Connect with us

Soap e serie tv

Non uccidere, la recensione

Riflessioni sull'esordio della serie che segna il ritorno della fiction su Rai3
Marida Caterini

Pubblicato

il

Riflessioni sull'esordio della serie che segna il ritorno della fiction su Rai3
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

{module Google ads}

 Vi si aggiunga il sottofondo musicale da thriller delle emozioni, finalizzato a sottolineare istante dopo istante, la tragica routine delle indagini legate alla scomparsa e al successivo ritrovamento di Sara, una ragazzina barbaramente trucidata.  Si presenta così Non uccidere, la serie tv che ha esordito venerdì 11 settembre su Rai3. Protagonista una irriconoscibile Miriam Leone nel ruolo della poliziotta Valeria Ferri che, nella prima puntata deve scoprire l’assassino della piccola Sara.

La storia ha forti riferimenti televisivi che evocano i casi di cronaca nera dei quali si occupano da anni i principali mass media e i contenitori televisivi. L’esempio più eclatante, contenuto in Non uccidere, è la presenza del padre della piccola Sara in un programma tv nel corso del quale il conduttore gli comunica che è stato trovato il corpo della figlia. Chiaro il riferimento a quanto è davvero accaduto alla madre di Sara Scazzi: ospite in collegamento di Chi l’ha visto?, apprese,in diretta, da Federica Sciarelli, del ritrovamento del corpo della ragazzina.

Ma non basta: la sceneggiatura e il susseguirsi degli eventi (le indagini della poliziotta) evocano i gialli scandinavi che tanto successo stanno riscuotendo negli ultimi anni. E ci sono chiari riferimenti anche alla moderna serialità televisiva proposta da Sky Atlantic. La serie di Rai3 ha il merito di aver tentato una sorta di innovazione della fiction ricorrendo a formule e linguaggio distanti dai consueti e obsoleti stereotipi del racconto televisivo made in Italy.

E’ stato costruito un insieme di ingredienti che, miscelati nella giusta misura, avrebbero dovuto conferire al prodotto una patina di originalità e di credibilità. L’obiettivo sarebbe stato centrato se ci fosse stata una protagonista differente. Troppo evanescente ancora l’immagine recitativa di Miriam Leone sia pur inserita in una sceneggiatura di un qualche spessore.

La sensazione di immobilismo che, a tratti, si avvertiva nel racconto, è stata amplificata da un altrettanto immobilismo espressivo che ha bloccato ogni tentativo di riuscita.

Gli attori che si muovono, coralmente, nella serialità targata Sky Atlantic, hanno un certo carisma, dovuto all’esercizio della professione in ruoli di spessore e di credibilità.

Di Miriam Leone, dispiace dirlo, avevamo notato queste caratteristiche già nella fiction La dama velata di cui è stata interprete principale su Rai 1 nella scorsa primavera.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista, esperta di spettacoli, in particolare di televisione. È stata per dieci anni critico televisivo de Il Giornale d’Italia con la direzione di Luigi D’Amato. Dal 1997 si occupa per il quotidiano Il Tempo di spettacoli, soprattutto di tv. Si occupa di cultura per il sito di Panorama. Ha collaborato in passato con le maggiori testate nazionali, tra cui Il Sole 24 ore, Il Mattino, Il Giornale. Ha ricoperto il ruolo di docente di Teorie e tecniche della critica televisiva nel master per laureati in Scienze della Comunicazione, organizzato dall’Università La Sapienza di Roma. Ha vinto il dattero d’argento al Salone Internazionale dell’umorismo di Bordighera. É stata titolare per tre anni della rubrica “Dietro le quinte” su Il Giornale d’Italia, analizzando, ogni settimana, un evento di cronaca, di politica o di spettacolo sotto la lente dell’umorismo.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

Clarice serie tv Rai 2 – trama, cast, finale

La serie è il sequel della pellicola che 30 anni fa ha segnato la storia del cinema con Anthony Hopkins.
Aurora Broschi

Pubblicato

il

Clarice serie tv Rai 2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 2 propone da oggi la serie tv Clarice. Si tratta di un prodotto di genere drammatico con incursioni nel thriller, nel poliziesco e persino nell’horror, composto da 10 episodi ognuno della durata di circa 45 minuti.

La seconda rete la propone in esclusiva con i primi due episodi in prima visione assoluta che hanno come titolo rispettivamente Il silenzio è finito e Fantasmi.

La produzione è statunitense e l’anno di realizzazione è il 2021. La serie è basata sul romanzo best seller Il silenzio degli innocenti di cui ne rappresenta il sequel a livello cinematografico.

Va in onda la prima stagione prevista.

Clarice serie tv attori

Clarice serie tv – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Jenny Lumet e Alex Kurtzman. Personaggi principali sono Clarice Starling e Ardelia Mapp interpretati rispettivamente da Rebecca Breeds e Devin A. Tyler. Nel cast anche Luca De Oliveira nel ruolo di Thomas Esquivel.

Le riprese si sono svolte in Canada, in particolare a Vancouver capoluogo della Columbia Britannica. Iniziate il 21 settembre del 2020 sono terminate lo scorso 23 marzo 2021. Clarice è stata trasmessa negli Stati Uniti a cominciare dall’11 febbraio 2021 sulla rete CBS.

Il titolo originale è il medesimo con cui è stato venduto a livello internazionale.

La produzione è della MGM Television in collaborazione con CBS Television Studios.

Clarice serie tv dove è girato

Clarice serie tv – trama

La vicenda raccontata è ambientata nel 1993. È trascorso un anno dagli eventi raccontati nella pellicola Il silenzio degli innocenti. Clarice con la sua personalità brillante e vulnerabile torna di nuovo ad occuparsi di serial killer e predatori sessuali. Il suo coraggio la porta ad affrontare i più pericolosi mostri e criminali.

Ben presto però si accorge che non tutto è come sembra. In una Washington caratterizzata da un clima freddo, grigio e piovoso, Clarice si muove in un ambiente di lavoro prettamente maschilista. Tutta la società è dominata dagli affari della politica.

A sostenerla è il bisogno di sfuggire agli inquietanti segreti di famiglia che l’hanno perseguitata per tutta la vita.

Trama episodi Il silenzio è finito

Nel primo episodio Il silenzio è finito è trascorso un anno dall’uccisione di Buffalo Bill. L’agente dell’FBI, Clarice Starling, deve sottoporsi all’esame medico di un analista. Il fine è di valutare se dopo i fatti traumatici di cui è stata protagonista, può essere ancora una volta riammessa a lavoro.

Ruth Martin, la madre di Catherine, la ragazza scampata alla morte grazie a Clarice, è diventata procuratore generale degli Stati Uniti. Una volta ottenuto l’incarico convoca Clarice a Washington per inserirla in una task force contro i crimini violenti guidata dall’agente Paul Krendler.

Carice serie tv – trama episodio Fantasmi

Nel secondo episodio dal titolo Fantasmi siamo nel Tennessee. Qui un agente viene ferito mentre presenta un mandato di perquisizione ad una comunità di recupero gestita da un estremista pericoloso. Sul punto di essere buttata fuori dalla squadra per insubordinazione, Clarice viene coinvolta nelle trattative dal capo del gruppo sotto assedio.

Durante la permanenza all’interno del locale, Clarice scopre che la comune non è affatto quel che sembra. E, per venire a capo della situazione, dovrà lei stessa a fare i conti con il proprio passato.

Clarice serie tv finale

Clarice – il cast completo

Di seguito il cast della serie tv Clarice e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Rebecca Breeds: Clarice Starling
  • Devyn A. Tyler: Ardelia Mapp
  • Lucca De Oliveira: Tomas Esquivel
  • Kal Penn: Emin Grigoryan
  • Nick Sandow: Murray Clarke
  • Michael Cudlitz (Amicizia a rischio): Paul Krendler
  • Marnee Carpenter: Catherine Martin

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Un passo dal cielo 6: Sogni e ossessioni – trama, cast, finale

Nel secondo appuntamento con la serie il protagonista si trova in un momento particolare della sua esistenza.
Riccardo Chiaravalli

Pubblicato

il

Un passo dal cielo 6 Sogni e ossessioni trama
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 1 trasmette oggi la seconda puntata di Un passo dal cielo 6: i guardiani che ha come titolo Sogni e ossessioni. La serie è interpretata nel ruolo del protagonista Francesco Neri da Daniele Liotti.

Nel cast anche le new entry Giusy Buscemi e Serena Iansiti. Presenti inoltre Enrico Ianniello, Gian Marco Pozzoli e Anna Dalton. Prevista la partecipazione di Pilar Fogliati e Aurora Ruffino.

La regia è di Ian Maria Michelini che ha diretto i primi due episodi. Tutti gli altri sono stati firmati da Beniamino Catena e Cosimo Alemà. La produzione della Lux Vide di Luca e Matilde Bernabei per Rai Fiction.

Un passo dal cielo 6 Sogni e ossessioni attori

Riassunto puntata precedente

La puntata precedente ha mostrato Francesco Neri che con tutta la sua squadra è stato trasferito a San Vito di Cadore in una comoda stazione di polizia. Un giorno si imbatte in una giovane donna ferita, Dafne, e successivamente trova anche una bambina. Si tratta della figlia Lara che si rifiuta di parlare.

L’impressione di Francesco Neri è che si tratti di una bambina vissuta selvaggiamente un po’ fuori dal mondo. Dafne comunque nonostante la ferita riesce a sopravvivere.

Già nella prima puntata Francesco Neri riesce a venire a capo di alcuni segreti che circondavano la figura di Dafne. Ma non è ancora stato scoperto tutto il mistero di cui Dafne è depositaria.

Un passo dal cielo 6 Sogni e ossessioni dove è girato

Un passo dal cielo 6: Sogni e ossessioni – trama

L’inizio della seconda puntata è alquanto movimentato. Infatti Camilla, un’aspirante poliziotta, riesce a salvare all’ultimo momento Vincenzo Nappi dall’esplosione di una bomba. Francesco Neri e tutta la sua squadra cominciano ad indagare per capire chi può averla piazzata proprio in quel posto e successivamente innescata.

La verità che viene a galla è drammatica. Le bombe potrebbero essere più di una e poi si viene a scoprire anche che tutti gli indizi portano verso la vecchia miniera.

Nella seconda parte della puntata l’attenzione è su Francesco Neri, di cui si analizza il momento particolare in cui si trova. Il capo della Forestale infatti non ha ancora trovato un equilibrio tra il suo desiderio di partire e il bisogno di rimanere accanto a Vincenzo Nappi per aiutarlo. Quest’ultimo nel frattempo deve fare i conti con le truffe di Carolina.

Un passo dal cielo 6 Sogni e ossessioni finale

Un passo dal cielo 6: I guardiani – il cast completo

Di seguito il cast completo della sesta stagione di Un passo dal cielo

  • Francesco Neri– Daniele Liotti
  • Vincenzo Nappi– Enrico Ianniello
  • Manuela Nappi– Giusy Buscemi
  • Carolina– Serena Iansiti
  • Huber Fabricetti– Gianmarco Pozzoli
  • Elda– Anna Dalton
  • Isabella Ferrante– Jenny De Nucci
  • Enrico Costa– Luca Chikovani
  • Giorgio– Filippo De Carli
  • Dafne– Aurora Ruffino
  • Emma Giorgi– Pilar Fogliati
  • Cristoph– Carlo Cecchi

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Svegliati amore mio terza puntata – Sergio agli arresti domiciliari

Nella terza puntata si consuma il finale della serie interpretata da Sabrina Ferilli, Ettore Bassi e Francesco Arca.
Angela Grimaldi

Pubblicato

il

Svegliati amore mio terza puntata trama
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Va in onda questa sera su Canale 5 la terza puntata della serie Svegliati amore mio. Protagonista principale nel ruolo di Nanà Santoro è Sabrina Ferilli.

Nel cast accanto a lei ci sono Ettore Bassi che interpreta il marito Sergio, Francesco Arca (Mimmo Giuliani) e Massimo Popolizio nel ruolo di Ettore Tagliabue. Presente anche Francesco Venditti che interpreta il giornalista Stefano Roversi.

Le riprese si sono svolte in Italia in particolare a Roma e nel Lazio. La regia è di Simona Izzo e Ricky Tognazzi che hanno curato anche la sceneggiatura.

Svegliati amore mio terza puntata attori

Riassunto puntata precedente

Dopo la morte di Mimmo Giuliani un giornalista locale, Stefano Roversi, aveva contattato Nanà perché intenzionato a scrivere un reportage sull’acciaieria e sulla possibile pericolosità delle polveri inquinanti che emette. Nanà aveva dato al protagonista tutte le informazioni di cui era in possesso.

La puntata si era chiusa con un altro dramma per la protagonista. La figlia Sara è uscita dall’ospedale e si era recata nel cortile sotto una pioggia scrosciante con l’intento di salvare una piantina. La bambina era in compagnia di Lorenzo, il simpatico amico che aveva conosciuto dentro il nosocomio. La piccola però era improvvisamente svenuta e Lorenzo aveva chiesto aiuto.

Svegliati amore mio terza puntata dove è girato

Svegliati amore mio terza puntata – trama

La trama della terza e ultima puntata inizia con alcune considerazioni del commissario di polizia sull’incidente in cui è rimasto ucciso Mimmo Giuliani. Il commissario infatti è convinto che Sergio sia implicato in prima persona nella morte dell’amico di infanzia e collega.

Intanto proseguono le indagini. Sara in ospedale ha la febbre, ma è Lorenzo che a un certo punto improvvisamente si aggrava.

Nanà è entrata nel vivo della sua missione contro l’acciaieria. Infatti esorta le madri ad aiutare il giornalista Stefano che sta per pubblicare un clamoroso reportage contro l’acciaieria. Il giornalista è riuscito a convincere il suo ex editore (Ricky Tognazzi) a pubblicare l’esclusiva.

Quando però l’articolo viene pubblicato qualcuno non gradisce tutta questa pubblicità negativa. Primo tra tutti. Tagliabue, responsabile dell’acciaieria, che respinge tutte le accuse mosse nei suoi confronti. Inoltre annuncia l’aumento della produzione.

Le minacce continuano ad arrivare sempre più numerose nei riguardi sia di Sergio che di Nanà. L’uomo intanto è agli arresti domiciliari perché viene ritenuto ancora il responsabile della morte di Mimmo.

Nonostante tutto questo Nanà non si perde d’animo. Organizza una manifestazione contro l’acciaieria e mette in luce tutte le gravi inadempienze della gestione Tagliabue.

Alla fine Nanà ha la meglio e l’acciaieria viene bonificata. Il finale è positivo in quanto Sara riesce a guarire dalla malattia, torna alla sua passione, ovvero il nuoto, e continua a vincere altri riconoscimenti.

Svegliati amore mio terza puntata finale

Il cast della terza puntata di Svegliati amore mio

  • Sabrina Ferilli – Nanà Santoro
  • Ettore Bassi – Sergio Santoro
  • Massimo Popolizio – Ettore Tagliabue
  • Francesco Arca – Mimmo Giuliani
  • Veruska Rossi – Manuela Placido
  • Francesco Venditti – Stefano Roversi
  • Enzo Casertano – Dini
  • Iaia Forte – Ramona
  • Emanuele Salce – Commissario Caputo
  • Fabrizio Sabatucci – Pietro
  • Paolo Giommarelli – Paolo Torelli
  • Caterina Sbaraglia – Sara Santoro
  • Catena Fiorello – Gianna
  • Antonio Avella – Lorenzo
  • Luciana Zanella – Luisa
  • Francesca Antonelli – Maddalena
  • Manuel D’Amario – Antonio
  • Bruno Torrisi – Vanni
  • Andrea Napoleoni – Carlo
  • Maria Vittoria Casarotti Todeschini – Rosi
  • Alice Venditti – Francesca

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it