  • Emanuele Barbalonga

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it