Come una madre con Vanessa Incontrada – Conferenza stampa in diretta


La nuova fiction di Rai 1 con Vanessa incontrada, in onda dal 2 febbraio. Con Sebastiano Somma, Giuseppe Zeno e Simone Montedoro


Come una madre con Vanessa Incontrada. È tra i nuovi titoli realizzati da Rai Fiction insieme a 11 marzo film per Rai 1 ed andrà in onda dalla prima serata di domenica 2 febbraio, in tre puntate. Stiamo parlando di Come una madre, la serie con protagonista Vanessa Incontrada, di cui vi raccontiamo in diretta la conferenza stampa di presentazione, dalla sede Rai di Viale Mazzini.

Come una madre con Vanessa Incontrada - Conferenza stampa in diretta - Cast, trama e anticipazioni
Come una madre con Vanessa Incontrada – Conferenza stampa in diretta – Cast, trama e anticipazioni

In Come una Madre, Vanessa Incontrada interpreta Angela Graziani, un’assistente sociale realizzata, serena ed appagata dalla vita. È anche madre di Matteo, un bambino di nove anni, che però muore in un tragico incidente stradale. Una fatalità che distrugge la sua esistenza e la costringe a scappare nella piccola isola toscana in cui è cresciuta, per provare a ricominciare da capo.

Lì incontra Elena (Eleonora Giovanardi) e i suoi due bambini, Valentina e Bruno. Il misterioso omicidio di Elena sconvolge ulteriormente Angela, cui la vittima aveva affidato i bambini poco prima di morire. L’accusa di omicidio spinge Angela alla fuga, nel tentativo di proteggere i bambini e di scoprire cosa c’è dietro l’uccisione di Elena.

Del cast fa parte anche Marco Bocci (il poliziotto Li Guardi), che si occupa delle indagini insieme a Sebastiano Somma (agente dei servizi segreti). Giuseppe Zeno, invece, veste i panni di Kim l’uomo con cui doveva incontrarsi Elena prima di essere accoltellata. Insieme a loro, Simone Montedoro (l’ex marito di Angela), Katia Ricciarelli e Ninni Bruschetta.

Alla conferenza stampa che vi racconteremo in diretta parteciperà l’intero cast, con il regista Andrea Porporati e la Direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta.

Parla Eleonora Andreatta Direttrice di Rai Fitcion

La prima ad intervenire è Eleonora Andreatta, Direttrice di Rai Fiction: “Vanessa Incontrada ha un posto speciale in Rai Fiction. Ha iniziato il suo percorso diventando un personaggio femminile iconico, capace di portare al grande pubblico storie di donne forti e coraggiose, che riescono ad affrontare le difficoltà. Rappresenta molto bene l’accoglienza e l’empatia, aderendo perfettaemnte all’immagine femminile che la linea di RaiFiction cerca.

La serie ha una forte marca autorale di Andrea Porporati. Una favola nera contemporanea, un percorso di rinascita nel mezzo di una fuga, una sueprtrama che mette insieme molti elementi, cmpreso il thriller. Poi, il temo della maternità. Un grande lavoro produttivo ed editoriale”.

Interviene Andrea Porporati regista e sceneggiatore di Come una madre

Andrea Porporati, regista ma anche sceneggiatore della fiction: “Semplificando, chiamerei Come una madre una storia d’avventura. Una storia in cui c’è tutto: sentimenti, amore, viaggio (attraverso un’Italia meravigliosa, sorprendente anche per noi). Un viaggio anche emotivo, poiché viaggiando i personaggi socprono se stessi e scoprono un nuovo modo di stare insieme e guardare gli altri. Un viaggio attraverso personaggi particolari e inaspettati.

Il film è stato complesso, però anche semplice, per me. Perché mi sono affidato al legame che si è formato tra Angela e i due bambini: nonostante tutto, positivo. Ho già lavorato con Vanessa Incontrada in film precedenti e la considero un po’ come Thom Hanks, una di quelle persone che ne portano con sè tante altre, che emergono man mano che vivono le varie circostanze della vita”.

Le parole di Vanessa Incontrada, protagonista di Come una madre

Le parole di Vanessa Incontrada, che veste i panni della protagonista Angela: “D’ora in poi sarò Thom Hanks (ride, ndr). In realtà, credo che i veri protagonisti siano i due bambini. È stato complicato lavorare con loro per giorni sul set. Una cosa fantastica ve la devo raccontare: dovevamo fare una scena complicata e quel giorno non avevano granché voglia. A loro insaputa, sono andata dai genitori e gli ho detto che avrei fatto finta di arrabbiarmi. Avreste dovuto vedere la loro faccia, increduli di vedermi arrabbiata.

E quel giorno, alal fine, è stato di grandi risate. Nella storia di Come una madre i bambini danno molto ad Angela, una donna persa che non sa più come affrontare il futuro. Lei ritorverà se stessa e cosa aspettarsi dal futuro, anche grazie ai due bambini.

Ho sempre pensato che le donne che ho interpretato fossero coraggiose, ma anche fragili. Ritorna questo fattore nelle donne che interpreto ed è presente anche in questo caso”.

Gli interventi di Sebastiano Somma, Simone Montedoro e del Produttore Matteo Levi alla conferenza stampa di Come una madre

Sebastiano Somma: “Negli anni ho interpretato figure molto istituzionali – cosa che ho continuato a fare in teatro – però quando è nata quest’intuizione di propormi in un ruolo diverso, con dei chiaroscuri, ambigui, con delle complessità, ho capito che mi avrebbe consentito di lavorare giocando su corde un po’ diverse.

Ribadisco la forza che Porporati ha dato a questa fiction. L’attenzione alla scrittura e al prodotto – anche da parte di Rai Fiction – va riconosciuta. Mi sono affidato completamente a lui, per l’attenzione con cui tratta gli attori, per la mano che mescola cinema e televisione”.

Simone Montedoro: “Volevo ringraziare Andrea Porporati e la Rai che mi hanon dato questa possibilità. È stato un onore lavorare con Thom Hanks (ride, ndr). Lino subentra in questa fuga dopo una lunga separazione da Angela, anche perché evidentemente la ama ancora, e con Vanessa Incontrada ci sono stati momenti molto intensi”.

Matteo Levi, di 11 marzo film: “La realizzazione di un film on the road è molto complessa. Abbiamo girato in piena estate, soprattutto in Toscana e Calabria, ma girando anche il Lazio e Roma, fino al sud Italia. Ma c’è una cosa che è stata semplice. Questa è la terza serie che facciamo con Andrea Porporati e Vanessa Incontrada. Appena Andrea Porporati mi ha accennato all’idea, tutto è stato semplice, anche per la sponda offerta immediatamente da Rai Fitcion. Spero faremo altre cose insieme.

Come una madre con Vanessa Incontrada – Le domande dei giornalisti alla conferenza stampa

Ci sono dei riferimenti alla cronaca?

Andrea Porporati: “In realtà, non ci sono riferimenti a fatti di cronaca specifici. Lo scorso anno lo avevamo fatto in “I nostri figli” e in qualche modo c’è un richiamo nella questione dell’affidamento dei figli. Ma io pensavo più a storie come Pinocchio, per via dei paesaggi non esattamente collocati nello spazio e della semplicità della storia.

Vanessa Incontrada, un commento sulla sicurezza che rappresenti per la Rai? Mette delle pressioni?

Vanessa Incontrada: “Sono felice che produzioni come la 11 marzo film abbiano questa fiducia in me. Non ho chiesto mai perché, mi piace quello che mi propongono e c’è un rapporto molto umano tra di noi (non è scontato) che porta più facilmente a lavorare insieme. Per il resto, sono felice che in questa visione della Rai ci sono anche io dentro”.

Vanessa Incontrada, come scegli i tuoi ruoli? Ci sono progetti futuri?

Vanessa Incontrada: “Scelgo i copioni coprattutto per la storia che mi viene proposta. Se in quel momento della mia vita sento di poter recitare emotivamente in una determinata storia, se la sceneggiatura si fa leggere velocemente e mi coinvolge, la prima cosa che faccio è chiamare il mio agente ed acettare. Vado anche molto d’istinto, ecco. E poi scelgo in base al regista”.

Vanessa Incontrada parla dei suoi progetti e del ruolo nella fiction Rai

La fiction doveva andare in onda prima, ora è stata programmata per il 2 febbraio, a ridosso di Sanremo. Perché questa scelta, che potrebbe danneggiarla?

Eleonora Andreatta: “La fiction è slittata di due settimane per valutazioni sulla controprogrammazione, con le partite di calcio previste e la necessità di garantire gli approfondimenti sulle lezioni politiche il 26 gennaio. Motivi prettamente tecnici, dunque. La data non credo possa danneggiare la fiction Come una madre, anzi. Godrà di una lunga promozione e arriverà in una settimana in cui i riflettori saranno già tutti acesi su Rai 1″.

Vanessa Incontrada, farai ancora lo show 20 anni che siamo italiani con Gigi D’Alessio?

Vanessa Incontrada: “È stata un’esperienza stupenda. Ci sono momenti e momenti per fare le cose, se arriverà ve lo dirò con grande piacere. Per ora, ci sono altri progetti in ballo”.

Vanessa Incontrada, quali difficoltà ha incontrato nell’interpretare un ruolo materno molto delicato?

Vanessa Incontrada: “La perdita di un figlio è impossibile da capire. Per quanto un attore possa immedesimarsi, non potrà mai coglierlo fino in fondo. Ho vissuto in parte quel dolore, stando vicino ad una persona cara. In Come una madre, mi sono affidato ad Andrea Porporati e alla sua scrittura, la rappresentazione di quel dolore l’abbiamo trovata insieme. In genere sono molto istintiva, ma in questo caso ci abbiamo lavorato su anche in maniera razionale”.

Sul finire dell’incontro, qualche giornalista lamenta di non essere riuscito a fare domande alla protagonista, nonostante fossero già state concordate le interviste. È la stessa Incontrada a spiegare di aver dovuto rinunciare per motivi di tempo.

Infine, l’attrice stempera la tensione raccontando un aneddoto divertente: “Sul set è venuto mio figlio ed è nato un certo feeling con Crystal Deglaudi (la piccola che interpreta Valentina, figlia della protagonista Angela). Come la vogliamo chiamare? Una simpatia, un amore?”. La risposta della giovanissima attrice è secca ma divertita: “Non è vero!”.

La conferenza stampa di Come una madre con Vanessa incontrada si chiude qui.



0 Replies to “Come una madre con Vanessa Incontrada – Conferenza stampa in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*